Come accade che il tempo che abbiamo vissuto diviene la nostra vita? È questo il nodo affrontato da Gli anni, romanzo autobiografico e al contempo cronaca collettiva del nostro mondo dal dopoguerra a oggi, nodo sciolto in un canto indissolubile ... Continua
Ha scritto il 07/09/17
Impersonale
Una memoria collettiva (della Storia di Francia dal dopoguerra ai giorni nostri) con sporadici cenni biografici.Bella scrittura ma lo stile... annoia fin dalle prime pagine. E in "Memorie di ragazza" la Ernaux che prende le distanze dall'adolescente ..." Continua...
  • 3 mi piace
Ha scritto il 07/08/17
Ok, gran libro, lascia molto, illuminanti alcuni passaggi e alcune riflessioni. Ma ci ho messo davvero davvero tanto a finirlo, perché una pagina non chiama l'altra, e boh. Fatica. Soddisfazione, ma fatica.
Ha scritto il 22/07/17
Non sono un fun delle autobiografie ma questa "autobiografia impersonale" merita il titolo di eccezione...una corsa tutta d'un fiato nella vita di Annie, della Francia, dell'Europa e del mondo.."tante immagini da salvare".
Ha scritto il 19/07/17
Troppo
Questo libro è troppo.A tratti troppo bello, a tratti troppo pesante, troppo noioso, troppo ricco. Per leggerlo bene, devi aspettare il giorno in cui sei ispirato e in cui sei pronto a immergerti completamente in una realtà che non è la tua, o ..." Continua...
Ha scritto il 18/07/17
Noiosissimo.

Ha scritto il Jun 30, 2017, 08:18
Salvareil balletto delle automobiline nell'autoscontro di Bazoches-sur-Hoënela camera d'albergo in rue Beauvoisine, a Rouen, non lontano dalla libreria Lepouzé in cui Cayatte aveva girato una scena di "Morire d'amore"il distributore di vino sfuso ... Continua...
Pag. 265
Ha scritto il Jan 30, 2017, 22:58
Le sembra che dietro di lei ci sia un libro che si scrive da solo, semplicemente vivendo, ma non c'è niente.
Ha scritto il Jan 30, 2017, 22:57
I film che vuole vedere, che ha visto di recente, tracciano in lei delle linee narrative in cui cerca la propria vita, a cui chiede di disegnarle un futuro.
Ha scritto il Oct 09, 2016, 13:36
Si viveva nella sovrabbondanza, di ogni cosa, delle informazioni, degli "esperti". Opinioni si formavano su fatti appena accaduti, su come comportarsi, sul corpo, l'orgasmo, l'eutanasia. [...] "Dipendenza", "resilienza", "elaborazione del lutto", ... Continua...
Pag. 243
Ha scritto il Oct 09, 2016, 13:31
La memoria era diventata inesauribile, ma la profondità del tempo - quella che ci veniva trasmessa dall'odore e dall'ingiallimento della carta, dal fruscio delle pagine, dalla sottolineatura di un paragrafo a opera di una mano sconosciuta - era ... Continua...
Pag. 245

Ha scritto il Nov 22, 2016, 13:01
"Compleanno"
"Compleanno"
  • 2 mi piace
Ha scritto il Jun 08, 2015, 11:07
Recensione di Giorgio Vasta per «il Venerdì di Repubblica»
Recensione di Giorgio Vasta per «il Venerdì di Repubblica»
Fonte: profilo fb della casa editrice

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi