Gli anni della leggerezza

La saga dei Cazalet - Vol. 1

Voto medio di 977
| 146 contributi totali di cui 132 recensioni , 13 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
È l’estate del 1937 e la famiglia Cazalet si appresta a riunirsi nella dimora di campagna per trascorrervi le vacanze. È un mondo dalle atmosfere d’altri tempi, quello dei Cazalet, dove tutto avviene secondo rituali precisi e codici che il tempo ha r ...Continua
Marica
Ha scritto il 15/01/19

primo volume della saga famigliare dei Cazalet - Gli anni della leggerezza di Elizabeth Jane Howard, ci si ritrova talmente coinvolti nella vita di ognuno dei protagonisti che non si può smettere di leggerlo

Eureka_04
Ha scritto il 07/01/19
Promosso
Ho letto le recensioni di diversi lettori delusi e invece devo dire che a me l'intera saga è piaciuta. La storia non è di quelle sensazionali, è una grande saga familiare che racconta le vicende di diverse generazioni. È vero che ho trovato l'inizio...Continua
Acilia
Ha scritto il 27/11/18
Non è certamente uno di quei libri che danno una sferzata all'esistenza. E probabilmente tra appena due giorni lo avrò dimenticato. Ma è un libro che sa tenere compagnia, che ti invita a sedere a tavola e ti fa sentire parte di quella famiglia. È scr...Continua
Georgiana1792
Ha scritto il 24/10/18
Un romanzo corale, una saga famigliare che ci mostra la famiglia Cazalet & Co. in due estati prima della guerra, quella del 1937 prima, e quella del 1939 poi - quando la guerra è ormai imminente - a Home Place, la dimora di famiglia in campagna (vici...Continua
Paoletta
Ha scritto il 10/10/18
SPOILER ALERT
La Società inglese degli anni '30
Tra la città e la casa di campagna di famiglia si intrecciano le vicende della famiglia Cazalet, composta dal Generale e la Duchessa, i loro tre figli e le rispettive famiglie. Amori, lieti eventi, tradimenti, novità, vita sociale, abitudini e lo spe...Continua

wolenboeken
Ha scritto il Sep 21, 2017, 20:43
Siccome considerava se stessa in un modo e tutti gli altri in un modo diverso, non aveva amici abbastanza stretti che potessero porre fine a questo infelice stato di cose.
wolenboeken
Ha scritto il Sep 21, 2017, 20:41
Non voleva che il suo dolore fosse ridotto a frustrazione, la sua tragedia a semplice disgrazia o, Dio non volesse, a sfortuna e scelte sbagliate.
wolenboeken
Ha scritto il Sep 21, 2017, 20:40
La cosa curiosa degli uomini coi baffi era che ci si dimenticava che avessero la bocca.
wolenboeken
Ha scritto il Sep 17, 2017, 09:32
«Se tu sapessi tutto quel che c'è da sapere su di me, non mi ameresti più.» «Cosa te lo fa credere?» «È così che sono fatti gli uomini.»
wolenboeken
Ha scritto il Sep 16, 2017, 18:16
E se per tutto il resto della sua esistenza avesse continuato a non succederle niente?

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Georgia Di Odoardo
Ha scritto il Apr 06, 2018, 12:31
Nonostante sia una grande appassionata di romanzi e saghe familiari, questo libro mi ha lasciato perplessa. Una volta finito mi sono ritrovata a pensare "si ma quindi?". È scorrevole e si legge bene ma l'ho trovato un po' inconsistente. Comunque gli...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi