Ghost story

Di

Editore: Sonzogno

3.7
(248)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 443 | Formato: Copertina rigida | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Francese , Spagnolo , Olandese , Tedesco , Danese , Ceco

Isbn-10: 8845404765 | Isbn-13: 9788845404764 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Horror , Fantascienza & Fantasy

Ti piace Ghost story?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Quattro stelle abbondanti....

    Non tutto è a fuoco in questo bel romanzo di Peter Straub ma quello che lo è risolleva decisamente la media...avrei fatto ameno dei racconti insistiti sulla sessualità di una ultrasessantenne che semb ...continua

    Non tutto è a fuoco in questo bel romanzo di Peter Straub ma quello che lo è risolleva decisamente la media...avrei fatto ameno dei racconti insistiti sulla sessualità di una ultrasessantenne che sembra una quarantenne e di certi passaggi messi li un po a caso tanto per allungare il racconto ma la sostanza c'è ed è davvero notevole:la somiglianza con It c'è ed in alcuni passaggi è notevole (a voi scoprire in quali...) ma in questo caso è King che ha copiato perché questo romanzo è di molto anteriore al lavoro del Re....

    Ottimo libro, un classico che ha lasciato il segno anche su molti lavori a venire....

    ha scritto il 

  • 3

    IL LIBRO HORROR DEGNO DELL'ELOGIO DI STEPHEN KING

    http://www.roarmagazine.it/libri/ghost-story-libro-peter-straub-horror.html

    Un romanzo singolare, che unisce un titolo banale a una referenza tanto gigantesca, che dichiara a chiare lettere già dal ti ...continua

    http://www.roarmagazine.it/libri/ghost-story-libro-peter-straub-horror.html

    Un romanzo singolare, che unisce un titolo banale a una referenza tanto gigantesca, che dichiara a chiare lettere già dal titolo di navigare nei territori più classici della letteratura dell'orrore. Ma del resto, dove sta scritto che ingredienti classici mescolati a dovere non possano funzionare più che bene?

    ha scritto il 

  • 5

    SEMPLICEMENTE TERRIFICANTE

    Perchè un gruppo di anziani amici si riunisce periodicamente per raccontarsi storie terrificanti? Che significato hanno gli avvenimenti violenti che si verificano periodicamente e che vedono tra le vi ...continua

    Perchè un gruppo di anziani amici si riunisce periodicamente per raccontarsi storie terrificanti? Che significato hanno gli avvenimenti violenti che si verificano periodicamente e che vedono tra le vittime prima degli animali e in seguito non più solo loro? Perchè i protagonisti della Chowder Society fanno tutti lo stesso sogno e hanno visioni così paurose? Chi sono, in realtà, Alma e Anna? Cos' è veramente successo cinquant' anni prima e perchè si evita addirittura di parlarne? Straub mette davvero molta carne al fuoco e non manca neppure di inserire un episodio praticamente identico a quello finale di "Il giro di vite" di James. In questo romanzo non c'è un' unica protagonista centrale come la splendida Julia nell'omonimo suo precedente romanzo, ma una serie di personaggi, ottimamente caratterizzati che contribuiscono, ognuno a modo proprio, a definire il quadro complessivo di questa storia davvero corale. Non posso aggiungere altro per non rovinare la sorpresa a potenziali lettori, ma posso assicurare che il finale è davvero notevole. Ottima lettura, assolutamente consigliata

    ha scritto il 

  • 3

    Es una historia que recuerda mucho a las de Stephen King. Una pequeña población que se enfrenta a sucesos sobrenaturales, muertes inexplicables, visiones terroríficas y además el duro invierno dificul ...continua

    Es una historia que recuerda mucho a las de Stephen King. Una pequeña población que se enfrenta a sucesos sobrenaturales, muertes inexplicables, visiones terroríficas y además el duro invierno dificultándolo todo aún mas. En mi opinión Straub no llega al nivel de King. Ambos escritores son como naipes del mismo palo y de la misma baraja. King es el As (no, el rey no) y el resto de escritores actuales de terror están claramente por debajo.
    El principio es lo que mas me ha gustado. Intrigante y algo inquietante, con muchos misterios por resolver, cambiando de personaje y saltando entre el presente y el pasado. Después cuando todo queda claro, la novela pierde fuelle, se alarga demasiado y se hace repetitiva. Pero lo que mas me fastidia es que los personajes no actuen con lógica y sentido común. Parece que sea la gripe lo que está atacando al pueblo, vista la reacción de los habitantes. O peor es que tres tipos entren en una casa que saben que es muy peligrosa y decidan separarse. Me molestan estas estupideces propias de peliculitas de serie B.

    ha scritto il 

  • 3

    Sono abbastanza combattuto nello scrivere la recensione.
    Ancora non ho capito se il libro mi sia piaciuto fino in fondo.
    Di certo è che si fa leggere; la storia è articolata abbastanza bene.
    Ma l'ho t ...continua

    Sono abbastanza combattuto nello scrivere la recensione.
    Ancora non ho capito se il libro mi sia piaciuto fino in fondo.
    Di certo è che si fa leggere; la storia è articolata abbastanza bene.
    Ma l'ho trovato un pò troppo forzato, troppo fantasioso anche se parlando di fantasmi, non potrebbe essere altrimenti.

    ha scritto il 

  • 4

    "Ghost Story" è un libro che non lascia scampo: claustrofobico, malefico, terribilmente inquietante. E' un libro che racconta del male e della sua origine e di come soltanto l'amicizia profonda che le ...continua

    "Ghost Story" è un libro che non lascia scampo: claustrofobico, malefico, terribilmente inquietante. E' un libro che racconta del male e della sua origine e di come soltanto l'amicizia profonda che lega cinque uomini possa essere l'antidoto per affrontarlo. A tratti mi ha ricordato It e proprio come Pennywise anche le entità che popolano "Ghost Story" mi hanno regalato attimi di splendida inquietudine. Straub ci fa dono di un vero e proprio classico del gotico moderno: **** 1/2 meritatissime.

    ha scritto il 

  • 5

    Stephen King in Danse Macabre (saggio dove espone il suo parere sull'horror nel cinema/letteratura/fumetti) tesse le lodi di questo libro giudicandolo uno dei più bei romanzi sul sovrannaturale mai sc ...continua

    Stephen King in Danse Macabre (saggio dove espone il suo parere sull'horror nel cinema/letteratura/fumetti) tesse le lodi di questo libro giudicandolo uno dei più bei romanzi sul sovrannaturale mai scritti ed io sono d'accordo con lui. Bellissimo romanzo gotico, coinvolgente ed intriso di suspence

    ha scritto il 

  • 4

    Un po' pesante ma da leggere!

    Un libro che consiglio per la storia raccontata decisamente interessante e coinvolgente. Forse troppo lento in alcune parti e troppo lungo, pero' un ottimo romanzo considerando anche che e' stato scri ...continua

    Un libro che consiglio per la storia raccontata decisamente interessante e coinvolgente. Forse troppo lento in alcune parti e troppo lungo, pero' un ottimo romanzo considerando anche che e' stato scritto anni fa.

    ha scritto il 

  • 4

    La bambina, che forse non era una bambina...

    Il rapimento di una bambina, che forse non è una bambina... e il tentativo di portarla lontana, forse eliminarla...e risparmiare così un orrore ancor più grande domani.

    Inizia in maniera folgorante un ...continua

    Il rapimento di una bambina, che forse non è una bambina... e il tentativo di portarla lontana, forse eliminarla...e risparmiare così un orrore ancor più grande domani.

    Inizia in maniera folgorante uno dei più intriganti romanzi horror del '900. Anche se la scrittura pesante, iper descrittiva ne rappresenta forse l'unico limite, ciò non toglie che da questa storia il cinema horror di fine millennio abbia preso decisamente a piene mani.

    ha scritto il