Gender Trouble

Feminism and the Subversion of Identity (Routledge Classics)

By

Publisher: Routledge

4.1
(48)

Language: English | Number of Pages: 236 | Format: Paperback | In other languages: (other languages) Japanese , Italian

Isbn-10: 0415389550 | Isbn-13: 9780415389556 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Softcover and Stapled , Hardcover

Category: Family, Sex & Relationships , Gay & Lesbian , Philosophy

Do you like Gender Trouble ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description

Since its publication in 1990, Gender Trouble has become one of the key works of contemporary feminist theory, and an essential work for anyone interested in the study of gender, queer theory, or the politics of sexuality in culture. This is the text where Judith Butler began to advance the ideas that would go on to take life as "performativity theory," as well as some of the first articulations of the possibility for subversive gender practices, and she writes in her preface to the 10th anniversary edition released in 1999 that one point of Gender Trouble was "not to prescribe a new gendered way of life [...] but to open up the field of possibility for gender [...]" Widely taught, and widely debated, Gender Trouble continues to offer a powerful critique of heteronormativity and of the function of gender in the modern world.

Sorting by
  • 4

    Scrivere coi paroloni il concetto che il genere è generato socialmente (politicamente) e non biologicamente. Anzi che la politica (società) arriva a distruggere il sesso, cancellando quello che ci app ...continue

    Scrivere coi paroloni il concetto che il genere è generato socialmente (politicamente) e non biologicamente. Anzi che la politica (società) arriva a distruggere il sesso, cancellando quello che ci appartiene biologicamente.
    Di cosa stiamo parlando? Con chi stiamo parlando? A me sembra che ci diciamo sempre le stesse cose vecchie quarant'anni (vecchie vent'anni alla pubblicazione di Gender Trouble) mentre i maschi selvatici continuano a vivere impuniti.

    said on 

  • 3

    Abbiamo un problema: non problematizziamo abbastanza.

    L'affermazione Io-sono va integrata con "diventata/o" e ripennellata con un per-ora finale. Ho una cotta per l'intelligenza della Butler.

    said on 

  • 4

    Lasciate ogni certezza, o voi ch'entrate.... Pensavate di sapere distinguere chiaramente cos'è maschile e cos'è femminile, credevate che la distinzione tra sesso e genere fosse cosa da niente, robetta ...continue

    Lasciate ogni certezza, o voi ch'entrate.... Pensavate di sapere distinguere chiaramente cos'è maschile e cos'è femminile, credevate che la distinzione tra sesso e genere fosse cosa da niente, robetta da anagrafe, eravate pressoché certi di sapere cosa significa essere gay o lesbiche, e financo bisessuali, e l'Edipo, be', quello poi, eravate sicuri di saperlo raccontare facile facile come la storia di Biancaneve... beh, davvero, mettete tutto da parte, ripartite da zero, e lasciatevi travolgere da questo turbinio di idee riflessioni intuizioni - con annesso bombardamento di Freud, Lacan, Foucault, Wittig, de Beauvoir ecc ecc - che metteranno in discussione ogni luogo comune legato alla sessualità (e se pensate di essere in grado di dare una definizione precisa di sessualità, ohibò, iniziate subito a leggerlo...)

    said on 

  • 4

    The abinding gendered self will then be shown to be structured by repeated acts that seek to approximate the ideal of a substantial ground of identity, but which, in their occasional discontinuity, re ...continue

    The abinding gendered self will then be shown to be structured by repeated acts that seek to approximate the ideal of a substantial ground of identity, but which, in their occasional discontinuity, reveal the temporal and contingent groundlessness of this "ground". The possibilities of gender transformation are to be found precisely in the arbitrary relation between such acts, in the possibility of a failure to repeat, a de-formity, or a parodic repetition that exposes the phantasmatic effect of abiding identity as a politically tenuous construction.

    J. B.

    said on