Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Geo-filosofia dell'Europa

Di

Editore: Adelphi (Saggi. Nuova serie, 15)

3.3
(27)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 170 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8845910318 | Isbn-13: 9788845910319 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida

Genere: Philosophy

Ti piace Geo-filosofia dell'Europa?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ciò che si cela nella parola "Europa". È accaduto, e sta accadendo nei nostri anni, che l’Europa, proprio nel momento in cui giungeva alle soglie dell’unità politica ed economica, si scoprisse in preda a spinte opposte, centrifughe, a resistenze di ogni tipo – teoriche e pratiche –, come se il segno dell’unità fosse innanzitutto in questo acuto sentimento di crisi. Come si spiega tutto ciò? Nietzsche scrisse una volta che l’Europa è un malato, anzi un malato incurabile. E da qui prende le mosse l’affascinante itinerario di Cacciari. Così scopriamo che fin dalle guerre persiane, anzi fin dall’«Asia» ionica, l’Europa è instabile intorno ai suoi confini, inquieta nel suo cuore, incerta sul suo destino. Fin dal suo apparire, nella coscienza ellenica, procede per decisioni – e, dunque, problemi, enigmi, bivi si aprono continuamente di fronte al suo sguardo. A questi luoghi dell’interrogarsi d’Europa è dedicato il libro: guerra/pace, mare/terra, Oriente/Occidente, legge/sradicamento. E scopriamo che proprio il tentativo di ridurre questa tensione di opposti, la volontà di forzarli a un accordo è all’origine di quella violenza che vediamo sprigionarsi dall’interno dell’Europa. Mentre forse l’unica via di salvezza sta lì dove si tenta di tener fermo proprio ciò che appare perfettamente singolo, perfettamente distinto. Secondo il senso di questa traccia – quanto mai «inattuale» –, nel libro l’antica saggezza tragica dialoga con il grande realismo politico del Moderno, da Machiavelli a Carl Schmitt, la Repubblica di Platone con Agostino e con La pace della fede di Niccolò da Cusa, la Venezia salva di Simone Weil con l’«ultimo Dio» di Martin Heidegger. Voci anche in lotta tra loro – eppure testimoni che l’Occidente d’Europa, il suo tramontare, possono rivelarsi promessa di una «congettura di pace», di una «patria assente».
Ordina per
  • 1

    Come si fa a strumentalizzare la Storia fin dall'antichità per promuovere l'istituzione mostruosa e satanica dell'Europa? Roba da matti! Non lo sopporto quest'uomo!

    ha scritto il 

  • 3

    complesso

    Analisi complessa delle stratificazioni filosofiche che portano all'odierna Europa, se si vuole anche politica ed economica. Passaggi e riferimenti all'antica filosofia greca, elaborati da Cacciari per condurre il lettore alla filosofia Heideggeriana e novecentesca, gettando le basi per una sana ...continua

    Analisi complessa delle stratificazioni filosofiche che portano all'odierna Europa, se si vuole anche politica ed economica. Passaggi e riferimenti all'antica filosofia greca, elaborati da Cacciari per condurre il lettore alla filosofia Heideggeriana e novecentesca, gettando le basi per una sana visione del suo ruolo rispetto alla politica, l'attualità che comprende e travisa tutta la realtà come un unico specchio delle nostre possibilità.

    ha scritto il 

  • 4

    un libro assolutamente speciale, capace di aprire nuovi orizzonti e intaccare certezze. Il prezzo da pagare: la precisione e complessità (necessaria) per affrontare in modo così alto e raffinato certi temi. Se citando l'autore (in veste di docente) "non puoi capire il contemporaneo se non hai let ...continua

    un libro assolutamente speciale, capace di aprire nuovi orizzonti e intaccare certezze. Il prezzo da pagare: la precisione e complessità (necessaria) per affrontare in modo così alto e raffinato certi temi. Se citando l'autore (in veste di docente) "non puoi capire il contemporaneo se non hai letto tutti i testi citati" questo libro è un'ottima occasione per affrontare testi certamente non in cima allo scaffale.

    ha scritto il 

  • 2

    La storia del pensiero per spiegare il mondo è sempre affascinante. Nel costruire il suo percorso storico filosofico e politico Cacciari mi pare che qui annaspi un poco.


    E poi uno sforzo di chiarezza non farebbe male, no? Magari anche una nota per spiegare i termini in greco, visto che non ...continua

    La storia del pensiero per spiegare il mondo è sempre affascinante. Nel costruire il suo percorso storico filosofico e politico Cacciari mi pare che qui annaspi un poco.

    E poi uno sforzo di chiarezza non farebbe male, no? Magari anche una nota per spiegare i termini in greco, visto che non tutti hanno fatto il liceo classico.

    ha scritto il