Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Gli amanti

Di

Editore: Rizzoli

3.8
(35)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Paperback

Isbn-10: A000012451 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Gli amanti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    Ho letto questo libro incuriosita da un commento fatto dalla persona che me lo ha prestato...
    All'inizio credevo di non riuscire a completarlo,le prime pagine mi davano l'idea di un romanzo harmony o giù di lì. Ho perseverato e ne è valsa la pena... non ha niente del romanzetto rosa da despe ...continua

    Ho letto questo libro incuriosita da un commento fatto dalla persona che me lo ha prestato...
    All'inizio credevo di non riuscire a completarlo,le prime pagine mi davano l'idea di un romanzo harmony o giù di lì. Ho perseverato e ne è valsa la pena... non ha niente del romanzetto rosa da desperate housewives (scusate la discriminazione), anche se la trama a tratti potrebbe "ricordarlo", eppure la peculiarità è che è un romanzo scritto da un maschio,con gli occhi di una donna, che però ti fa stare "dalla aprte del maschio"... Sono stata molto complicata in questa descrizione...
    Dunque il libro è stato scritto quasi 50anni fa, pare ne sia stato tratto un film, che non ho visto e di cui mai ho sentito parlare, l'autore ha usato diversi pseudonimi in vita sua, non mi è chiaro il perchè, c'è un narratore esterno ed è in pratica una serie di "dialoghi", c'è poca narrazione in senso stretto.
    La storia è quella di un piccolo quartiere della provincia newyorkese, in cui si intrecciano le vite di diverse giovani famiglie.
    E' un libro d'altri tempi : tutte le coppie con figli sono molto giovani, donne di 26 anni con due bambini ... cose quasi inesistenti oggi...non esistono telefonini e si coltiva il giardino!
    Ad ogni modo la storia è incentrata in particolare su una famiglia felice. Felice, punto. Finisce qui i lpensiero, perchè no nsuccede niente che possa far presagire quello che succederà.
    Non ci sono liti coniugali, Eve e Lawrance sono complici, vanno d'accordo, realizzati nel lavoro e nella famiglia, con due figli adorabili, due famiglie alle loro spalle un po' noiose ma molto unite...una vita regolarissima e felice...
    Eppure...io da medico direi "in pieno benessere ed apparente buona salute" Larry accompagnando Chris a scuola incontra la madre di Patrick...e da lì inizierà la storia...
    Non so se definirli guai, perchè quando ci si trova "dentro" certe situazioni è perchè ci si vuole stare, perchè le si cerca, quindi forse quello che per Eve potrà essere un "guaio", per Larry potrebbe essere la più bella cosa che gli sia mai capitata...
    Inizia così un intreccio, molto + psicologico a mio avviso che non reale...che cambierà le vite di diverse persone... decisamente in peggio!
    E' un bel libro, scorrevole, si lascia leggere, le atmosfere poco moderne lo rendono ancora più interessante, perchè oggi noi le cose le risolveremmo diversamente!

    ha scritto il 

  • 5

    Il titolo originale è "Strangers when we meet" (da cui trassero il film con Kim Novak), ma io lo scovai in un cassetto di mia zia nell'edizione Longanesi. Ero appena adolescente allora e mi immersi talmente nella lettura di questa storia d'amore e tradimenti che me lo portai a casa senza mollarl ...continua

    Il titolo originale è "Strangers when we meet" (da cui trassero il film con Kim Novak), ma io lo scovai in un cassetto di mia zia nell'edizione Longanesi. Ero appena adolescente allora e mi immersi talmente nella lettura di questa storia d'amore e tradimenti che me lo portai a casa senza mollarlo mai più. Persino la didascalia mi affascinava: "il romanzo che penetra perfettamente nel meccanismo segreto dell'abbandono femminile e, insieme, nei recessi del desiderio e della violenza maschili". E' bene sapere però che non si tratta di un romanzo alla Harmony, perchè l'autore (un italoamericano che ottenne il cambiamento del nome) altri non è che lo sceneggiatore de "Gli Uccelli" di Hitchock. E non solo: sotto lo pseudonimo di Ed McBain ha scritto tantissimi e famosi polizieschi. Mica pizze e fichi, eh!?

    ha scritto il