Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Giappone. L'antica terra dei samurai proiettata nel futuro

Di

Editore: Polaris

4.3
(8)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8860590205 | Isbn-13: 9788860590206 | Data di pubblicazione: 

Genere: Travel

Ti piace Giappone. L'antica terra dei samurai proiettata nel futuro?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
In corsa ad oltre 250 chilometri orari sul super-rapido shinkansen, il Giappone tecnologico entusiasma il viaggiatore. Ma mentre il treno-proiettile sfreccia fra trincee di cemento, si infila in gallerie terrestri e tunnel sottomarini e puntualmente ne riemerge, resta sufficiente tempo per osservare quello che ci circonda.
Diverso, intrigante e per molti aspetti esotico, il Giappone è un paese che raramente mette a disagio il viaggiatore. Lo standard dei servizi è generalmente elevato, e questo porta spesso i prezzi a livelli elevati, se non si ha la pazienza di cercare il buon affare che, data l’offerta, è quasi sempre dietro l’angolo, sia che si tratti di un albergo, sia di un luogo dove condividere con impiegati e studenti un pasto veloce. La vocazione turistica del Giappone viene da lontano. Quello giapponese è sempre stato un popolo in movimento: lo erano i daimyo costretti a risiedere sei mesi all’anno nella capitale shogunale, lo erano i samurai (in marcia con gli eserciti oppure nel vagabondare da ronin, samurai senza padrone), lo erano pescatori, commercianti, monaci e pellegrini. Per tutte queste categorie di persone, sulle maggiori strade di comunicazione fiorirono locande, stallaggi, templi, cimiteri, bordelli e case da tè. Nella lunga pace Tokugawa, il movimento delle persone fu anche scambio di esperienze e informazioni, intuizioni artistiche e innovazioni tecniche, spionaggio e una nuova libertà nella ricerca di piaceri e ricchezza.
Con il passaggio all'età moderna, il viaggio è diventato perlopiù business: quello dei manager o dipendenti di aziende che si spostano frequentemente per lavoro e quello dei turisti che si spostano per piacere o cultura, ma il Giappone continua ad offrire a qualsiasi livello un'attenzione alla clientela e un rispetto delle regole che non possono che fare piacere..