Gerusalemme! Gerusalemme!

Di ,

Editore: Mondadori (Oscar bestsellers)

3.9
(394)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 587 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Francese , Tedesco

Isbn-10: 8804452501 | Isbn-13: 9788804452508 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri , Copertina rigida , Tascabile economico

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia , Politica

Ti piace Gerusalemme! Gerusalemme!?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Nel cinquantenario della nascita dello Stato ebraico questo romanzo ne ricorda la genesi tormentata. Nel maggio '48, mentre gli ebrei festeggiavano la nascita di Israele, gli arabi già si preparavano alla lotta. Questo romanzo racconta gli uomini, i drammi, i fatti di quella tragica stagione terminata con la nascita del nuovo stato.
Ordina per
  • 3

    14-2016

    Ho letto questo libro prima e dopo essere stato a Gerusalemme, e ovviamente poter visualizzare alcuni dei posti di cui parla me lo ha fatto apprezzare ancora di più. Come sempre Lapierre-Collins riesc ...continua

    Ho letto questo libro prima e dopo essere stato a Gerusalemme, e ovviamente poter visualizzare alcuni dei posti di cui parla me lo ha fatto apprezzare ancora di più. Come sempre Lapierre-Collins riescono a portarti nel presente narrativo della vicenda - in questo caso nel 1948 a Gerusalemme - e a farti immedesimare nei personaggi. E' un buon testo per iniziare a comprendere la complessità del conflitto arabo-israeliano e le sue ragioni iniziali, ma a differenza di "Stanotte la libertà" mi ha emozionato molto meno.

    ha scritto il 

  • 3

    Voto importanza: 5
    Voto leggibilità: 1

    In soldoni un perfetto punto di inizio per provare a capire la travagliatissima storia della Palestina, i due autori hanno compiuto un lavoro magistrale di racco ...continua

    Voto importanza: 5
    Voto leggibilità: 1

    In soldoni un perfetto punto di inizio per provare a capire la travagliatissima storia della Palestina, i due autori hanno compiuto un lavoro magistrale di raccolta fonti.
    Però è veramente faticoso. Per quanto ci siano soluzioni pseudo-romanzesche per rendere la lettura più fruibile (e su alcune sono pure scettico per quanto riguarda l'affidabilità), alla fine non è altro che un reportage asettico di quelli che furono i mesi precedenti e seguenti alla creazione dello stato d'Israele, e dopo le prime 150 pagine l'attenzione inizia a venire meno.
    Consigliato, in ogni caso.

    ha scritto il 

  • 1

    Finire questo libro è stata un'impresa colossale. Io lo ho trovato di una noia inaudita. Per carità, da un punto di vista storico e dell'imparzialità, nulla da eccepire, ma l'ho trovata una cronaca fr ...continua

    Finire questo libro è stata un'impresa colossale. Io lo ho trovato di una noia inaudita. Per carità, da un punto di vista storico e dell'imparzialità, nulla da eccepire, ma l'ho trovata una cronaca fredda, piatta e noiosa degli eventi che hanno portato alla nascita dello Stato di Israele.

    ha scritto il 

  • 5

    una lettura ottima per avvicinarsi alla storia del Medio Oriente ... la sotria della nascita dello stato di Israele e della Palestina Araba raccontata con fatti di cronaca e aneddoti .... l'inizio di ...continua

    una lettura ottima per avvicinarsi alla storia del Medio Oriente ... la sotria della nascita dello stato di Israele e della Palestina Araba raccontata con fatti di cronaca e aneddoti .... l'inizio di una storia che troppo spesso è sulla cronca anche ai giorni nostri ....

    ha scritto il 

  • 4

    Raccontare la Storia attraverso le storie dei singoli personaggi è una tecnica che funziona sempre. Emozionante, interessante e coinvolgente racconta la storia della nascita dello Stato di Israele e i ...continua

    Raccontare la Storia attraverso le storie dei singoli personaggi è una tecnica che funziona sempre. Emozionante, interessante e coinvolgente racconta la storia della nascita dello Stato di Israele e i terribili fatti del 1948. Punti di vista, voci ed emozioni da entrambi gli schieramenti che, ancor più, rendono impossibile allo spettatore esterno prendere una posizione per l'una o l'altra parte. Gli orrori e gli errori non guardano le bandiere e si dividono democraticamente tra tutti gli attori in gioco. Il peggio, purtroppo, doveva ancora arrivare...

    ha scritto il 

Ordina per