Gli anni

di | Editore: L'Orma
Voto medio di 484
| 142 contributi totali di cui 114 recensioni , 26 citazioni , 2 immagini , 0 note , 0 video
lettore acrobata
Ha scritto il 04/04/18
L'albero della memoria
Un pomeriggio vennero a casa due sociologi per un’intervista ai miei genitori. Ricordo bene che rimasero quasi fino a ora di cena e, senza mai alzarsi, riempirono pagine su pagine (ricordo anche che uno dei due aveva buffi baffi biondi – non ancora h...Continua
amarantinas
Ha scritto il 06/03/18
Mah .....
Ho apprezzato l' approccio inconsueto dell' autrice di raccontare la propria storia e quella del suo paese attraverso immagini corali, alcune quasi delle istantanee fotografiche, inframezzate da periodiche incursioni nella vita della protagonista. D...Continua
Francesco Platini
Ha scritto il 02/03/18
una luce anteriore
Nessuna domanda ha un senso applicabile alle cose del passato. *** Tra ciò che non è ancora e quello che è, la coscienza resta vuota un breve istante. *** …un tempo nel quale il passato e il presente si sovrappongono senza confondersi. *** Mi sbarazz...Continua
speranza che...
Ha scritto il 04/01/18
“Tutte le immagini scompariranno. la donna accovacciata che, in pieno giorno, urinava dietro la baracca di un bar al margine delle rovine di Yvetot, dopo la guerra, si risistemava le mutande con la gonna ancora sollevata e se ne tornava nel caffè” Un...Continua
Gabriele
Ha scritto il 09/10/17
GLI ANNI
Una autobiografia che percorre il periodo che va dagli anni Quaranta fino ai giorni nostri, composta da frammenti e fotogrammi che collegano la storia personale dell’autrice a quella collettiva. Annie è una bambina che vive in pieno il suo tempo e no...Continua

Marina Abatista
Ha scritto il Jun 30, 2017, 08:18
Salvare il balletto delle automobiline nell'autoscontro di Bazoches-sur-Hoëne la camera d'albergo in rue Beauvoisine, a Rouen, non lontano dalla libreria Lepouzé in cui Cayatte aveva girato una scena di "Morire d'amore" il distributore di vino sfuso...Continua
Pag. 265
sikei
Ha scritto il Jan 30, 2017, 22:58
Le sembra che dietro di lei ci sia un libro che si scrive da solo, semplicemente vivendo, ma non c'è niente.
sikei
Ha scritto il Jan 30, 2017, 22:57
I film che vuole vedere, che ha visto di recente, tracciano in lei delle linee narrative in cui cerca la propria vita, a cui chiede di disegnarle un futuro.
gabrie
Ha scritto il Oct 09, 2016, 13:36
Si viveva nella sovrabbondanza, di ogni cosa, delle informazioni, degli "esperti". Opinioni si formavano su fatti appena accaduti, su come comportarsi, sul corpo, l'orgasmo, l'eutanasia. [...] "Dipendenza", "resilienza", "elaborazione del lutto", c'e...Continua
Pag. 243
gabrie
Ha scritto il Oct 09, 2016, 13:31
La memoria era diventata inesauribile, ma la profondità del tempo - quella che ci veniva trasmessa dall'odore e dall'ingiallimento della carta, dal fruscio delle pagine, dalla sottolineatura di un paragrafo a opera di una mano sconosciuta - era scomp...Continua
Pag. 245

Nood-Lesse
Ha scritto il Nov 22, 2016, 13:01
lannisteria
Ha scritto il Jun 08, 2015, 11:07
Recensione di Giorgio Vasta per «il Venerdì di Repubblica»
Recensione di Giorgio Vasta per «il Venerdì di Repubblica»
Fonte: profilo fb della casa editrice

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi