Gli esuli di Caporetto

I profughi in Italia durante la grande guerra

di | Editore: Laterza
Voto medio di 4
| 1 contributo totale di cui 1 recensione , 0 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Donne, vecchi e bambini, provenienti prevalentemente da città come Udine, Treviso e Venezia: dopo la rotta di Caporetto dell'ottobre 1917, seicentomila civili furono costretti ad abbandonare improvvisamente il territorio invaso o minacciato da vicino ...Continua
Boris
Ha scritto il 09/04/15
Anche l'Italia, nel corso del XX secolo ha avuto i suoi profughi: una condizione che noi oggi attribuiamo solo a persone provenienti da altri paesi. La rotta di Caporetto e l'invasione austriaca delle terre fino al Piave provocarono l'esodo di veneti...Continua

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi