Ghost

Di

Editore: Fanucci

3.2
(137)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 240 | Formato: Paperback

Isbn-10: 883471749X | Isbn-13: 9788834717493 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Maurizio Nati

Genere: Narrativa & Letteratura , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Ghost?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
A due passi da New York esiste una località chiamata Logan Beach. D’estate è una frequentata stazione di villeggiatura, ma d’inverno ha un’atmosfera da vecchia America dimenticata, angosciosa e rarefatta: un litorale battuto dal vento e dalla pioggia, una grande casa in cima a una scogliera, una villetta sulla sabbia e il resto del mondo lontano come non mai. Proprio qui, e proprio in un inverno più inclemente del solito, si rifugiano David ed Ellen, una matura coppia di coniugi, con la speranza di ricucire in qualche modo il loro rapporto in crisi da anni, lontani dall’assolata California e da una storia di infedeltà che Ellen non riesce a perdonare. Ma l’insidia è dietro l’angolo, nella persona di un’enigmatica e bellissima ragazza che compare all’improvviso dal nulla e che pian piano si insinua nella vita di David fino a sconvolgerla, facendo leva sulle sue debolezze. Chi è questa donna di nome Marianna? Da dove viene? E soprattutto, cosa vuole? David dovrà affrontare e sconfiggere i propri demoni, anche quelli più inconfessati: in ballo non c’è più soltanto il suo matrimonio, ma la sua sanità mentale e la sua stessa vita.
Ordina per
  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    3

    Richard Matheson è un autore capace ed arguto che ha regalato alcuni grandi classici alla fantascienza.
    Il romanzo in questione esula un po' dal genere fantascientifico avvicinandosi al gotico.
    Ci son ...continua

    Richard Matheson è un autore capace ed arguto che ha regalato alcuni grandi classici alla fantascienza.
    Il romanzo in questione esula un po' dal genere fantascientifico avvicinandosi al gotico.
    Ci sono alcuni temi classici, la villetta isolata, la coppia in cerca di intimità per rinsaldare un rapporto in crisi, il freddo, vero protagonista del romanzo che invade un po' tutto, dai luoghi alle anime dei personaggi.
    Matheson svecchia un po' il genere inserendo un elemento di esplicita sensualità nella storia ma senza comunque allontanarsi troppo dagli stereotipi dei racconti di fantasmi. La cosa che ho trovato degna di nota è soprattutto il modo in cui l'autore tratta il dualismo mente corpo. La sensualità è infatti lo strumento che Matheson sceglie per scrivere un romanzo di corpi. Corpi che governano le scelte (spesso sbagliate) dei personaggi, corpi che vengono persi e rimpianti, corpi che si rompono, che invecchiano, che si usano come merce di scambio. La mente governa il corpo o viceversa? E soprattutto: Quando pensiamo "IO" generalmente intendiamo la nostra mente, o alternativamente il nostro corpo, ma spesso come fossero slegati. Perché questa insanabile distanza tra mente e corpo? I nostri coniugi, come fossero personificazione del binomio mente-corpo, sono chiamati a colmare questa distanza, e attraverso le loro avventure riusciranno finalmente a sanare il loro rapporto e a re-imparare ad amare, essendo forse per l'autore l'amore l'unico espediente che nell'unione tra due anime riesce a ricucire la distanza tra corpo e mente.
    Trama gradevole, personaggi un po' grossolani, scrittura con pochi momenti realmente felici per un romanzo che tuttavia si legge volentieri.
    Grande nota di demerito per la vergognosa traduzione italiana del titolo.

    ha scritto il 

  • 4

    Fantasmi: i nuovi psicoterapeuti di coppia

    Una coppia in crisi decide di trascorrere del tempo in una casina sperduta vicino al mare, per ritrovare l'equilibrio ormai perduto. Peccato che la casa sia la dimora di una ninfomane fantasma che non ...continua

    Una coppia in crisi decide di trascorrere del tempo in una casina sperduta vicino al mare, per ritrovare l'equilibrio ormai perduto. Peccato che la casa sia la dimora di una ninfomane fantasma che non da un minuto di pace a David, il marito.
    Descrivere in maniera cosi superficiale la trama può far sembrare questa lettura una sorta di libro erotico di seconda scelta, ma bisogna sempre ricordare che l'autore è Matheson e le sue pagine sono molto più profonde di quanto si possa immaginare.
    Un eccellente libro che si fa leggere in una manciata di giorni, se non di ore.

    ha scritto il 

  • 3

    recensione a cura di lunaticamente.com

    Link al sito: http://www.lunaticamente.com/recensioni-di-libri/item/61-ghost-di-richard-matheson.html

    L'ho letteralmente bevuto, non riuscivo a staccarmi dal libro continuando la lettura anche nelle o ...continua

    Link al sito: http://www.lunaticamente.com/recensioni-di-libri/item/61-ghost-di-richard-matheson.html

    L'ho letteralmente bevuto, non riuscivo a staccarmi dal libro continuando la lettura anche nelle ore diurne e mi ha rapito completamente.
    All'inizio la storia parte a rilento accentuando la routine dei due coniugi finiti a Logan Beach per recuperare il loro rapporto, la freddezza fra i due è subito palpabile, intervallato da momenti di noia e una routine che li ha deteriorati nel corso degli anni e rischia di deteriorare qualcosa anche nel cuore del lettore...
    I loro movimenti sono calcolati, ogni parola misurata e pesata, la paura del dolore è latente e traspira in ogni riga, finché, lentamente e con una calma quasi innaturale arriva Marianna, una bellissima ragazza che metterà David alla prova... di nuovo, come se il suo esame non dovesse mai finire.
    Un dipinto misterioso, la casa in cima alla scogliera in cui due corpi si uniscono e qualcosa di oscuro rischia di rovinare la loro esistenza. Non posso dire altro, il libro è breve e si legge d'un fiato.
    Preferisco di gran lunga "Io sono leggenda" ma Ghost non è assolutamente da sottovalutare.
    C'è tutto quello che un amante del terrore cerca in un libro e il finale inaspettato mi ha sorpreso ancora di più.
    Blacky

    ha scritto il 

  • 0

    Un libro che mi ha deluso

    Mi aspettavo di più, vista la notorietà dell'autore!
    Probabilmente è un romanzo in bilico tra due generi, il gotico e lo spirituale. La prima parte del libro l'ho trovata inconcludente e noiosa, come ...continua

    Mi aspettavo di più, vista la notorietà dell'autore!
    Probabilmente è un romanzo in bilico tra due generi, il gotico e lo spirituale. La prima parte del libro l'ho trovata inconcludente e noiosa, come se l'autore scrivesse per compiacere il pubblico e non per soddisfare le proprie esigenze. Il topos del fantasma avrebbe dovuto essere accompagnato da accenti lirici che mai percorrono l'opera. Penso per esempio al romanzo di Dion Fortune"La principessa del mare" che tratta temi e
    ambientazioni similari. Ma quale abisso, quale distanza.... queste pagine,al confronto,impallidscono e perdono di vitalità.
    Oppure virare verso il gotico spinto, demoniaco o satanico. In effetti la mia attenzione si è risvegliata,alla fine dell'opera, quando viene introdotto e non sviluppato il tema della "possessione"/consunzione del protagonista. Anche in questo caso l'autore manca di coraggio e non persegue l'ispirazione

    ha scritto il 

  • 4

    Ghost inizia ex abrupto, zenza tanti preamboli, un gelido giovedì mattina a Logan Beach, località di villeggiatura a poca distanza da NY. Ciò che scopriamo pian pianino lungo il corso della narrazione ...continua

    Ghost inizia ex abrupto, zenza tanti preamboli, un gelido giovedì mattina a Logan Beach, località di villeggiatura a poca distanza da NY. Ciò che scopriamo pian pianino lungo il corso della narrazione è che Ellen e David sono stati tanto intrepidi da recarvisi non in estate ma in inverno per raccomodare una crepa nella loro vita matrimoniale, creatasi a causa di un tradimento ancora doloroso. Perchè scegliere proprio Logan Beach? Perchè venti anni prima è stato proprio quello il luogo della loro luna di miele. La casa in cui avevano soggiornato in quell'occasione è purtroppo stata spazzata via da un uragano, proprio come la fiducia di Ellen nei confronti di David, quindi decidono di soggiornare in una villetta che si affaccia sulla spiaggia. Una villetta dalle atmosfere cupe e inquietanti. Gelida. Ed è proprio nello studio di questa che a David, colui che ci narra la storia (anche Matheson sceglie di usare la terza persona), compare l'evanescente figura di Marianna. Una giovane donna turbolenta e possessiva che lo attrae e inspiegabilmente esercita una grande influenza sull'uomo, trascinandolo in una strana relazione,ossessiva e angosciosa, e in un nuovo tradimento. Il ritmo della narrazione è teso e Richiard Matheson riesce a equilibrare abilmente le parti dialogate a quelle più prettamente spicologiche. Ammetto che, nonostante non ami molto i libri in cui è dedicato troppo spazio all'introspezione e alla descrizione dei moti psicologici dell'animo dei protagonisti, ho trovato Ghost una lettura molto piacevole, in cui l'elemento psicologico è ben amalgamato e dosato nonchè indispensabile per apprezzare e comprendere appieno la storia. Vedrete, questa storia saprà affascinarvi e tenervi incollati alle sue pagine. Un piccolo appunto va indubbiamente alla scelta del titolo italiano, a dir poco spoileroso. Rompe un po' la magia della scoperta finale e rende una storia costruita abilmente, a conti fatti un po' prevedibile. Voglio dire, perchè non mantenere l'originale se non se ne vuol fare una traduzione ma una sostituzione con un'altra parola inglese? Hearthbound (lett. "ancora legato alla vita")è molto più azzeccato visti i risvolti della trama e il comportamento di uno dei protagonisti. L'epilogo è rivelatore ringuardo al significato che l'intera storia potrebbe aver avuto nella mente dell'autore. Ghost mette a confronto due diversi tipi dI amore: l'amore carnale e terreno con quello invece che più che come unione di corpi si realizza come unione di anime e menti.L'epilogo, oltre a portare con se il possibile significato dell'intera storia e delle relazioni che vi si intrecciano, rivela il suo finale agrodolce. Un libro molto bello che consiglio a tutti gli amanti della tensione e della suspense, nonchè a coloro che apprezzano le storie misteriose e più in generale il mistero.

    Link alla recensione sul blog "Il magico mondo dei libri": http://ilmagicomondodeilibri.blogspot.it/2015/10/recensioneghost-di-richard-matheson.html

    ha scritto il 

  • 3

    Un libro strano, una storia horror che ammicca all'erotismo e che termina per essere un connubio fra i due generi riuscito a metà. Forse risente molto degli anni trascorsi dalla pubblicazione. La cosa ...continua

    Un libro strano, una storia horror che ammicca all'erotismo e che termina per essere un connubio fra i due generi riuscito a metà. Forse risente molto degli anni trascorsi dalla pubblicazione. La cosa più fastidiosa sono i personaggi principali, il protagonista, poi prende continue decisioni una più idiota dell'altra, dettate tutte dal suo chiodo fisso. La parte horror e il fantasma con la sua storia, sono gli unici elementi che salvano la lettura.

    ha scritto il 

  • 3

    Questo romanzo attrae il lettore soprattutto per la sua trama, già dalle prime righe si lascia catturare dalla narrazione. l'argomento che domina, durante tutto il racconto, è a sfondo sessuale tant'e ...continua

    Questo romanzo attrae il lettore soprattutto per la sua trama, già dalle prime righe si lascia catturare dalla narrazione. l'argomento che domina, durante tutto il racconto, è a sfondo sessuale tant'e che la parte thriller si sviluppa esattamente grazie a questa tematica
    Lo stile di scrittura è semplice e incalzante, non lascia un attimo di tregua, la voglia di scoprire dove andrà ha parare Richard Matheson, aumenta pagina dopo pagina .
    le scene di suspance non siano molto paurose, l’autore riesce comunque ad accende la curiostità

    Le descrizioni dei luoghi sono create in modo che è il lettore in prima persona, con la sua immaginazione e i piccoli dettagli, a costruire i luoghi . i personaggi invece sono descritti in modo approfondito e dettagliato, e di ognuno si possono apprezzare pregi e difetti.
    Il finale non è prevedibile anche se per una storia di fantasmi l ho trovato un po’ troppo logico e reale…

    ha scritto il 

  • 3

    Un fantasma sensuale

    David ed Ellen sono due coniugi di mezza età in crisi matrimoniale, x un tradimento che lei non riesce a perdonare. Nella speranza di salvare la loro unione, affittano un cottage sulla spiaggia a Loga ...continua

    David ed Ellen sono due coniugi di mezza età in crisi matrimoniale, x un tradimento che lei non riesce a perdonare. Nella speranza di salvare la loro unione, affittano un cottage sulla spiaggia a Logan Beach, la località in cui hanno trascorso la luna di miele. E’ inverno, però, la casa è gelida e poco accogliente, il loro rapporto è incrinato da troppi anni di silenzio, e lui incontra un’inquietante e bellissima ragazza che lo irretisce con sfrenati incontri sessuali quando la moglie è assente. Chi è Marianna, e come fa a entrare liberamente nella casa, ma soprattutto, cosa vuole da lui x cercarlo con tanta insistenza, vincendo ogni sua remora? David ed Ellen si sentono a disagio nella casa, vorrebbero andarsene, ma qualcosa li trattiene e li obbliga a restare. Il titolo suggerisce una storia di fantasmi, ma un po' troppo terreni x essere intrigante; è piuttosto la storia di un matrimonio in crisi, in cui il sesso si sostituisce all'amore. Il sesso, però, può essere pienamente gratificante solo se c'è l'amore, altrimenti rimane un guscio vuoto dal retrogusto amaro. Romanzo non all'altezza di altri di Matheson, che ci trasportano in un mondo surreale e terrificante di allucinata irrealtà. Qui, c'è solo un piccolo brivido sensuale.

    ha scritto il 

  • 2

    Scritto bene, ma.... Partiamo dal finale. Io lo definirei da film horror di serie B, e sottolineo film non libro. Per non parlare del fatto che più si va avanti più si capisce che questo è un libro ch ...continua

    Scritto bene, ma.... Partiamo dal finale. Io lo definirei da film horror di serie B, e sottolineo film non libro. Per non parlare del fatto che più si va avanti più si capisce che questo è un libro che parla più che altro del comportamento di chi tradisce e degli impulsi sessuali che di fantasmi; Non che la cosa dispiaccia. Un peccato, mi aspettavo qualcosa di meglio da Matheson.

    ha scritto il