Gestapo

Di

Editore: Sonzogno

3.8
(106)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 312 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Spagnolo , Ceco , Polacco

Isbn-10: 8845419614 | Isbn-13: 9788845419614 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Vasta Dazzi M. , Di Renzo O.

Disponibile anche come: Tascabile economico , Paperback , Copertina rigida

Genere: Narrativa & Letteratura , Storia

Ti piace Gestapo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Al fronte, gli uomini della compagnia di disciplina sono impegnati in unabattaglia senza esclusione di colpi contro gli implacabili russi, ma devonodifendersi anche dagli stritolanti ingranaggi della Wehrmacht, dalla ferociaassurda delle SS e, quel che è peggio, dalla disumana e onnipresenteefficienza della Gestapo. Il volto sconosciuto della guerra combattuta dalTerzo Reich: la verità nuda e cruda.
Ordina per
  • 3

    Una novela con toda la tropa: porta, hermanito, el Viejo, Barcelona, etc. frecuente en las obras de Sven Hassel. Como en la mayoría de sus libros, los personajes sufren una serie de situaciones estram ...continua

    Una novela con toda la tropa: porta, hermanito, el Viejo, Barcelona, etc. frecuente en las obras de Sven Hassel. Como en la mayoría de sus libros, los personajes sufren una serie de situaciones estrambóticas, algunas cómicas y la mayoría desgarradoras producto de una guerra en la que no saben por que están luchando ni quieren saberlo.

    ha scritto il 

  • 3

    Carina la Gestapo...

    Ma Sven Hassel ha scritto libri decisamente migliori.
    Ho iniziato a leggere questo perché stavo facendo una ricerca sulla Gestapo, tra l'altro questo libro mi è sembrato storicamente realistico. ...continua

    Ma Sven Hassel ha scritto libri decisamente migliori.<br />Ho iniziato a leggere questo perché stavo facendo una ricerca sulla Gestapo, tra l'altro questo libro mi è sembrato storicamente realistico.<br />Ma le storie che contiene sembrano scollegate e non un tutt'uno, inoltre dato che i paragrafi saltano spesso di personaggio in personaggio la lettura non è del tutto scorrevole.<br />In ogni caso gli eventi sono interessanti e il libro è leggibile.<br />Ma questo non è il libro giusto per iniziare a leggere Hassel.

    ha scritto il 

  • 5

    “Gestapo”. La continuazione del precedente.
    Descrive il soggiorno ad Amburgo nella caserma del reggimento. Tra vicende nei bordelli, contrabbando, furto, omicidi, vendette, si svolge l’azione principal ...continua

    “Gestapo”. La continuazione del precedente.
    Descrive il soggiorno ad Amburgo nella caserma del reggimento. Tra vicende nei bordelli, contrabbando, furto, omicidi, vendette, si svolge l’azione principale.
    Non si parla del fronte, ma il libro si conclude con il reggimento al completo e pronto a rientrare in battaglia: pretende un successore, il libro, e sarà “Gli sporchi dannati di Cassino”.
    Il costrutto psicologico negli ultimi libri di Argberg ( tutti finora quelli descritti ) è piuttosto semplice: egli descrive il regime nazista così come opera e così che fu a tutti gli effetti, un grande meccanismo di sadismo e perversione e crudeltà, messo in moto da Hitler e da suoi seguaci, che procede per inerzia anche quando la guerra è già perduta. Si descrivono fatti di ingiustizie di quotidiana normalità per la Germania del Reich nazista, ma che necessitano una vendetta dai preferiti angeli vendicatori. Il piccolo legioniaro è il più terribile: ha lo sguardo di ghiaccio ed è determinato. La sua arma di morte preferita è un coltello, o baionetta, al fronte un coltello siberiano.
    Tiny/Fratellino è un grosso bambino in un corpo di un titano. La sua specialità è la strangolatura con la fionda.
    Poi c’è Porta. Uomo che date le circostanze, si potrebbe dire retto e giusto; un tiratore eccellente, che per uccidere i “bastardi” utilizza pallottole da 9mm seghettate.

    ha scritto il 

Ordina per