Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Gli dei di Asgard

Di

Editore: Nord

3.8
(86)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: | Formato: Paperback

Isbn-10: 8842910848 | Isbn-13: 9788842910848 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Altri

Genere: History , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Gli dei di Asgard?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    All'inizio mi ha preso un po' in contropiede: c'era il protagonista che diceva "devo fare questo" e io pensavo "ah, ok, quindi la trama si basa su quell'obbiettivo". Poi dopo 20 pagine tale ...continua

    All'inizio mi ha preso un po' in contropiede: c'era il protagonista che diceva "devo fare questo" e io pensavo "ah, ok, quindi la trama si basa su quell'obbiettivo". Poi dopo 20 pagine tale obbiettivo era già raggiunto e il protagonista diceva "devo fare questaltro" e io pensavo "ah... quindi è questo il vero fine". Poi dopo 20 pagine anche questo fine era già raggiunto e il protagonista diceva "adesso devo fare questaltrancora" e io pensavo "adesso non mi freghi più, stronzo, non mi sbilancio e sto a guardare".

    E in effetti succedono un sacco di altre cose in questo libro.

    Inoltre, secondo me non è un capolavoro, però pian piano è riuscito a prendermi e il protagonista, sotto certi aspetti, mi ha ricordato Paul Atreides (più specificatamente, il Paolino di Messia di Dune).

    Quindi, in conclusione, lo promuovo.

    ha scritto il 

  • 2

    Ci ho provato ma non mi ha preso. Innanzitutto lo stile di scrittura non mi ha coinvolto. Poco fluido, spesso ho dovuto rileggere alcuni passaggi per capire cosa stesse succedendo. Inoltre poco ...continua

    Ci ho provato ma non mi ha preso. Innanzitutto lo stile di scrittura non mi ha coinvolto. Poco fluido, spesso ho dovuto rileggere alcuni passaggi per capire cosa stesse succedendo. Inoltre poco accattivante. E poi i personaggi mi sono sembrati tutti deboli. Anche quelli più promettenti fin dalle prime righe, ma anche successivamente, non raggiungevano nessuno spessore. In diversi momenti, a seguito di alcuni avvenimenti, storcevo il naso perché l'azione fatta dal personaggio di turno mi sembrava debole o comunque mal supportata dalla storia. Ho tirato avanti per un po, circa 80 pagine poi ho deciso di porre fine all'agonia e ho riposto via il libro.

    ha scritto il 

  • 3

    Storia interessante, ma purtroppo con un protagonista senza un carattere ben definito che, secondo me, ha fatto perdere molto fascino a tutta la vicenda. Un pò di fortuna, qualche visione inviata ...continua

    Storia interessante, ma purtroppo con un protagonista senza un carattere ben definito che, secondo me, ha fatto perdere molto fascino a tutta la vicenda. Un pò di fortuna, qualche visione inviata dagli dei, un pò di cervello (cosa che in mezzo ad un esercito di guerrieri vichinghi può sempre essere utile) ed ecco fatto il nostro protagonista. Punto.

    ha scritto il 

  • 4

    Una bella sorpresa

    Voglio premettere che ho comprato questo libro (anzi tutta la trilogia) soltanto perchè era compresa in un pacchetto con altri libri che mi interessavano su e-bay...e devo dire che è stata davvero ...continua

    Voglio premettere che ho comprato questo libro (anzi tutta la trilogia) soltanto perchè era compresa in un pacchetto con altri libri che mi interessavano su e-bay...e devo dire che è stata davvero una piacevole sorpresa. Una tipologia di racconto molto classica, ma resa in modo particolare...soprattutto il protagonista trovo sia un gran bel personaggio, molto umano, molto reale ma contemporaneamente con qualcosa del dio. Uno stile di scrittura anch'esso particolare, i dettagli di scontri, battaglie, sono molto accurati. Non so, a me è molto piaciuto, forse perchè nn mi aspettavo nulla di che, perchè è un libro che nn avrei "scelto"; inoltre l'ho trovato particolare in senso positivo, nn mi ha dato l'idea del "sempre solita solfa". Bello.

    ha scritto il 

  • 4

    Una storia dell'insediamento dei vichinghi nell'Inghilterra meridionale del IX secolo. Affascinante l'intreccio tra le vicende storiche e la vicenda umana del protagonista Shef, che assurge al ruolo ...continua

    Una storia dell'insediamento dei vichinghi nell'Inghilterra meridionale del IX secolo. Affascinante l'intreccio tra le vicende storiche e la vicenda umana del protagonista Shef, che assurge al ruolo quasi rinascimentale di riscopritore di antiche sapienze tecniche e al tempo stesso ardito sperimentatore di nuove tecniche belliche. Il tutto sullo sfondo di una guerra religiosa combattuta tra gli opulenti rappresentanti inglesi della chiesa romana e i fautori degli Asi. In questo romanzo identificati mediante dei ciondoli che rappresentano il dio protettore/guida: il martello per Thor, il giavellotto per Odino, il fallo per Frey. Nel complesso una bella lettura.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    4

    i prodi vichinghi

    Lo skoffin è la progenie di una volpe maschio e di una gatta. Lo skuggabaldur è la progenie di un gatto maschio e di una volpe femmina. Shef, pur essendo orbo di un occhio (come Odino), inventa ...continua

    Lo skoffin è la progenie di una volpe maschio e di una gatta. Lo skuggabaldur è la progenie di un gatto maschio e di una volpe femmina. Shef, pur essendo orbo di un occhio (come Odino), inventa l'artiglieria da campagna, versione pre polvere da sparo. I vichinghi sanno che, se combatteranno e moriranno valorosamente, parteciperanno alla battaglia finale: dei di Asgard contro le forze del male. I vichinghi pensano che i cristiani siano delle donnette. Odino ordisce tranelli al fine di selezionare i migliori tra i guerrieri, da condurre al Ragnarok. Rig/Heimdall invece incoraggia il progresso dei vivi.

    ha scritto il 

  • 0

    Per gli amanti del "Cosa sarebbe successo se..." un avventura che spazia per tutta l'Europa. Una lunga "partita a scacchi" per il controllo del continente che fà da sfondo alla storia personale di ...continua

    Per gli amanti del "Cosa sarebbe successo se..." un avventura che spazia per tutta l'Europa. Una lunga "partita a scacchi" per il controllo del continente che fà da sfondo alla storia personale di un Vichingo e le sue visioni. Un incontro/scontro di filosofie, tecnologie, conoscenze e modi di vivere ma anche un ritratto del tempo.
    L'intera saga offre molti spunti di riflessione e chiavi di lettura ed è avvincente nel suo svolgersi. Forse non un "must" ma di sicuro da leggere

    ha scritto il