Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Gli anni veloci

Di

Editore: Mondadori

3.5
(159)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 246 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8804573627 | Isbn-13: 9788804573623 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Fiction & Literature

Ti piace Gli anni veloci?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Hanno quattordici anni e molti sogni Nicola e Anna, quando s'incontrano nella bella Crotone, in riva al mare. Lui ha il mito di Pietro Mennea: vuole diventare un grande velocista e ci riuscirà. Lei ha il mito di Lucio Battisti, al quale scrive lunghe e appassionate lettere, e sogna di vederlo interpretare i testi che compone. E anche lei riuscirà a diventare un'affermata paroliera. Nicola ci mette poco a innamorarsi di Anna. Lei di più. Ma poi lo adorerà. E saranno anni belli e pieni, anni con il vento tra i capelli. Ma veloci, appunto. Non tutto fila per il verso giusto. Nicola rincorre a testa bassa le sue speranze, scatta in avanti con l'impazienza della gioventù. E così perde Anna... Ma non la dimentica. L'amore brucia sotto la cenere. Dopo tredici lunghi anni, forse sospinto dalle parole incalzanti del grande amico di un tempo Rino Gaetano, Nicola si mette sulle tracce di Anna. Vuole finalmente confidarle un segreto che lo tormenta. Ma non sa che lei custodisce un segreto ben più decisivo, per entrambi...
Ordina per
  • 3

    Nel complesso si tratta di una lettura piacevole. Danno fastidio certe espressioni un po' troppo calcate e forzate. I riferimenti al periodo storico sono pochi e sembrano posticci, quasi inseriti per dovere. Anche i riferimenti alle canzoni di Battisti e Gaetano sono spesso tirati per i capelli.< ...continua

    Nel complesso si tratta di una lettura piacevole. Danno fastidio certe espressioni un po' troppo calcate e forzate. I riferimenti al periodo storico sono pochi e sembrano posticci, quasi inseriti per dovere. Anche i riferimenti alle canzoni di Battisti e Gaetano sono spesso tirati per i capelli.

    ha scritto il 

  • 3

    Gli anni veloci_ storia scialba con Rino gaetano tra i personaggi

    Mah.. che dire.. ho comprato e letto questo libro solo perchè nella trama veniva detto che c'era Rino gaetano tra i personaggi: in realtà il protagonista è una ragazzino della Crotone di Rino che tenta di diventare un fuoriclasse nella corsa... mi son sentita presa un pò in giro perchè in fondo ...continua

    Mah.. che dire.. ho comprato e letto questo libro solo perchè nella trama veniva detto che c'era Rino gaetano tra i personaggi: in realtà il protagonista è una ragazzino della Crotone di Rino che tenta di diventare un fuoriclasse nella corsa... mi son sentita presa un pò in giro perchè in fondo Rino non c'è fa da personaggio di terzo piano se non da sfondo... mah...

    ha scritto il 

  • 5

    Terminato questo libro penserete che tutti i sogni si avverano .. anche quello di conoscere il tuo cantante preferito, quello che ti ha accompagnato con la sua voce durante gli anni dell'adolescenza, gli anni veloci appunto. Oppure anche il sogno di ritrovare il tuo primo grande amore, mai diment ...continua

    Terminato questo libro penserete che tutti i sogni si avverano .. anche quello di conoscere il tuo cantante preferito, quello che ti ha accompagnato con la sua voce durante gli anni dell'adolescenza, gli anni veloci appunto. Oppure anche il sogno di ritrovare il tuo primo grande amore, mai dimenticato nonostante gli anni veloci siamo volati in fretta ... Il tutto ambientato in Calabria, a Crotone, alle spalle della colonna di Capo Colonna, che guarda e sorveglia gli amori, le risate e i sogni di questi due adolescenti, Anna e Nicola, che si innamorano proprio li. Libro fresco, giovane, frizzante e positivo, che ti lascia un senso di positività che fa veramente bene al cuore... Super consigliato!

    ha scritto il 

  • 1

    una storiella abbastanza banale. il lettore poi è aggredito da continui riferimenti a Rino Gaetano:abbiamo capito che i protagonisti del romanzo lo conoscevano ma perchè ribadirlo ogni due-tre pagine?

    ha scritto il 

  • 2

    TU CHIAMALE (SE PUOI) EMOZIONI...

    L'argomento capitale è una storia di amore adolescente fra Nicola, promessa dell'atletica ai tempi di Mennea, e la fiera Anna, pensionante della madre di Nicola, assieme ad altre due fanciulle dai vispi ormoni.
    Anna suole scrivere missive al suo idolo Lucio Battisti, ma le lettere, spedite ad un ...continua

    L'argomento capitale è una storia di amore adolescente fra Nicola, promessa dell'atletica ai tempi di Mennea, e la fiera Anna, pensionante della madre di Nicola, assieme ad altre due fanciulle dai vispi ormoni. Anna suole scrivere missive al suo idolo Lucio Battisti, ma le lettere, spedite ad un indirizzo sbagliato, vengono tutte quante rispedite al mittente e intercettate e nascoste da Nicola. L'inizio della storia (o meglio il suo crocevia) data dal 9 settembre del 1998, quando Battisti premturamente si diparte da questa vita, e l'ormai quarantenne prof di educazione fisica Nicola Manfredi si sconvolge nell'acuta nostalgia del suo lontano e mai dimenticato amore. I capitoli del romanzo, alternano i flash back sulla parabola di quell'amore, con la realtà attuale della vita di Nicola e delle sue manovre per incontrare la recalcitrante e lontana Anna. La trama non sfigurerebbe in uno sceneggiato a puntate sulla rete ammiraglia della Rai, e andrebbe a pennello per uno di quei fotoromanzi che spopolavano proprio al" tempo delle mele" dei protagonisti, ossia nei "profondi anni 70'. Guest star sono lo stesso Lucio Battisti, e il rimpianto Rino Gaetano, anzi, quest'ultimo è un autentico personaggio del romanzo: scende spesso da Roma a Crotone per incontrare Mario, fratello di Nicola , improvvisare concerti nei bivacchi al tramonto sulla spiaggia, e anche elargire laconici e scontati consigli o apprezzamenti. Sinceramente non capisco che bisogno ci sia stato di scomodarlo dal mondo di luci, dove auspico, esso dimori, solo per fargli ricoprire la parte di sottolineatura ( dell'ovvio) Il romanzo ha momenti toccanti, come la storia del vecchio pescatore Capocolò e della sua amata, dispersa in mare durante un bombardamento nel corso dell'ultima guerra. Però, nella mia pur scarsissima frequentazione del romanzo italiano contemporaneo, mi sembra assai sfruttato il "topos" delle notti di pesca sulla barchetta tremolante circondata dal firmamento brillantissimo , ed evocante pensieri e sensazioni spaurite e totalizzanti nei giovani cuori. Purtroppo, alla scarsa originalità della trama e ad un finale che è eufemistico definire scontato, si unisce la piattezza dello stile. Gli argomenti sfiorati sono molteplici: su di un tappeto di buonistici spot sulla Calabria, celebrata per le pietanze "sfiziuse" della mamma di Nicola, per la natura incomparabilmente pura e la sanità di costumi della sua gente, si snodano accenni dolenti al problema dell'emigrazione, al problema delle lotte operaie e studentesche degli anni di piombo e all'inquinamento causato da una industria come la "Montecatini", foriera di sicurezza economica ma anche di grandi pericoli per la salute degli operai. A questa molteplicità di spunti, non fa seguito un'adeguata profondità: siamo nei 70', ma non ce ne renderemmo conto, se non fosse per determinati spunti biografici dei "VIP" incastrati alla vicenda. Nicola lotta e si allena strenuamente per diventare un campione, desidera Anna, e poi la trascura tutto preso dai suoi sogni di gloria, ma io non ho avvertito la forza delle sue passioni, so che ne ha perché me lo dice il suo creatore e devo quindi prestargli fede. Questo pur piacevole romanzo mi ha fatto capire che c'è una bella differenza, fra raccontare una storia ed essere uno scrittore.

    ha scritto il 

  • 5

    Personale - Autografato - Romanzo italiano e contemporaneo - Gli anni veloci

    Gli anni veloci scritti da Carmine Abate mostrano la vitalità di Nicola, un ragazzo calabrese che ha le ali ai piedi. Infatti è una grande promessa dell'atletica.
    Si innamora della bella e spesso imbronciata Anna.
    Si narrano gli anni '70, anni difficili e di piombo con tante problematiche simili ...continua

    Gli anni veloci scritti da Carmine Abate mostrano la vitalità di Nicola, un ragazzo calabrese che ha le ali ai piedi. Infatti è una grande promessa dell'atletica. Si innamora della bella e spesso imbronciata Anna. Si narrano gli anni '70, anni difficili e di piombo con tante problematiche simili ai giorni odierni. A Crotone come in tante altre località i ragazzi pensano ad amare e negli anni crescono ascoltando canzoni di Lucio Battisti o Rino Gaetano. Cantando Acqua azzurra acqua chiara o la malinconia Una giornata uggiosa, tra Nicola e Anna si diffondono incessantemente le parole di Battisti. Anche il cantante sarà protagonista del romanzo in qualche maniera. Rino è amico di entrambe i ragazzi, condividendo con loro belle serate e grandi bevute al bar. Rino Gaetano, il folletto della canzone calabrese, trasferitosi a Roma, muore tragicamente in un incidente stradale. Ma la sua poesia, sarà l'emblema del firmamento dell'amore fra Anna e Nicola.

    ha scritto il 

Ordina per