Gli indifferenti

Voto medio di 5668
| 470 contributi totali di cui 425 recensioni , 42 citazioni , 0 immagini , 3 note , 0 video
Gabriele Lanzi
Ha scritto il 04/10/18
Si potrebbe affermare che Moravia è stato il precursore, prima ancora di Camus e di Sartre, di quel manifesto filosofico chiamato "esistenzialismo" basato sul senso di estraneazione dell'individuo dal mondo, su quell'apatia, indolenza che portano l'u...Continua
Andante con moto
Ha scritto il 06/09/18
Del relativismo degli eccessi, ovvero della banalità d'amore
Parafrasando Pynchon si può dire che ascoltare Bach ti insegna cosa vuol dire essere dio mentre ascoltare Mozart ti spiega cosa vuol dire essere uomo. Nell'era dei totalitarismi Bach è già in politica, quindi il popolo vuole Mozart (vorrebbe il jazz...Continua
Edera
Ha scritto il 10/08/18
Il cambiamento: oggetto della speranza di tutti per poter migliorare le proprie vite e uscire dalla mediocrità. Ma la volontà senza azioni rimane puro e semplice pensiero, come accade per i protagonisti del testo di Alberto Moravia. La famiglia Arden...Continua
Navarro
Ha scritto il 26/07/18
Noia e indifferenza con un briciolo di perversione (quantomeno mentale) nel mondo borghese di epoca fascista ben raccontati da Moravia. Lettura piacevole e scorrevole, tranne qualche circonvoluzione di troppo tra le seghe mentali di Michele, ma tutto...Continua
cinzia
Ha scritto il 16/07/18
Gli Indifferenti di Moravia
Libro che nell'assurdità a mio avviso della trama riesce comunque a lasciare un segno indelebile nel lettore. Bellissime le riflessioni della ragazza protagonista, rispecchiano chiaramente la psiche femminile, il desiderio di libertà e autonomia tipi...Continua

Gloria Albanesi
Ha scritto il Mar 04, 2016, 18:24
Siamo tutti uguali […] fra le mille maniere di fare un’azione, scegliamo sempre istintivamente la peggiore.
Fabiana
Ha scritto il Feb 29, 2016, 11:14
"Sai cosa si fa quando non se ne può più? Si cambia."
Sandro e Margherita
Ha scritto il Mar 04, 2015, 22:01
Michele era di cattivo umore: gli avvenimenti della sera avanti gli avevano lasciato un malcontento ipocondriaco; capiva che bisognava una buona volta vincere la propria indifferenza e agire; senza alcun dubbio l'azione gli veniva suggerita da una lo...Continua
Pag. 194
Mia;
Ha scritto il Feb 22, 2015, 19:14
L'angoscia l'opprimeva: avrebbe voluto fermare uno di quei passanti, prenderlo per il bavero, domandargli dove andasse, perché corresse a quel modo; avrebbe voluto avere uno scopo qualsiasi, anche ingannevole, e non scalpicciare così, di strada in st...Continua
Pag. 87
LeMani
Ha scritto il Aug 26, 2014, 15:50
"Penso" rispose in tono profondo chiudendo gli occhi "quale debole sforzo basterebbe per essere sinceri, e come invece si faccia di tutto per andare nella direzione opposta."
Pag. 50

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Biblioteche...
Ha scritto il Aug 30, 2016, 08:41
Donazione D'Alessandro, Fondo di Tursi
Biblioteche...
Ha scritto il Jul 15, 2016, 10:30
853.914 MOR 539 Letteratura Italiana
Biblioteca...
Ha scritto il Jan 04, 2016, 07:57
Collocazione: NR 755

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi