Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Gatto e topo

Di

Editore: Feltrinelli (Universale Economica 680)

3.6
(253)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 216 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Tedesco , Inglese , Spagnolo , Catalano

Isbn-10: 8807806800 | Isbn-13: 9788807806803 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: E. Filippini

Disponibile anche come: Tascabile economico , Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature , History

Ti piace Gatto e topo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    poetico e grottesco, ragazzi che crescono nella mancanza di senso della Germania della seconda guerra mondiale e formano il loro mondo onirico e prosaico di riferimenti in un clima plumbeo. E' bellissimo il modo in cui è descritta la scoperta e l'adulazione morbosa e disperata di un amico. E' dav ...continua

    poetico e grottesco, ragazzi che crescono nella mancanza di senso della Germania della seconda guerra mondiale e formano il loro mondo onirico e prosaico di riferimenti in un clima plumbeo. E' bellissimo il modo in cui è descritta la scoperta e l'adulazione morbosa e disperata di un amico. E' davvero un piccolo libro in cui si vede/ci si vede crescere nella ottusa crudeltà del mondo.

    ha scritto il 

  • 0

    Gatto e topo, di Gunter Grass

    http://www.meloleggo.it/trilogia-di-danzica-parte-ii-gatto-e-topo-di-gunter-grass_158/

    Nel 1961 Grass pubblicava Gatto e topo, seconda parte della trilogia di Danzica.
    In questo testo, molto più breve rispetto agli altri due, il protagonista è Joachim Mahlke, uno studente liceale di ...continua

    http://www.meloleggo.it/trilogia-di-danzica-parte-ii-gatto-e-topo-di-gunter-grass_158/

    Nel 1961 Grass pubblicava Gatto e topo, seconda parte della trilogia di Danzica.
    In questo testo, molto più breve rispetto agli altri due, il protagonista è Joachim Mahlke, uno studente liceale di Danzica. Anche in questo caso il personaggio è caratterizzato da un’anomalia fisica evidente, il giovane infatti ha un pomo d’adamo sviluppato oltre misura. Il pomo d’adamo di Joachim Mah... [continua a leggere su www.MeLoLeggo.it]

    ha scritto il 

  • 4

    Siempre he tenido en mente la visión que los aliados nos dieron sobre la Segunda Guerra Mundial, más nunca la del otro lado, los alemanes, japoneses e italianos que iban a la guerra sin saber su verdadero sentido o sin comprender realmente la magnitud de ésta en sus vidas simples. Creo que Grass ...continua

    Siempre he tenido en mente la visión que los aliados nos dieron sobre la Segunda Guerra Mundial, más nunca la del otro lado, los alemanes, japoneses e italianos que iban a la guerra sin saber su verdadero sentido o sin comprender realmente la magnitud de ésta en sus vidas simples. Creo que Grass logra darnos una comprensión, a su estilo, de lo que pensaba el alemán común sobre la guerra y las "necesidades" de Hitler. Si bien la alegoría del título del libro es por una parte física de uno de los personajes, estos son jóvenes que se ven privados de una parte de su vida por atender a su país.
    Tanto Pilenz como Mahlke son el claro ejemplo de una parte inmensa de esa Alemania que no estaba interesada en una guerra que solo buscaba encumbrar el ego de su dictador.
    Un punto a favor del libro es la narración en tercera persona, Pilenz narra la novela, que llega por momentos a tener una especie de conversación directa con Mahlke.
    De mejor comprensión que El tambor de hojalata, pero muy vinculada a la historia que los fundamenta, su esencia.

    ha scritto il 

  • 4

    Il secondo romanzo della trilogia di Danzica e’ meno complesso del Tamburo ma non meno divertente. La forza del romanzo sta nello stile Grass-iano del raccontare i fatti sul grande Mahlke, l’eroe anti-eroe nella narrativa dove anche il nazismo finisce in secondo piano.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Letto da: Peppe.


    Opera di sicuro significato simbolico, propone al lettore la figura del diverso (culturalmente, o fisicamente, o ideologicamente), il topo, nel brano in questione simbolizzato da uno strano pomo di adamo di dimensioni sicuramente notevoli, che si pone all'attenzione del co ...continua

    Letto da: Peppe.

    Opera di sicuro significato simbolico, propone al lettore la figura del diverso (culturalmente, o fisicamente, o ideologicamente), il topo, nel brano in questione simbolizzato da uno strano pomo di adamo di dimensioni sicuramente notevoli, che si pone all'attenzione del comune sentire della società pregna dei propri luoghi comuni, delle sue ipocrisie e idiosincrasie, che si spingono al rigetto e all'attacco frontale di ogni diversità o complessità, appunto il gatto, che simbolicamente aggredisce il topo-pomo di adamo del racconto in questione. E allora il possessore dell'abnorme topo-pomo di adamo si ingegna a distogliere l'attenzione dalla sua abnormalità con imprese fantasiose e quasi epiche o mimetizzando il topo-pomo di adamo in modi sempre più geniali.
    Il racconto è, come la maggior parte dei romanzi di Grass, ambientato temporalmente durante gli anni terribili del regime nazista e chiaramente in Germania, ai confini polacchi e della zona anseatica del mar Baltico. Quasi si respira quell'aria di mare mista alla consapevolezza quasi infantile di fare la storia, o perlomeno di essere al suo centro anche se appartenenti ad una società fotografata nei suoi movimenti minimi o quasi borghesi, cosa che rende gradevole come sempre l'opera di Grass e rinnova la critica alla normalità apparente di quegli anni crudeli.

    ha scritto il 

Ordina per