Glass Magician

Di

Editore: Fanucci

3.8
(32)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 256 | Formato: eBook

Isbn-10: 8834731077 | Isbn-13: 9788834731079 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Marina Scarsella

Genere: Fantascienza & Fantasy

Ti piace Glass Magician?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Tre mesi dopo aver restituito il cuore di Emery Thane, maestro di arti magiche, al suo legittimo proprietario, Ceony Twill è sulla buona strada per diventare una Piegatrice. Adora dare vita alle forme che disegna e creare esseri inanimati da semplici pezzi di carta. Non tutte le sue attenzioni, però, sono rivolte allo studio della magia; i suoi pensieri più dolci sono per il suo giovane maestro, a cui Ceony spera di avvicinarsi sempre più anche se sa di non essere riuscita a rompere la barriera che ancora li separa. Nel frattempo una nuova minaccia è in arrivo: un mago in cerca di vendetta è convinto che Ceony custodisca un importante segreto e sarà disposto a tutto pur di venirne a conoscenza... anche se per farlo dovrà mettere e repentaglio l’esistenza stessa del mondo magico. Di fronte a pericoli spaventosi che metteranno a repentaglio la vita di coloro che le stanno più a cuore, Ceony dovrà affrontare una nuova prova, confrontandosi con i limiti delle sue paure e scoprendo la reale misura del proprio valore.
Ordina per
  • 3

    Anche questo, appena iniziato mi ha dato la sensazione di essere molto molto soft, il mondo magico di per sè non è neanche molto approfondito e in generale non è un capolavoro anzi..da cervello off..p ...continua

    Anche questo, appena iniziato mi ha dato la sensazione di essere molto molto soft, il mondo magico di per sè non è neanche molto approfondito e in generale non è un capolavoro anzi..da cervello off..però non mi è proprio dispiaciuto! Anzi c'erano momenti in cui volevo continuare a leggerlo anche a casa la sera a discapito di altro. Come stile però non è cresciuto rispetto al primo (e in entrambi pare che l'autrice abbia fatto l'abbonamento all'infodump sui maghi polimerici).
    E' un peccato che sia così acerbo, aveva del buon potenziale davvero. Ho quasi l'impressione di aver letto due racconti invece che due romanzi..
    Comunque la curiosità stuzzicata qualcosa vale no? Gli darei 3/5, è anche più movimentato rispetto al primo.
    E poi a Grath va il premio idiota dell'anno. Ok che Ceony ne fa di stupidaggini, tipo questo vizio di andare a cercare i cattivi da sola senza esperienza (hai 20 anni o 14? E dai!) ma Grath è davvero il re degli idioti, convinto che lei si sarebbe tenuto il suo segreto per sè. Invece l'ha detto al Consiglio, ma va?! Almeno una cosa sensata lei, ogni tanto. E poi nel finale, cito testualmente "Lascia che ti dia una dimostrazione, che te lo spieghi molto lentamente." Ma sei serio? Il caso di cattivo triste che ti fa lo spiegone prima..
    Ovviamente capisco che voleva dare teatralità alla cosa che non sto qui a spoilerare ma il senso, il senso di spiegare alla tua nemica per filo e per segno l'incantesimo che stai per eseguire? Che nessuno conosce e che ci hai pure messo una vita per capirlo? Scusa ma sei scemo..e non giustificabile dal "tanto poi la devo uccidere", sei scemo e sei triste.
    Riguardo ai personaggi, Delilah è stata una new entry interessante, anche Ceony ha dimostrato carattere (stupidate a parte) ed Emery già mi stava simpatico nel libro precedente. Gli altri personaggi, a parte Mg Avioskj e gli antagonisti, non sono particolarmente delineati..

    Ah comunque, tutto questo Piegare la carta mi fa sentire un attimo impedita visto che dal libro degli origami sono riuscita a tirare fuori solo un fiore di loto abbastanza decente l'anno scorso XD

    ha scritto il 

  • 4

    RECENSIONE A CURA DI ANTONIETTA MIRRA PER IL BLOG L'AMICA DEI LIBRI

    Glass Magician è il secondo romanzo della trilogia scritta da Charlie Holmberg che mi ha appassionato fin dalla prima pagina, nonostante sia obiettivamente una lettura per un pubblico giovane ma quand ...continua

    Glass Magician è il secondo romanzo della trilogia scritta da Charlie Holmberg che mi ha appassionato fin dalla prima pagina, nonostante sia obiettivamente una lettura per un pubblico giovane ma quando un Fantasy è scritto davvero bene e soprattutto originale, vale la pena di leggerlo e di farsi conquistare dalle meraviglie che è in grado di scatenare!
    Ritroviamo la protagonista, Ceony, dopo tre mesi, alle prese con una nuova avventura. Dopo aver recuperato il cuore del suo amato mago Emery Thane, e liberato tutti dalla folle minaccia della maga escissionista Lisa, deve scontrarsi con nuovi cattivi che appaiono per distruggere la loro magia.
    Il mondo creato dall’autrice si riconferma di una originalità disarmante. Magia del vetro, della carta e del metallo ritornano ad allietare la fantasia e a regalare attimi avventurosi e terribili pur conservando la loro aurea di meraviglia.
    Il male arriva dalla magia del sangue e ancora una volta nuovi misteri e segreti appaiono all’orizzonte per coinvolgere tutti, nessuno escluso.
    Rispetto al primo capitolo della trilogia, Glass Magician è molto più movimentato e soprattutto si struttura in ambientazioni differenti, molto più ampie e spaziose.
    Se nel primo libro tutta l’attenzione si concentrava principalmente sul cuore di Emery, dove la nostra eroina era diretta per recuperare l’organo vitale del maestro, adesso il luogo centrale diventa la città di Londra insieme a tanti nuovi personaggi che mettono in evidenza la grande capacità creativa ed espositiva dell’autrice che sembra avere risorse visionarie inarrestabili.
    La magia è sempre al primo posto e questa volta sarà quella del vetro ad accorrere in aiuto ai protagonisti quando si troveranno in difficoltà.
    La carta è un elemento che continua ad affascinare e che ancor più che nel testo precedente sembra carica di segreti e di particolari da scoprire. Così innocua all’apparenza, nasconde grandi potenzialità che Ceony imparerà a conoscere lentamente grazie al prezioso sostegno del suo mago preferito.
    Ormai il suo percorso di Piegatrice è diventato la cosa più importante per lei e vuole a tutti i costi raggiungere i massimi livelli di quell’arte e chi può aiutarla al meglio se non il suo caro maestro?
    Dopo il viaggio nel suo cuore, Ceony si accorge di essere perdutamente innamorata dell’uomo, sempre più taciturno e misterioso. Si accorge di essere pronta a fare qualsiasi cosa per lui, pur di stare al suo fianco sempre. Ma Emery?
    (...)

    CONTINUA A LEGGERE SUL BLOG L'AMICA DEI LIBRI DI ANTONIETTA MIRRA

    http://amicadeilibri.blogspot.it/2016/05/glass-magician-di-charlie-holmberg.html

    ha scritto il 

  • 5

    La recensione sul blog "La biblioteca del libraio"

    http://labibliotecadellibraio.blogspot.it/2016/04/trame-e-opinioni-glass-magician-di.html

    Riprendono le avventure di Ceony, l’apprendista del Mago Thane, che abbiamo già conosciuto nel primo libro, Pa ...continua

    http://labibliotecadellibraio.blogspot.it/2016/04/trame-e-opinioni-glass-magician-di.html

    Riprendono le avventure di Ceony, l’apprendista del Mago Thane, che abbiamo già conosciuto nel primo libro, Paper Magician. Siamo a Londra agli inizi del secolo scorso, la magia è presente ed è legata ai materiali, ogni mago si lega ad un solo elemento: vetro, carta, metallo, sangue… Ceony è stata indirizzata inizialmente contro voglia, alla carta e alla fine del libro precedente ha cominciato ad apprezzare l’arte della piegatura e, soprattutto il suo mentore, ancora di più dopo essere fisicamente entrata dentro il suo cuore.

    Aver rivelato così tanto di sé stesso a un’altra persona,
    anche se non per sua scelta, aveva cambiato qualcosa tra di loro.

    Adesso sono passati alcuni mesi e Ceony capisce che i sentimenti che nutre per Emery (Mg Thane) aumentano di giorno in giorno, mentre non riesce a interpretare cosa prova lui. A volte si apre a lei, a volte la respinge. Ma questi turbamenti devono essere messi in secondo piano da una minaccia proprio alla vita di Ceony, legata a quanto accaduto a Lira, la prima moglie di Emery.
    La trama sembra complessa, ma se si è già letto il primo libro, questo scorre che è una meraviglia. Prosegue proprio da dove è finito il precedente, ricordando solo di tanto in tanto l’essenziale. Rispetto al primo è molto più scorrevole, più fluido. Credo dipenda dal fatto che conosciamo già i personaggi e l’ambientazione, ma anche dalla storia che in questo libro è risultata molto più avvincente. E anche lo stile è più scorrevole, io l’ho divorato in poche ore, non riuscivo più a staccarmi.
    C’è molta avventura, la povera Ceony sembra inseguire i guai, con colpi di scena e suspense. Ma soprattutto c’è molto più sentimento, perché Ceony non vuole nascondere a nessuno quello che prova e lo dimostra.

    Eppure non era capace di rinunciare a Emery.
    Era più sicura di quello che di qualunque altra cosa. Lo amava.
    Amava il suo essere autentico, onesto, intelligente, ironico ed eccentrico.
    Amava il modo in cui muoveva le mani quando Piegava,
    e il modo in cui contraeva le labbra quando era contrariato.
    Amava la sua gentilezza, o almeno, il fatto che con lei fosse sempre gentile.

    La protagonista è senza dubbio lei, ma anche questa volta il mio preferito è stato Emery, ancora tormentato e pieno di sensi di colpa, molto profondo e con ancora quel pizzico di mistero su cosa prova e cosa vuole.
    Di solito il secondo libro di una trilogia patisce il fatto di essere quello di mezzo, il passaggio. Qui non è successo. È ancora meglio del primo, più appassionante e comunque la storia raccontata ha una sua conclusione. Si capisce però che ci sarà un’altra avventura e io davvero non vedo l’ora di scoprirla.

    ha scritto il 

  • 3

    Un po' più movimentato del primo capitolo della trilogia, ma per i miei gusti resta comunque una storia semplice e tranquilla, tra magia, qualche cattivo e un pizzico di storia d'amore.

    ha scritto il