Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Gaudì

Di

Editore: Triangle

4.0
(55)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 192 | Formato: Altri

Isbn-10: 848981595X | Isbn-13: 9788489815957 | Data di pubblicazione: 

Genere: Art, Architecture & Photography

Ti piace Gaudì?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    GAUDI, IL GENIO IN ARCHITETTURA

    Ho acquistato questa guida sull’opera di Gaudì (Gaudì – Introduzione alla sua architettura – di Juan-Eduardo Cirlot) durante una gita fatta a Barcellona a fine 2009, durante la quale ho potuto visitare alcune delle opere qui descritte, quali la Sagrada Familia, Palazzo e Parco Güell, Casa Batllò… ...continua

    Ho acquistato questa guida sull’opera di Gaudì (Gaudì – Introduzione alla sua architettura – di Juan-Eduardo Cirlot) durante una gita fatta a Barcellona a fine 2009, durante la quale ho potuto visitare alcune delle opere qui descritte, quali la Sagrada Familia, Palazzo e Parco Güell, Casa Batllò… Cosa sarebbe Barcellona senza Gaudì?
    Come si dice nel volume Gaudì è stato un genio nel senso originario del termine, “colui che genera”, per aver saputo creare una forma di architettura nuova, che supera i vincoli delle linee rette, delle geometrie precise, del monocromatico, perché “la Natura non ci presenta nessun oggetto in maniera monocromatica, del tutto uniforme per ciò che riguarda il colore, né nella vegetazione, né nella geologia, né nella topografia, né nel regno animale”, come scrive l’architetto (pag. 21).
    I suoi edifici si inseriscono nella natura, i suoi colonnati sembrano foreste, i suoi comignoli strane piante o creature sottomarine, i suoi muri onde. Gaudì costruisce nella natura imitando la natura e stravolgendo i criteri classici e noi, forse troppo condizionati dai canoni greco-romani, ci meravigliamo e ammiriamo la sua opera ma non riusciamo a prenderla sul serio a trarne un insegnamento. Forse anche per motivi economici. Costruire case a forma di cubo, di certo costa meno che costruire edifici in cui ogni finestra è diversa dalle altre, in cui le pareti si curvano sinuose, in cui nulla è regolare e standard, industrializzabile e duplicabile.
    Genio troppo moderno, al punto di essere antico, artigianale più che industriale, elitario più che di massa.
    Eppure sono geni come lui che rendono città come Barcellona speciali e la nostra vita meno noiosa.

    ha scritto il 

  • 4

    Consiglio la lettura di questo bel libro fotografico a tutti coloro che di Gaudì conoscono solo la Sagrada Familia e nient'altro e che vogliono aumentare le proprie conoscenze sull'opera del grande architetto.

    ha scritto il