George Brummell e il dandismo

Voto medio di 7
| 3 contributi totali di cui 1 recensione , 2 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Pubblicato nel 1844, questo scritto di Barbey d'Aurevilly è la prima lucida riflessione teorica su un fenomeno di costume e di moda, il dandismo appunto, che negli anni Trenta del secolo XIX dall'Inghilterra si diffonde in Francia. D'Aurevilly è attr ...Continua
Asclepiade
Ha scritto il 04/01/13
...qual cappello leggero e galante, quella chioma, quell'aria brillante...
Il dandismo è un po' come l'araba fenice del Metastasio: che vi sia, ciascun lo dice, dove sia, nessun lo sa; o meglio, esistono figure di dandy emblematiche, a cominciare dal prototipo, Beau Brummell, per passare ad esponenti anche tuttora di chiara...Continua

anemone
Ha scritto il Jan 11, 2010, 19:46
[Brummell] possedeva la grazia come soltanto il cielo può darla e come spesso le regole sociali possono renderla artefatta. Ma in definitiva la possedeva, e grazie ad essa poteva soddisfare i bisogni capricciosi di una società annoiata e troppo crude...Continua
Pag. 13
anemone
Ha scritto il Jan 11, 2010, 19:39
Descriverlo è quasi altrettanto difficile che definirlo. Le menti che vedono le cose soltanto dal lato più insignificante, hanno immaginato che il dandismo consistesse soprattutto nell'arte dell'abbigliamento, in un'indovinata e audace dittatura in f...Continua
Pag. 10

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi