Il protagonista vive una e insieme tre vite: nella prima parte è un seminarista silenzioso, nella seconda un attivista rivoluzionario, nella terza uno scrittore sotterraneo. Ma in questo romanzo si scorgono in filigrana anche gli ultimi decenni del ... Continua
Ha scritto il 23/11/16
All’inizio non era il Verbo, ma un altro inizio ancora.
Da lettore moreschiano provetto ho letto dopo quello che viene prima. “Gli esordi” lo custodivo sulla mensola da parecchio. Era la mia scorta. “Moresco dice che vuole sparire, metti che sparisce e che io non ho altri inediti narrativi da ...Continua
  • 2 mi piace
  • 3 commenti
Ha scritto il 05/06/16
“Sono come una gestante che porta dentro il proprio ventre un feto e che si trova contemporaneamente nel ventre del suo stesso feto”
È un piacere e un privilegio entrare nella creazione di Moresco in punta di piedi, lasciando che le cose si svelino un po’ alla volta, seguendole con lo sguardo meravigliato, quasi da bambino, del protagonista, che osserva il mondo e le sue ...Continua
  • 3 mi piace
Ha scritto il 02/04/16
Centripeto.
Ha scritto il 07/03/16
Leggete Moresco, vi prego. Non capirete una mazza - come è successo a, sì esatto, a me -, ma leggetelo.
  • 4 mi piace
  • 3 commenti
Ha scritto il 24/03/15
Il coraggio della letteratura, la minaccia dell'esistenza.
C'è qualcosa di grandioso negli 'esordi' di Moresco: il coraggio. Il coraggio che è servito a scriverlo, il coraggio che è stato necessario per rimanere fedele all'idea originale, il coraggio che l'editore ha dimostrato nel pubblicarlo, il ...Continua
  • 4 mi piace
  • 1 commento

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi