Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Gli effetti secondari dei sogni

Di

Editore: Mondadori

3.8
(1693)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 239 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8804578734 | Isbn-13: 9788804578734 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Marco Bellini

Disponibile anche come: Paperback , Altri

Genere: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Teens

Ti piace Gli effetti secondari dei sogni?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Lou Bertignac ha dodici anni: la sua famiglia, chiusa nel ricordo inconfessabile di una tragedia del passato, vive in un silenzio opprimente, mentre a scuola la sua intelligenza fuori dal comune l'ha portata in una classe avanzata, piena di studenti più grandi che non hanno nulla a che spartire con lei. Incapace di creare una relazione con chiunque, Lou passa la maggior parte del suo tempo libero a vivere le emozioni degli altri: guarda il calcio in televisione per osservare la gioia dei giocatori, spia le persone per strada e, soprattutto, frequenta le stazioni ferroviarie parigine perché in quei luoghi si concentra l'emozione di amanti che si salutano, di famiglie rimaste a lungo separate, di amici che si ritrovano.
È proprio qui, alla stazione di Austerlitz, che Lou trova, tra la folla, una ragazza appena più grande di lei, Nolwenn, che si è lasciata alle spalle un passato difficile e ora vive da randagia. Tra le due, nel tempo di uno sguardo, si crea un'intesa speciale, che nessuna delle due aveva mai trovato prima.
Due ragazze totalmente sole, diverse ma destinate, in qualche modo, a riconoscersi tra la folla della città, finiranno così per stringere un'amicizia che, nata lentamente, arriverà a cambiare la loro vita e il loro mondo. La vicenda, drammatica eppure lieve, di due vite chiamate a intrecciarsi e, se non a salvarsi, almeno a trovare nuove speranze.
Ordina per
  • 3

    Un libro piacevole nonostante la storia malinconica.

    È un libro molto piacevole; racconta una storia particolare, un po' triste, ma con numerosi spunti dai quali partire per delle riflessioni sulla vita.
    Ho trovato l'autrice de "Gli effetti secondari dei sogni" molto abile nel descrivere i sentimenti e le sensazioni delle protagoniste, soprat ...continua

    È un libro molto piacevole; racconta una storia particolare, un po' triste, ma con numerosi spunti dai quali partire per delle riflessioni sulla vita.
    Ho trovato l'autrice de "Gli effetti secondari dei sogni" molto abile nel descrivere i sentimenti e le sensazioni delle protagoniste, soprattutto perché è riuscita a mantenersi in equilibrio, senza eccedere con la sdolcinatezza ma neppure con l'eccessiva freddezza. Si vede che è stato scritto da una donna; c'è un'estrema delicatezza che attraverso tutto il libro.

    http://www.mr-loto.it/recensioni/effetti-secondari-dei-sogni.html

    ha scritto il 

  • 2

    Il libro è destinato a un pubblico di ragazzi e di famiglie. Parla di una ragazzina con un QI superiore alla media, probabilmente Asperger, con alcuni problemi relazionali non gravi. Il fatto di non conoscere bene come ci si comporta fa sì che riesca a stringere amicizia con una ragazzina senza t ...continua

    Il libro è destinato a un pubblico di ragazzi e di famiglie. Parla di una ragazzina con un QI superiore alla media, probabilmente Asperger, con alcuni problemi relazionali non gravi. Il fatto di non conoscere bene come ci si comporta fa sì che riesca a stringere amicizia con una ragazzina senza tetto fino a portarla a vivere a casa sua. L'argomento è molto interessante anche se molte pagine sono fin troppo edulcorate e piene di buoni sentimenti. In ogni caso è un libro che si può tranquillamente regalare ai figli adolescenti. Molti sono i riferimenti al piccolo principe e alla sua volpe, anche lei difficile da addomesticare.

    ha scritto il 

  • 4

    Ariboh

    Non mi ricordo esattamente che sensazioni mi abbia lasciato questo libro. Non ho scritto la recensione subito dopo averlo finito e questo è il risultato. IL brutto è che anche per questo non ho segnato le date di lettura. Quindi non so nemmeno quanto possano essere affidabili le 4 stelline. Mi fi ...continua

    Non mi ricordo esattamente che sensazioni mi abbia lasciato questo libro. Non ho scritto la recensione subito dopo averlo finito e questo è il risultato. IL brutto è che anche per questo non ho segnato le date di lettura. Quindi non so nemmeno quanto possano essere affidabili le 4 stelline. Mi fido del fatto che ho comprato un altro libro della stessa autrice. Può bastare?

    ha scritto il 

  • 5

    Romanzo bellissimo.
    La storia di una ragazzina iperintelligente, vive con padre e madre.
    La madre è reduce da un fortissimo esaurimento nervoso a causa della perdita della seconda figlia.
    La protagonista racconta della sua amicizia con una ragazza senzatetto di nome No.
    No ...continua

    Romanzo bellissimo.
    La storia di una ragazzina iperintelligente, vive con padre e madre.
    La madre è reduce da un fortissimo esaurimento nervoso a causa della perdita della seconda figlia.
    La protagonista racconta della sua amicizia con una ragazza senzatetto di nome No.
    No viene accolta dai genitori della protagonista, sembra che tutto porti a un futuro radioso, tutti insieme.. ma qualcosa inizia a non funzionare.

    Raccontato con rapidità, essenzialità. La lettura è scorrevolissima.
    Vengono sfiorate tematiche importantissime con leggerezza, ma anche incredibile profondità.
    Una profondità raggiunta grazie proprio alla voce della giovanissima protagonista, che riesce a dire le cose con rara efficacia e precisione e con poche parole dipingere stati d'animo in cui non si può non ritrovare il proprio inspiegabile disagio e alienazione.

    ha scritto il 

  • 4

    Libro scritto molto bene,scorrevole e intenso.Mi ha ricordato "La solitudine dei numeri primi" per la tristezza di fondo,il disincanto nei confronti della vita e per la caratterizzazione dei due personaggi principali,Lou e No,che,per differenti motivi,sono dei "diversi".

    ha scritto il 

  • 4

    Una storia di amicizia fra adolescenti molto particolare: mondi estremamente lontani che si toccano, ognuno porta all'altro la propria diversità a suo modo.

    Lo stile è molto scorrevole, incalzante, aiuta a bere la storia tutta d'un fiato.

    ha scritto il 

  • 5

    < Nella vita c'è qualcosa di fastidioso, qualcosa contro cui non si può nulla: è impossibile smettere di pensare. Quando ero piccola ci provavo tutte le sere, allungata sul letto, cercavo di fare il vuoto assoluto, scacciavo le idee una dopo l'altra, prima ancora che diventassero parole, le st ...continua

    < Nella vita c'è qualcosa di fastidioso, qualcosa contro cui non si può nulla: è impossibile smettere di pensare. Quando ero piccola ci provavo tutte le sere, allungata sul letto, cercavo di fare il vuoto assoluto, scacciavo le idee una dopo l'altra, prima ancora che diventassero parole, le sterminavo alla radice, le annullavo all'origine, ma m'imbattevo sempre nello stesso problema: pensare di smettere di pensare è ancora pensare. E contro questo non si può fare nulla. >

    ha scritto il 

  • 5

    Era da molto che volevo leggere questo libro, poi per puro caso l'ho trovato tra gli scaffali del mercatino dell'usato. L'ho divorato in due giorni e l'ho trovato magico. E' un libro dalla trama apparentemente semplice ma in realtà ogni singola frase fa pensare molto e ti lascia addosso tantissim ...continua

    Era da molto che volevo leggere questo libro, poi per puro caso l'ho trovato tra gli scaffali del mercatino dell'usato. L'ho divorato in due giorni e l'ho trovato magico. E' un libro dalla trama apparentemente semplice ma in realtà ogni singola frase fa pensare molto e ti lascia addosso tantissima amarezza.

    ha scritto il 

Ordina per