Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Girl With a Pearl Earring

By

Publisher: Perfection Learning Prebound

4.0
(8998)

Language:English | Number of Pages: 233 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Chi traditional , Spanish , French , German , Italian , Swedish , Dutch , Catalan , Greek , Portuguese , Czech , Romanian

Isbn-10: 0756904919 | Isbn-13: 9780756904913 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Audio CD , Audio Cassette , School & Library Binding , eBook , Others

Category: Art, Architecture & Photography , Fiction & Literature , History

Do you like Girl With a Pearl Earring ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
A beguiling story about artistic vision and sensual depth that eerily and eloquently re-creates the feeling of the famous painting that inspired it

In seventeenth-century Delft, there's a strict social order-rich and poor, Catholic and Protestant, master and servant-and all know their place. When Griet becomes a maid in the household of the painter Johannes Vermeer, she thinks she knows her role: housework, laundry, and the care of his six children. She even feels able to handle his shrewd mother-in-law; his restless, sensual wife; and their jealous servant. What no one expects is that Griet's quiet manner, quick perceptions, and fascination with her master's paintings will draw her inexorably into his world. Their growing intimacy sparks whispers; and when Vermeer paints her wearing his wife's pearl earrings, the gossip escalates into a full-blown scandal that irrevocably changes Griet's life.

Written with the precision and focus of an Old Master painting, Girl With a Pearl Earring is a vivid portrait of colorful seventeenth-century Delft, as well as the hauntingly poignant story of one young girl's rite of passage.

"Beautifully written, mysterious, and almost unbearably poignant . . . I read it with a book of Vermeer's paintings beside me and it was a magical experience to glance from one to the other."-Deborah Moggach, author of Tulip Fever
Sorting by
  • *** This comment contains spoilers! ***

    2

    Ma no, ma no, ma no. Un libro patetico. Scritto giusto per riempire duecento pagine senza il minimo impegno. Parto dal presupposto che è scritto in prima persona: è Griet stessa a raccontarci la sua storia. Intollerabile, odio le narrazioni in prima persona - ma questo è un gusto personale, quind ...continue

    Ma no, ma no, ma no. Un libro patetico. Scritto giusto per riempire duecento pagine senza il minimo impegno. Parto dal presupposto che è scritto in prima persona: è Griet stessa a raccontarci la sua storia. Intollerabile, odio le narrazioni in prima persona - ma questo è un gusto personale, quindi sorvoliamo. Ma una fantesca, una serva, che nel 1600 si permette di prendere a sberle le figlie della padrona e che si permette di fare il bello e il cattivo tempo? Mh. Dubito. Una serva che non sa leggere e scrivere e che, giustamente, non sa cosa significhi la parola "Immagine" - tanto da doverne chiedere il significato a Vermeer, il suo padrone - e poi venti pagine dopo descrive con i termini più accurati e complessi i quadri dello stesso pittore? Ma per favore. La storia d'amore e di passione - con Vermeer e con il macellaio, che diventerà il marito di Griet e il padre dei suoi figli - per fortuna è evanescente e non sviluppata secondo il modello Harmony, cosa che in verità temevo: il difetto è che non minimamente sviluppata: i sentimenti teneri, contrastati e contrastanti non fanno per nulla presa sul lettore.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    La storia del famoso dipinto di Vermeer è un argomento molto affascinante...ho letto con interesse soprattutto la seconda parte del libro, curiosa di sapere cosa ne sarebbe stato di Griet e del suo ritratto, ma la Chevalier mi ha delusa in alcuni punti dove avrei preferito una maggiore descrizion ...continue

    La storia del famoso dipinto di Vermeer è un argomento molto affascinante...ho letto con interesse soprattutto la seconda parte del libro, curiosa di sapere cosa ne sarebbe stato di Griet e del suo ritratto, ma la Chevalier mi ha delusa in alcuni punti dove avrei preferito una maggiore descrizione psicologica degli avvenimenti. Ho recepito la forte ossessione che lega il pittore al suo quadro, ma sono riuscita a calarmi meno nelle sensazioni e nel desiderio provati da Griet, eccetto che nell'ultimo terzo del libro...resta comunque una lettura piacevole ma non un capolavoro, diciamo 4 stelle meno ;)

    said on 

  • 5

    Un Classico!

    Chi ama i classici adorerà questo libro, una storia estremamente malinconica che ben descrive il ruolo della donna all'interno della società di quel tempo. Una storia di sensazioni, di sentimenti inespressi e parole sussurrate attraverso l'arte. Consigliato a chi ama i classici e a chi sa andare ...continue

    Chi ama i classici adorerà questo libro, una storia estremamente malinconica che ben descrive il ruolo della donna all'interno della società di quel tempo. Una storia di sensazioni, di sentimenti inespressi e parole sussurrate attraverso l'arte. Consigliato a chi ama i classici e a chi sa andare oltre le parole.

    said on 

  • 4

    Romanzo moderno a tutti gli effetti ma per certi versi che ricorda il ritmo e la cadenza dei grandi classici del 700 e dell'800: la Chevalier racconta in maniera poetica e disincantata la storia dietro al celebre dipinto di Vermeer "Ragazza col turbante". Griet, sedicenne e originaria di una fami ...continue

    Romanzo moderno a tutti gli effetti ma per certi versi che ricorda il ritmo e la cadenza dei grandi classici del 700 e dell'800: la Chevalier racconta in maniera poetica e disincantata la storia dietro al celebre dipinto di Vermeer "Ragazza col turbante". Griet, sedicenne e originaria di una famiglia povera protestante dell'Olanda del 600, viene presa a lavorare come inserviente nella casa del rinominato pittore, con cui instaura un rapporto fatto di silenzi, sguardi, gesti - l'amore platonico che fa battere il cuore. La storia in sè e per sè è molto semplice, ma la scrittura e il racconto la rendono coinvolgente e scorrevole.. l'ho divorato! Una buona lettura per chi apprezza i grandi classici della letteratura.

    said on 

  • 5

    ottimo

    questo libro lo divorato ...mi è piaciuto tantissimo , tutto questo amore che vorrebbe essere vissuto ma che purtroppo viene bloccato dalla società...ok non so se mi sono espressa bene...comunque ho anche guardato il film che a differenza di altre volte (dopo aver letto il libro) non mi ha delus ...continue

    questo libro lo divorato ...mi è piaciuto tantissimo , tutto questo amore che vorrebbe essere vissuto ma che purtroppo viene bloccato dalla società...ok non so se mi sono espressa bene...comunque ho anche guardato il film che a differenza di altre volte (dopo aver letto il libro) non mi ha delusa.comunque, torniamo al libro, la ragazza con l'orecchino di perla è una storia molto coinvolgente e in certi momenti mi sembrava di condividere le emozioni della protagonista...veramente bello!!!

    said on 

  • 2

    Non è male, scorrevole e scritto bene, ma non mi ha entusiasmato più di tanto. L'ambientazione, per quanto sicuramente accurata, mi è sembrata troppo ristretta a pochi luoghi e pochi personaggi, la trama troppo concentrata sulle vicende della protagonista per tracciare in modo più che superficial ...continue

    Non è male, scorrevole e scritto bene, ma non mi ha entusiasmato più di tanto. L'ambientazione, per quanto sicuramente accurata, mi è sembrata troppo ristretta a pochi luoghi e pochi personaggi, la trama troppo concentrata sulle vicende della protagonista per tracciare in modo più che superficiale le psicologie e gli eventi che capitano agli altri. Immagino che pesi anche il fatto che non sia un genere in cui mi ritrovo molto, né di cui sono granché esperta, quindi il mio è un parere parziale. Non che non mi sia piaciuto, ma non è un libro che sento mi abbia arricchito.
    Voto: 6,5

    said on 

Sorting by