Gli anni della leggerezza

La saga dei Cazalet - Vol. 1

Voto medio di 861
| 136 contributi totali di cui 122 recensioni , 13 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
È l’estate del 1937 e la famiglia Cazalet si appresta a riunirsi nella dimora di campagna per trascorrervi le vacanze. È un mondo dalle atmosfere d’altri tempi, quello dei Cazalet, dove tutto avviene secondo rituali precisi e codici che il tempo ha r ...Continua
Lore
Ha scritto il 16/07/18
La classica saga familiare, ambientata nei primi decenni del secolo scorso. Tutto scorre tranquillo e lineare tra Londra e la campagna inglese, la vita va, tra impegni, pensieri, giochi, amori, passioni e lavori. Questo è il primo romanzo della saga,...Continua
Mara14
Ha scritto il 03/07/18
Il vuoto...
Non mi è piaciuto e non perché non sia il mio genero di libro, tutt'altro! Ma poi la delusione è stata cocente. I personaggi sono tratteggiati male e superficialmente, non sono affatto caratterizzati. Tanto che le frasi del tal personaggio potrebbero...Continua
Francesco Sarzana
Ha scritto il 13/06/18
L’ho letto fino alla fine (in SEI mesi!) solo perché non mi piace lasciare i libri a metà, ma è solo una noia mortale che non dice assolutamente nulla. Non capisco cosa altro abbia potuto scrivere per altri 5 romanzi! Carta e inchiostro sprecati. ...Continua
Domenico
Ha scritto il 25/05/18
Noioso, l'ho portato a termine per capire se poteva avere un miglioramento finale ma anche questa speranza è stata disattesa. Troppi personaggi che ci si perde nei meandri della storia piatta. Non ci sono colpi di scena di alcun tipo, la storia scorr...Continua
Flaviette
Ha scritto il 23/05/18
Sono arrivata fino alla fine solo perché non mi piace lasciare i libri a metà, ma è stato davvero estenuante. Non mi viene neppure niente da dire, né nel bene né nel male...tante pagine che a me personalmente non hanno trasmesso il benché minimo sent...Continua

wolenboeken
Ha scritto il Sep 21, 2017, 20:43
Siccome considerava se stessa in un modo e tutti gli altri in un modo diverso, non aveva amici abbastanza stretti che potessero porre fine a questo infelice stato di cose.
wolenboeken
Ha scritto il Sep 21, 2017, 20:41
Non voleva che il suo dolore fosse ridotto a frustrazione, la sua tragedia a semplice disgrazia o, Dio non volesse, a sfortuna e scelte sbagliate.
wolenboeken
Ha scritto il Sep 21, 2017, 20:40
La cosa curiosa degli uomini coi baffi era che ci si dimenticava che avessero la bocca.
wolenboeken
Ha scritto il Sep 17, 2017, 09:32
«Se tu sapessi tutto quel che c'è da sapere su di me, non mi ameresti più.» «Cosa te lo fa credere?» «È così che sono fatti gli uomini.»
wolenboeken
Ha scritto il Sep 16, 2017, 18:16
E se per tutto il resto della sua esistenza avesse continuato a non succederle niente?

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Georgia Di Odoardo
Ha scritto il Apr 06, 2018, 12:31
Nonostante sia una grande appassionata di romanzi e saghe familiari, questo libro mi ha lasciato perplessa. Una volta finito mi sono ritrovata a pensare "si ma quindi?". È scorrevole e si legge bene ma l'ho trovato un po' inconsistente. Comunque gli...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi