Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Gli occhi di mia figlia

Di

Editore: Lupo

2.6
(59)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 152 | Formato: Paperback

Isbn-10: 886667012X | Isbn-13: 9788866670124 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Genere: Fiction & Literature , Romance

Ti piace Gli occhi di mia figlia?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 4

    I protagonisti della storia non sono descritti nei minimi particolari, bastano alcuni lati del carattere tracciati con aggettivi anche comuni per capirne la loro complessità. Una storia come tante, fatta di sogni e spensieratezza in cui gioca un ruolo fondamentale il destino, (infame?). In realtà ...continua

    I protagonisti della storia non sono descritti nei minimi particolari, bastano alcuni lati del carattere tracciati con aggettivi anche comuni per capirne la loro complessità. Una storia come tante, fatta di sogni e spensieratezza in cui gioca un ruolo fondamentale il destino, (infame?). In realtà il destino è legato a dei fili, destinati a spezzarsi. La penna di Vittoria è leggera e crea della sfumature simili ai quadri che il giovane Andrè dipingeva seduto ai bordi del marciapiedi dove ha incontrato Dana. Il ritmo del romanzo è spedito, accelerato. Ti lascia un pò con l’amaro in bocca, nonostante le forti emozioni che si provano durante la lettura.

    ha scritto il 

  • 2

    anche in questo caso la pubblicita' è l'anima del commercio!!!!!!

    Ho rincorso questo libro per tre mesi, le librerie lo davan via come il pane . La rubrica del tg1billy il vizio di leggere lo acclamava come" caso letterario dell'anno".....dire che ero curiosa di leggere è dire poco!!!!!! Ma mi ha deluso in pieno. L'autrice è un' esordiente e non ci sarebbe null ...continua

    Ho rincorso questo libro per tre mesi, le librerie lo davan via come il pane . La rubrica del tg1billy il vizio di leggere lo acclamava come" caso letterario dell'anno".....dire che ero curiosa di leggere è dire poco!!!!!! Ma mi ha deluso in pieno. L'autrice è un' esordiente e non ci sarebbe nulla di male se avesse avuto talento innanto o uno stile particolare ma non ha uno stile suo. La storia potrebbe essere accattivante ma il piattume della narrazione la rende vana.Personagg descritti.in maniera unidimensionale da dialoghi monotoni, stereotipati; vicende palesemente inverosimili e stucchevolmente fantasiose. Il tutto è eccessivamente prosaico . Unica nota positiva...si legge brevemente.

    ha scritto il 

  • 2

    Non ricordo chi me lo ha consigliato, fattostà che mi sono ritrovata ad acquistare e a leggere questo romanzo di una giovanissima scrittrice.


    Lo stile è molto sintetico, a volte perfino troppo scarno e asciutto, certamente immaturo , ma non sgradevole.


    I contenuti sono relativi a se ...continua

    Non ricordo chi me lo ha consigliato, fattostà che mi sono ritrovata ad acquistare e a leggere questo romanzo di una giovanissima scrittrice.

    Lo stile è molto sintetico, a volte perfino troppo scarno e asciutto, certamente immaturo , ma non sgradevole.

    I contenuti sono relativi a sentimenti, con un'atmosfera piccolo-borghese che non mi è piaciuta, e intrisi di messaggi senz'altro condivisibili e universali, ma che nulla hanno aggiunto alla mia esperienza di lettrice.

    Un libro a tratti banale, seppure si narri una vicenda abbastanza originale.
    Indubbiamente una bella spintarella dal punto di vista commerciale l'ha avuta.

    ha scritto il