Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Suchen Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Gestern.

By

Verleger: Piper

4.0
(1906)

Language:Deutsch | Number of Seiten: 130 | Format: Paperback | In einer anderen Sprache: (Andere Sprachen) Chi traditional , French , English , Italian , Catalan , Spanish

Isbn-10: 3492226256 | Isbn-13: 9783492226257 | Publish date: 

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature

Do you like Gestern. ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Anmeldung kostenlos
Buchbeschreibung
Sorting by
  • 5

    "Ieri ho vissuto un istante di felicità inattesa, immotivata. E' venuta verso di me attraverso la pioggia e la nebbia, sorrideva, fluttuava al di sopra degli alberi, mi danzava davanti, mi circondava. ...weiter

    "Ieri ho vissuto un istante di felicità inattesa, immotivata. E' venuta verso di me attraverso la pioggia e la nebbia, sorrideva, fluttuava al di sopra degli alberi, mi danzava davanti, mi circondava.
    Io l'ho riconosciuta.
    Era la felicità d'un tempo remoto, quando il bambino e io eravamo tutt'uno. Io ero lui, avevo solo sei anni e la sera nel giardino sognavo guardando la luna".

    Primo libro della Kristof.
    Ogni pagina è un concentrato di poesia ed esasperazione all'ennesima potenza.
    Consigliatissimo

    gesagt am 

  • 5

    Novantanove pagine di pura poesia.

    È la seconda volta che scrivo questa recensione e non verrà mai bene come la prima >.< ma tralasciando questo....è il mio primo approccio a questa scrittrice, della quale tutti mi avevano parlato estr ...weiter

    È la seconda volta che scrivo questa recensione e non verrà mai bene come la prima >.< ma tralasciando questo....è il mio primo approccio a questa scrittrice, della quale tutti mi avevano parlato estremamente bene, ma che non avevo mai "toccato" con mano, ed è stata una vera e propria folgorazione. Questo racconto lungo, nelle sue apparentemente misere cento pagine è un capolavoro, vuoi per lo stile, secco, conciso e sincero pur mantenendosi elegante, vuoi per la storia, che nella sua incompiuta felicità diventa straziante, quasi più per il lettore che per il protagonista. La vita non è perfetta, nè ha un lieto fine, vuole urlarci attraverso Ieri la nostra Kristof, siamo noi che per andare avanti dobbiamo accomodare le cose in modo che ci facciano meno male.

    gesagt am 

  • 5

    miseria, disperazione, povertà, umiliazione, violenza, tristezza, ingiustizia.
    e un grande amore: immaginario prima, impossibile dopo.
    poi l'abbandono.
    come nella vita vera l'abbandonato resta con la ...weiter

    miseria, disperazione, povertà, umiliazione, violenza, tristezza, ingiustizia.
    e un grande amore: immaginario prima, impossibile dopo.
    poi l'abbandono.
    come nella vita vera l'abbandonato resta con la sua vita morta, incancellabili ricordi, nessun sogno.

    scritto con lucida e implacabile durezza,
    con pura e cristallina crudeltà,
    con il suo stile unico,
    che ti pugnala per tutta la lettura.

    non leggetelo: è straordinario.

    gesagt am 

  • 4

    Peccato che finisca subito...

    Romanzo breve, quasi un racconto visto che si legge in un'oretta, che narra una folle e deviata storia d'amore e sofferenze. Lo stile asciutto alterna momenti onirici a repentini ritorni alla fredda r ...weiter

    Romanzo breve, quasi un racconto visto che si legge in un'oretta, che narra una folle e deviata storia d'amore e sofferenze. Lo stile asciutto alterna momenti onirici a repentini ritorni alla fredda realtà con picchi di eccezionale lirismo e, vista anche la brevità, ha anche il pregio di non annoiare mai.

    gesagt am 

  • 4

    Fuggire dal passato

    Un’infanzia misera e dolorosa da lasciarsi alle spalle, ma il presente è stanco. Il futuro è Line, un amore impossibile. Un futuro impossibile, il passato è un fardello troppo grande da sopportare. Un ...weiter

    Un’infanzia misera e dolorosa da lasciarsi alle spalle, ma il presente è stanco. Il futuro è Line, un amore impossibile. Un futuro impossibile, il passato è un fardello troppo grande da sopportare. Un breve racconto dove la spietatezza della parola taglie il respiro. Lezione di stile. Scarno, essenziale, senza partigianerie. All’osso, senza pietà.

    gesagt am 

  • 4

    Stile paratattico e conciso, volutamente ansiogeno e riuscito. Storia con picchi di delirio puro che, per quanto pindarici e confusionari, vanno ad intervallare con cognizione di causa una trama che s ...weiter

    Stile paratattico e conciso, volutamente ansiogeno e riuscito. Storia con picchi di delirio puro che, per quanto pindarici e confusionari, vanno ad intervallare con cognizione di causa una trama che scorre bene sulle pieghe di un amore impossibile, consumato tra passato e presente. La Kristof ha (come già dimostrato nella sua più famosa Trilogia) due meriti:
    -la capacità di tratteggiare lo scenario post bellico dell'est Europa solo evocandolo, lasciandolo immaginare e supporre lavorando sulla sottrazione scarna, piuttosto che su un piano descrittivo;
    -scegliere protagonisti ferali e terribili, ma con cui inevitabilmente il lettore riesce a sentirsi empatico.
    Finale vero, triste e agghiacciante. Poche frasi brevi come stilettate, quasi da far pensare che l'ultima paginetta valga il libro.
    -

    gesagt am 

  • 4

    日復一日的底層工人,過不好,但也餓不死,夢中情人的到來,喚起過去身世的秘密,生活開始有了漣漪,但之後又趨於平靜、無趣的灰色人生。惡童日記後又一驚豔之作,特殊的故事結構,刻劃小人物的無奈、痛苦,甚至是醜陋。

    gesagt am 

Sorting by