Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Gli implacCabili

Di

Editore: Absolutely Free

3.7
(15)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 152 | Formato: Copertina morbida e spillati

Isbn-10: 8897057330 | Isbn-13: 9788897057338 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: eBook

Genere: Sports, Outdoors & Adventure

Ti piace Gli implacCabili?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ci sono le vittorie. E ci sono le sconfitte. Ma soprattutto ci sono loro, gli “implaccabili” del rugby. Quelli che niente è riuscito a buttare giù. Né gli avversari, né la vita.

Giorgio Cimbrico, penna storica dello sport e del rugby, è andato a cercare queste storie, su una strada che è fatta di fatti, di uomini e luoghi che il trascorrere del tempo ha trasformato in magnifici, irrinunciabili compagni di viaggio, che hanno acceso la fiamma della curiosità, che hanno condotto alla commozione, che hanno costretto a una ricerca capace di eliminare i sedimenti che si erano attaccati addosso, come le conchiglie sulla chiglia di una vecchia barca.

Un libro che vede la luce nell’anno dei Mondiali, per raccontare i personaggi indimenticabili della palla ovale. Un libro che mescola emozioni, ricordi e luoghi storici di questo sport.

Storie che raccontano un'epoca in cui il rugby è stato un'arte e un cozzo, un improvviso e una variazione sulla tastiera del prato, una discesa verso gli inferi nel fango più vischioso, una scommessa, un azzardo, una risata, un rimpianto, una visione e una preghiera, avrebbe detto Dylan Thomas, che a rugby non giocò mai, ma era gallese e questo può bastare.

Ordina per
  • 4

    Giorgio Cimbrico non è soltanto un giornalista sportivo appassionato di rugby...

    continua su http://www.librierecensioni.com/libri2/gli-implaccabili-giorgio-cimbrico.html

    ha scritto il 

  • 3

    Comincio con una precisazione: sto scrivendo questa recensione mentre guardo Scozia-Georgia, partita valevole per i gironi di qualificazione del mondiale di rugby 2011 in Nuova Zelanda, da un canale ...continua

    Comincio con una precisazione: sto scrivendo questa recensione mentre guardo Scozia-Georgia, partita valevole per i gironi di qualificazione del mondiale di rugby 2011 in Nuova Zelanda, da un canale streaming in internet alle dieci del mattino. Guardare trenta uomini grossi come orsi e veloci come lepri dopo aver letto le storie contenute nel libro di Giorgio Cimbrico mi ha fatto scendere più di una nostalgica lacrimuccia, pensando ad un tempo in cui il professionismo era un peccato mortale e i giocatori erano anche minatori, operai, medici, soldati o lord di Sua Maestà. Tutto comincia con William Webb Ellis che prese la palla con le mani e corse in avanti fino a schiacciare la palla oltre la linea finale della metà campo avversaria. Con tutta probabilità non fu completamente conscio delle conseguenze che il suo gesto ebbe. Poi ci fu L'"Età degli eroi", come si potrebbe chiamare quel periodo che si potrebbe collocare tra la fine del diciannovesimo secolo e la fine degli anni venti del novecento. I nomi sono sconosciuti ai più: Nepia, Parke, du Manoir, Wakefield; nomi di eroi protagonisti di leggende perse nel tempo e ricordate solo dagli appassionati più attempati, nomi che hanno però costruito uno sport che ora è giocato in ogni angolo del mondo. Le loro vite non furono fatte di solo sport e spesso si intrecciarono con la Storia, quella dei libri di scuola, quella sanguinosa giocata nelle trincee e nei cieli di tutti il mondo.

    Continua su http://www.lastambergadeilettori.com/2011/09/gli-implaccabili-giorgio-cimbrico.html

    ha scritto il