Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Giulio e il colore dei baci

Di

Editore: Fanucci

3.6
(18)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Altri

Isbn-10: 8834714660 | Isbn-13: 9788834714669 | Data di pubblicazione: 

Genere: Fiction & Literature , Romance , Teens

Ti piace Giulio e il colore dei baci?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 2

    La vicenda sentimentale che sta al centro del libro è leggerina, ma buffa, tenera e gradevole assai. Il resto del libro, purtroppo, non è altrettanto valido e spesso mi ha fatto roteare gli occhi (e non solo quelli); sorvolando sulla pestilenziale nonna del protagonista, la sotto-trama del dirimp ...continua

    La vicenda sentimentale che sta al centro del libro è leggerina, ma buffa, tenera e gradevole assai. Il resto del libro, purtroppo, non è altrettanto valido e spesso mi ha fatto roteare gli occhi (e non solo quelli); sorvolando sulla pestilenziale nonna del protagonista, la sotto-trama del dirimpettaio manesco, il cameriere sikh e l'investigatore idiota è particolarmente assurda e demenziale, e per giunta si mangia un sacco di pagine.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Ieri mentre mi sforzavo come un ebete di leggere I promessi sposi, me ne sono immaginato uno [gazebo] anche a Pescarenico, sulla riva dell’Adda, con dentro noi due vestiti da Mondella e Tramaglino che ci baciavamo e quel guastafeste di don Rodrigo che ci spiava da dietro un cespuglio. ...continua

    Ieri mentre mi sforzavo come un ebete di leggere I promessi sposi, me ne sono immaginato uno [gazebo] anche a Pescarenico, sulla riva dell’Adda, con dentro noi due vestiti da Mondella e Tramaglino che ci baciavamo e quel guastafeste di don Rodrigo che ci spiava da dietro un cespuglio.

    Ritorna Giulio, il protagonista di Solo in città, che durante le meritate vacanze (dopo aver passato il libro precedente a studiare latino per recuperare il debito) si trova la ragazza. È così cotto che quando il suo migliore amico sembra interessarsi a lei, lo lascia per punizione nelle mani dei bulli della scuola. Da quel momento le catastrofi si susseguono una dietro l’altra, fino a quando Lucia lo lascia.
    Sì, ma poi c’è il lieto fine.
    Poi c’è la storia dei dirimpettai di Giulio e del detective privato “Farfabaffo”, travestito da prete, ausiliario del traffico, panettiere, che fa morire dal ridere. E anche quella si risolve per il meglio.

    Di Farfabaffo, giù per strada, nemmeno l’ombra. Non so che travestimento abbia oggi. Forse da cartello di sosta vietata, ed è per questo che mi sembra di non vederlo, invece potrebbe essere proprio lì, sotto i miei occhi, all’angolo della via, con al posto del cravattino il cartellino bianco con la scritta “dalle 8.00 alle 20.00”.

    ha scritto il 

  • 3

    Il colore dei baci

    Il primo bacio di Giulio con Lucia è stato un puro bacio bianco. Lucia l'ha conosciuta a Milano, ma in vacanza si sono incontrati di nuovo e lei era davvero bella. Al primo bacio sotto la pioggia, sono seguiti altri baci, a volte più rossi che bianchi, e un amore che sembrava interminabile.
    ...continua

    Il primo bacio di Giulio con Lucia è stato un puro bacio bianco. Lucia l'ha conosciuta a Milano, ma in vacanza si sono incontrati di nuovo e lei era davvero bella. Al primo bacio sotto la pioggia, sono seguiti altri baci, a volte più rossi che bianchi, e un amore che sembrava interminabile.
    Tornati a Milano e dopo l'inizio della scuola, però, Giulio passa davvero un brutto periodo.
    Lucia lo lascia, litiga con il suo migliore amico Giacomo e con la sua vicina di banco Susi, sta per essere picchiato dal bullo della scuola, suo padre è stato licenziato, la sua cavia e morta e sua nonna si è messa a fare pubblicità di pannoloni per vecchi...
    Oltretutto il vicino della finestra di frone continua a picchiare la moglie e ha ingaggiato un detective privato dai malvagi travestimenti per scoprire se lei ha un amante. Non sarà per caso il maggiordomo indiano che sembra tanto un pirata della Malesia? Anche se è arrvato prima l'amante e poi le botte, Giulio parteggia per la biondina.
    Finalmente si rippacifica con la sua Lucia e con i suoi amici, arriva anche un'altra cavia! Ma suo padre è sempre disoccupato e si aggira come una furia per casa, in cerca di lavori da svolgere.
    Almeno, finchè non arriva l'attacco di appendicite... allora si, sono tutti presi da Giulio in ospedale. Tranne Lucia che, senza pietà, gli spezza di nuovo il cuore.
    Ma poi tutto si sistema di nuovo, il vicino viene arrestato da Farfa per merito suo e la biondina e l'indiano potranno vivere insieme, abbastanza felici e contenti.

    Mi è piaciuta l'idea di Susi, dei baci che hanno un colore.

    ha scritto il