Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Giungla di cemento

Di

Editore: Delos Books - Odissea Fantascienza 17

3.3
(83)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 129 | Formato: Altri

Isbn-10: 8889096616 | Isbn-13: 9788889096611 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Chiara Codecà

Genere: Fiction & Literature , Mystery & Thrillers , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Giungla di cemento?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Può sembrare uno scherzo, una bravata da ragazzi, ma quella mucca di cementoapparsa improvvisamente nella campagna inglese per l'Agenzia britannicapreposta al controllo delle attività magiche e occulte potrebbe esserel'annuncio di un problema dalle origini oscure. Un problema che appareconnesso ad altri misteri del passato: dai rapporti segreti provenientidall'India di fine Ottocento a inquietanti esperimenti scientifici delNovecento. Riemergono storie incredibili, che tuttavia potrebbero spiegare laricomparsa di un pericolo che ha attraversato due secoli per risvegliarsioggi. L'agente Bob Howard dell'Unità Anti Possessione viene svegliato nelcuore della notte per indagare e chiarire cosa ha portato alla trasformazionedi quella mucca. Anche lui, all'inizio, prende la cosa con ironia eleggerezza, però a mano a mano che si addentra nella ricerca si rende contoche la sua indagine lo sta portante a contatto con una spietata macchinazioneche mai avrebbe potuto immaginare. Romanzo vincitore del Premio Hugo 2005.
Ordina per
  • 4

    Veloce, intrigante e con un elegante tocco "brit". Mischiare storia, tecnologia e horror mi è parsa una buona idea, peccato che nel bel mezzo dell'azione finale abbia capito metà delle frasi che ho ...continua

    Veloce, intrigante e con un elegante tocco "brit". Mischiare storia, tecnologia e horror mi è parsa una buona idea, peccato che nel bel mezzo dell'azione finale abbia capito metà delle frasi che ho letto: Stross scrive strano, la traduzione è opinabile oppure io son torda? Gli dò 4 stellette solo perchè troppo breve per saziarmi (slurp).

    ha scritto il 

  • 3

    3,5

    Interessante racconto lungo di un autore molto stimato, in cui vengono mescolati fantascienza, magia, horror e poliziesco in un mix piuttosto intrigante. Un po' pesante la parte informatica. Troppa ...continua

    Interessante racconto lungo di un autore molto stimato, in cui vengono mescolati fantascienza, magia, horror e poliziesco in un mix piuttosto intrigante. Un po' pesante la parte informatica. Troppa roba per così poche pagine, ma un autore da approfondire.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    Pentacoli con interfaccia informatica, descrizione della fisica dello sguardo della gorgone e software derivato. In sottofondo, demoni e orrori cosmici, purtroppo mai palesati. E'il secondo romanzo ...continua

    Pentacoli con interfaccia informatica, descrizione della fisica dello sguardo della gorgone e software derivato. In sottofondo, demoni e orrori cosmici, purtroppo mai palesati. E'il secondo romanzo breve di Stross che mi capita tra le mani e per la seconda volta è un testo con tanto materiale da farci se non una saga un romanzo completo romanzone (ed è anche il secondo con un lessico brutalizzato per la traduzione, ehm)

    ha scritto il 

  • 4

    ...la mucca di cemento non è una scultura di qualche artista moderno in cerca di notorietà -uno dell'avanguardia dei land-art per capirci-, ma il risultato dell'esposizione dell'animale allo ...continua

    ...la mucca di cemento non è una scultura di qualche artista moderno in cerca di notorietà -uno dell'avanguardia dei land-art per capirci-, ma il risultato dell'esposizione dell'animale allo sguardo di una gorgone.

    http://tuttobenenellamiatesta.blogspot.it/2013/01/giungla-di-cemento-charles-stross.html

    ha scritto il 

  • 2

    Minestrone fanta-giallo-horror.

    Idea 3 stelle Trama 1 stelle Stile 3 stelle Media 2 stelle e 1/3

    Il mito della gorgone che pietrifica con lo sguardo rivisitato in salsa tecnologica; un'occulta sezione dei servizi segreti inglesi ...continua

    Idea 3 stelle Trama 1 stelle Stile 3 stelle Media 2 stelle e 1/3

    Il mito della gorgone che pietrifica con lo sguardo rivisitato in salsa tecnologica; un'occulta sezione dei servizi segreti inglesi indaga e combatte discretamente forze demoniache, pericolose minacce paranormali. Il tutto dovrebbe essere affrontato con leggerezza, humour e un pizzico di ironia ma forse a causa di una traduzione opinabile restano solo un pò di superficialità e di sfrontatezza.

    PRO La lettura scorre veloce fino alla fine e questo è un bene perchè si può passare subito ad altre letture. Ogni tanto mischiare elementi di genere fantascientifico, horror e paranormale può distrarre piacevolmente. CONTRO Spesso i dialoghi inceppano in traduzioni al limite del ridicolo vanificando le intenzioni dell'autore. (le mie considerazioni sullo stile e le intenzioni dell'autore sono espresse senza avere letto l'opera in lingua originale e si basano escusivamente su altre letture dello stesso autore e sulla supposizione che sarebbe stato altrimenti indegno premiare nel 2005 con un Hugo (l'oscar della fantascienza) un romanzetto di siffatta caratura).

    ha scritto il 

  • 3

    L'idea di dare una patina fantascientifica a tematiche horror o fantasy (che personalmente non amo) riesce a farmele digerire, rendendomi piacevole il romanzo (purche' come in questo caso sia ...continua

    L'idea di dare una patina fantascientifica a tematiche horror o fantasy (che personalmente non amo) riesce a farmele digerire, rendendomi piacevole il romanzo (purche' come in questo caso sia breve). Il grosso problema e' la concitata vicenda finale. E' talmente incasinata che non si riesce a capire cosa sta accadendo.

    ha scritto il 

  • 2

    Ok! Lasciamo a perdere questa traduzione a dir poco abominevole! Mi risultano che abbiano lavorato al testo inglese in quattro: se questo è il risultato, meglio BABEL FISH! Il numero spaventoso di ...continua

    Ok! Lasciamo a perdere questa traduzione a dir poco abominevole! Mi risultano che abbiano lavorato al testo inglese in quattro: se questo è il risultato, meglio BABEL FISH! Il numero spaventoso di errori buttati in 100 pagine è a dir poco impressionante! Da vomito! Lasciando perdere la traduzione... Ma chi ha avuto il coraggio di premiare questo racconto lungo (perché di questo si tratta) con il premio HUGO 2005? Non c'erano concorrenti? Era l'unico romanzo/racconto in gara? Perché altrimenti non si spiega. In lingua originale è carino... Ma insomma è quasi come dare un oscar ad un film di Vanzina. Va beh... Triste!

    ha scritto il 

  • 4

    Ibrido

    Completamente diverso dal barocco tecnologico di Accelerando, questo romanzo è un sorprendente ibrido di fantasy e giallo con temi di esoterismo e tecnologia, ambientato in una realtà ...continua

    Completamente diverso dal barocco tecnologico di Accelerando, questo romanzo è un sorprendente ibrido di fantasy e giallo con temi di esoterismo e tecnologia, ambientato in una realtà aziendalistica e burocratica. Alcune note ironiche non guastano, ma vincente è il disvelarsi non tanto della trama ma degli aspetti tecno esoterici che scoccano come lampi a ciel sereno. Ogni tanto qualche farse mi è parsa strana, poi ho letto delle critiche alla traduzione italiana e ho capito.

    ha scritto il 

  • 2

    Mediocre, ma cosa ancor peggiore è la traduzione, una delle peggiori e più confusionarie che mi sia mai capitato di leggere. Per il resto, davvero non mi capacito come un romanzetto così povero, ...continua

    Mediocre, ma cosa ancor peggiore è la traduzione, una delle peggiori e più confusionarie che mi sia mai capitato di leggere. Per il resto, davvero non mi capacito come un romanzetto così povero, nonostante la discreta idea di mischiare il mito delle Gorgoni con la tecnologia moderna, sia stato in grado di vincere il prestigioso premio Hugo.

    ha scritto il