Gli occhi del buio

Di

Editore: Piemme

4.0
(203)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 415 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8838410860 | Isbn-13: 9788838410864 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Disponibile anche come: Altri , eBook

Genere: Fumetti & Graphic Novels , Criminalità , Mistero & Gialli

Ti piace Gli occhi del buio?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Smoky Barrett conosce bene la morte. L'ha vista in faccia molte, troppe volte. È il suo lavoro, all'FBI, dove dà la caccia ai serial killer più spietati. Studia il loro modo di ragionare, li insegue, li stana. Non ha paura di scavare nell'oscurità, neppure dopo che quella stessa oscurità ha inghiottito anche lei, rubandole il marito e la figlia, brutalmente uccisi anni prima da uno psicopatico. Anche Sarah conosce bene la morte. Ha solo sedici anni, eppure nei suoi occhi non c'è più luce. Fin dal giorno del suo sesto compleanno, quando lui, lo Straniero, è apparso per la prima volta sulla soglia di casa. Da allora quell'uomo e il suo viso nascosto dietro a una calzamaglia non l'hanno più lasciata. Lo Straniero trae il suo godimento dal dolore di Sarah e uccide tutti quelli che lei ama. Prima si è portato via la sua famiglia, poi la stessa sorte è toccata a chiunque abbia cercato di aiutare la ragazza. Morte dopo morte, fi nché lei è rimasta sola. C'è solo una speranza per uscire da questo incubo: Smoky. Perché Smoky sa seguire le tracce lasciate dal killer e scoprirne il nome e il movente. Smoky sa guardare nel buio e dare un volto alla morte.
Ordina per
  • 3

    Romanzo agghiacciante e ben costruito quasi fino in fondo. Finale direi invece modesto e banalotto, non all'altezza del resto. Comunque migliore e più evoluto de L'ombra. Non so se abbastanza da farmi ...continua

    Romanzo agghiacciante e ben costruito quasi fino in fondo. Finale direi invece modesto e banalotto, non all'altezza del resto. Comunque migliore e più evoluto de L'ombra. Non so se abbastanza da farmi leggere il terzo

    ha scritto il 

  • 3

    Buona lettura....un pò esagerata però....

    Questa seconda prova di McFadyen, continua a raccontarci le indagini seguite dall'agente del FBI Smoky Barrett, pesantemente sfregiata durante un caso che l'ha coinvolta, uccidendo anche la figlia ed ...continua

    Questa seconda prova di McFadyen, continua a raccontarci le indagini seguite dall'agente del FBI Smoky Barrett, pesantemente sfregiata durante un caso che l'ha coinvolta, uccidendo anche la figlia ed il marito.
    Dopo "L'Ombra", ottimo esordio, questo secondo caso vede una situazione simile al primo con una ragazza Sarah, perseguitata da un serial killer che uccide tutte le persone che le vogliono bene.
    La ragazza arriva ad un punto in cui vuole parlare solo con Smoky che si vedrà quindi coinvolta nuovamente con un killer che prende di mira una persona in particolare, come lo fu lei al tempo.
    La lettura è molto scorrevole, i colpi di scena non mancano, ma, a mio giudizio la trama è troppo spinta e troppo esagerata.
    La follia del killer raggiunge punti veramente poco "plausibili" ma essendo follia, li giustifichiamo così.
    Si legge bene....forse ci aspettiamo un pò più di coerenza reale.
    Alla prossima

    ha scritto il 

  • 2

    Come si sa, cani e bambini sono il segreto di qualsiasi programma di successo: metti un cucciolo in scena, accoppiagli un tato barcollante, e hop!, lo share schizza alle stelle.
    Allora quale sarà mai ...continua

    Come si sa, cani e bambini sono il segreto di qualsiasi programma di successo: metti un cucciolo in scena, accoppiagli un tato barcollante, e hop!, lo share schizza alle stelle.
    Allora quale sarà mai il segreto di un thriller avvincente e che sconvolga il lettore coinvolgendolo (o lo coinvolga sconvolgendolo, se più vi aggrada)?
    Ideona! Un thriller in cui la vittima è una bambina, che non viene ammazzata, no, ché sennò il gioco finisce subito, ma che viene sistematicamente e sadicamente torturata emotivamente e psicologicamente per dieci anni, a partire dal momento in cui le ammazzano mamma e papà (ammazzamento descritto nei dettagli e per pagine e pagine) e soprattutto (eccallà) le decapitano il cane, pòra bestia, a cui lei (ovviamente) voleva tanto tanto bene eccetera eccetera.
    In realtà, come si sa, il troppo stroppia, e ti trovi a voltare le pagine alla ricerca di un po' di azione, ché sì, commosso ti sei commosso, sì, sei sconvolto e coinvolto, ma dopo dieci pagine di commozione e sconvolgimento uffa cheppalle, eh.
    Thrilleraccio, quindi, quasi riscattato da una parte conclusiva meno scontata di quanto mi aspettassi, e definitivamente affossato da un finale da Concorso Cuore T'Oro.

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    0

    In apparenza questa storia potrebbe sembrare meno interessante della prima in quanto non coinvolge direttamente Smoky e la sua squadra ma riguarda una persona estranea, invece non è così. Già da subit ...continua

    In apparenza questa storia potrebbe sembrare meno interessante della prima in quanto non coinvolge direttamente Smoky e la sua squadra ma riguarda una persona estranea, invece non è così. Già da subito si capisce che Sarah è un personaggio interessante, il suo diario inserito nel contesto della storia attuale all'inizio sembrava una forzatura, che facesse perdere il filo di quello che accadeva in quel momento, invece spezzettandolo, alternando passato e presente c'è stato bene. Belli anche i personaggi che ne hanno fatto parte.
    Se devo fare un piccolo appunto, il finale mi è sembrato un po'affrettato, cioè mi sembra sia trascorso troppo poco tempo da quando Sarah scappa per andare dal killer a quando si risolve il tutto, ma devo comunque fare i complimenti all'autore perchè non sarei mai arrivata al colpevole, per me è stata una vera sorpresa.
    Molto belle le righe finali, mi è anche scappata la lacrimuccia, ma si sa che quando ci sono dei cani di mezzo per me è facile.

    Riguardo la parte privata di Smoky sono stata felice di ritrovare anche qui un Tommy Aguilera in grande forma anche se alla fine, povero, anche lui ci è andato di mezzo ma ne è uscito comunque bene, seppure un po’ acciaccato .
    Bellissimo l'evolversi di Bonnie, la parte finale mi ha emozionata tanto.
    Autore promosso ampiamente anche questa volta.

    ha scritto il 

  • 4

    Seconda indagine dell'agente Smoky Barrett e della sua squadra, stavolta alle prese con lo Straniero, un maniaco che cerca vendetta su un passato difficile e traumatico. McFadyen mi era piaciuto col p ...continua

    Seconda indagine dell'agente Smoky Barrett e della sua squadra, stavolta alle prese con lo Straniero, un maniaco che cerca vendetta su un passato difficile e traumatico. McFadyen mi era piaciuto col primo romanzo, e si riconferma anche stavolta.

    ha scritto il 

Ordina per
Ordina per