Gli occhi gialli dei coccodrilli

Di

Editore: Dalai (Super tascabili, 51)

3.7
(2164)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 523 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Francese , Tedesco , Chi tradizionale , Spagnolo , Portoghese , Catalano , Olandese , Inglese

Isbn-10: 886620059X | Isbn-13: 9788866200598 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: Roberta Corradin

Disponibile anche come: Altri , eBook

Genere: Famiglia, Sesso & Relazioni , Narrativa & Letteratura , Rosa

Ti piace Gli occhi gialli dei coccodrilli?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis

ACQUISTA LIBRO
Acquisto non disponibile
per questo libro
Descrizione del libro
Questo romanzo parla di uomini. E di donne. Quelle che siamo, che vorremmo essere, che non saremo mai, che forse diventeremo. Questo romanzo è pieno di sorrisi e lacrime. Questo romanzo è vita.
Ordina per
  • 3

    Ci sono persone il cui sguardo rende migliori. È molto raro, ma quando le si incontra, non bisogna lasciarle andare via.

    “Ho capito che la felicità non è vivere una vita senza imbrogli, senza far errori, senza muoversi. La felicità è accettare la lotta, lo sforzo, il dubbio, e andare avanti, andare avanti superando tutt ...continua

    “Ho capito che la felicità non è vivere una vita senza imbrogli, senza far errori, senza muoversi. La felicità è accettare la lotta, lo sforzo, il dubbio, e andare avanti, andare avanti superando tutti gli ostacoli, uno per volta.”

    E’ quanto afferma Josephine, una delle protagoniste femminili di questo bel libro, ricercatrice universitaria medievalista, sposata e con due figlie, Hortense e Zoé. La vita di Josephine non è un granché, mai ‘na gioia direbbe qualcuno. Il marito l’abbandona per un’altra donna, il suo lavoro le piace ma lo stipendio è basso, la figlia più grande non la stima affatto, sua sorella, più bella, più spigliata, più ricca, si è sempre approfittata di lei, sua madre è un’arrampicatrice ipocrita e insopportabile…insomma…uno spasso!
    Sono tante le donne che popolano questo romanzo, ognuna con una storia da raccontare, segreti, bugie, paure e rimpianti. È il primo di una trilogia, e sono proprio curiosa di scoprire cosa succederà ancora nelle loro vite…
    Un libro leggero, senza pretese e a tratti molto fantasioso, ma piacevole come un’assolata giornata primaverile!

    «La società prende in giro la gente. Le ruba il tempo, la sola cosa senza tariffe fisse che ciascuno di noi possiede e può farne ciò che vuole. Tutto si svolge come se dovessimo sacrificare i nostri anni più belli sull’altare dell’economia. E dopo, cosa ci resta, eh? Gli anni della vecchiaia, più o meno tristi, fra dentiere e pannoloni! Non vorrai dirmi che non c’è un vizio in tutto questo.»

    ha scritto il 

  • 3

    GLI OCCHI GIALLI DEI COCCODRILLI

    Joséphine, appassionata studiosa di storia medievale, è l’indiscussa protagonista del romanzo. Insicura e maldestra, vive un’esistenza nella sudditanza dei propri familiari e delle persone che si tro ...continua

    Joséphine, appassionata studiosa di storia medievale, è l’indiscussa protagonista del romanzo. Insicura e maldestra, vive un’esistenza nella sudditanza dei propri familiari e delle persone che si trova a frequentare. Improbabili amicizie e assurdi amori irrisolti confermano le tendenze ad un suo desiderio di invisibilità. Ma ad un certo punto ecco la svolta. La vanitosa e vuota sorella Iris, la prediletta, le propone di scrivere un libro attribuendosene la titolarità. Quando il romanzo diventerà un best seller, le cose cominceranno a cambiare. E anche la trama si farà più incalzante e vivace, tra sentimentalismi, pettegolezzi e finti misteri.
    Il romanzo, che si rivela una saga famigliare che ha soprattutto donne come protagoniste, ha un linguaggio e usa codici tipici di quella che potremmo identificare, semplificando, come 'letteratura al femminile'. Un’opera leggera, senza pretese, ma divertente. Non un capolavoro, ma una lettura piacevole e ricca di vicende, spesso paradossali, con tutte le potenzialità del best seller. Romanzo di pura evasione.

    ha scritto il 

  • 3

    Ho iniziato questo libro con grande scetticismo a causa del giudizio negativo di una persona che l'aveva già letto.
    Invece devo dire che mi ha proprio stregata!
    Se escludiamo la rivelazione sul passat ...continua

    Ho iniziato questo libro con grande scetticismo a causa del giudizio negativo di una persona che l'aveva già letto.
    Invece devo dire che mi ha proprio stregata!
    Se escludiamo la rivelazione sul passato di Shirley e l'ultimo "spasimante" di Hortense (entrambi i fatti li ho trovati decisamente sopra le righe e poco credibili...), per il resto ho letto il libro tutto d'un fiato.
    L'alternarsi veloce delle storie dei vari personaggi e lo sviluppo delle singole storie mi ha reso veramente difficile smettere ogni volta di leggere, e in 600 pagine di libro non posso dire di avere trovato noiosa nemmeno una pagina.
    Leggerò sicuramente il secondo libro della scrittrice, speriando che sia bello come questo.

    ha scritto il 

  • 3

    Non dico che sia un brutto libro, sto infatti già leggendo il secondo.
    Onestamente non capisco neanche io cosa mi spinge ad andare avanti nella trilogia... Saranno i personaggi molto ben descritti? Sa ...continua

    Non dico che sia un brutto libro, sto infatti già leggendo il secondo.
    Onestamente non capisco neanche io cosa mi spinge ad andare avanti nella trilogia... Saranno i personaggi molto ben descritti? Sarà che mi sono affezionata a Jo e alla sua famiglia sgangherata?
    Non so. Quello che so è che ripensandoci, a libro chiuso, mi rendo conto che non è tutta questa grande storia.
    Forse sta proprio qui la sua forza: è un libro che si legge perché incuriosisce, anche se francamente è veramente poco verosimile.

    ha scritto il 

  • 4

    "Siamo sempre gli ultimi a renderci conto del cammino compiuto. Ma sono sicura che un giorno avrai il tipo di vita che ti piace, e quella vita, te la sarai fatta tutta da sola!"

    In questo romanzo della Pancol si viene catapultate in una saga familiare che ti prende e non ti lascia più, ora per me sarà necessario leggere i due libri successivi per sapere cosa accadrà ai person ...continua

    In questo romanzo della Pancol si viene catapultate in una saga familiare che ti prende e non ti lascia più, ora per me sarà necessario leggere i due libri successivi per sapere cosa accadrà ai personaggi che ho amato o detestato: Henriette la matriarca fredda e calcolatrice madre di Josephine, la protagonista assoluta, madre di Hortense e Zoé, imbranata, amante della storia medievale, scopre il tradimento del marito e sarà costretta a rimboccarsi le maniche per tirare avanti, maturerà ed acquisterà fiducia in sé stessa, riuscirà a ribellarsi e ad imporsi e di Iris la bellissima Iris, ricca e sempre insofferente, che per ambizione e per successo si nasconde dietro a bugie e falsità.
    Ho amato moltissimo Sivye, la vicina di casa di Josephine, un'amica leale, una madre amorevole ed una donne forte, positiva e tenace.
    Gli occhi gialli dei coccodrilli è uno di quei romanzi che forse non è proprio eccezionale, ma ha la capacità di incastrare il lettore tra le sue pagine grazie alle storie, a volte anche strampalate, di tutti i suoi personaggi, ti appassioni ed insieme a loro ti arrabbi, ti emozioni, diventi triste oppure gioisci, fai il tifo per uno ed odi l'altro, scopri segreti ed assisti a piccoli colpi di scena, vivi la vita quotidiana dove non tutto è dorato e brillante, le donne sono protagoniste e gli uomini rimangono sullo sfondo, ambientato nella splendida Parigi, scritto in maniera lineare e semplice, infonde coraggio, serenità e fiducia.
    "E' una persona, la vita, una persona da prendere come partner. Entrare in pista, danzare nel suo vortice; a volte ti fa quasi annegare e tu credi di morire, poi ti acchiappa per i capelli e ti posa un po' più in là. A volte ti pesta i piedi, altri ti fa volteggiare. Bisogna entrare nella vita come si entra, in una danza. Non interrompere il movimento per piangersi addosso, accusare gli altri, bere, prendere delle pastiglie per attutire il colpo. Volteggiare, ondeggiare, ballare. Superare le prove che ti manda per renderti più forte, più determinata."

    ha scritto il 

  • 5

    選用作者書裡的一段,這個故事也像掛在牆上的地毯,每條線有各自的脈絡,交織起來成為美麗的畫面。這個生命故事剛好在我困頓時鼓勵了我,看著書裡的主人翁,我有開始相信我能脫離低潮。

    ha scritto il 

  • 3

    Una buona lettura di evasione, con sprazzi a volte interessanti a volte scontati sulle dinamiche relazionali e personali. Riesce a non scadere nel romanzo rosa, e dire che i rischi perché ciò accada s ...continua

    Una buona lettura di evasione, con sprazzi a volte interessanti a volte scontati sulle dinamiche relazionali e personali. Riesce a non scadere nel romanzo rosa, e dire che i rischi perché ciò accada sono molti. Ci sono anche tutti gli elementi della serialità: le sorelle, i cugini che si piacciono, i libri da scrivere, le matrigne avide e vendicative...

    ha scritto il 

  • 3

    Carino, non memorabile, ma carino. Varie figure di donna in cui identificarsi di volta in volta che imbastiscono una storia a tratti inverosimile ma piacevole da leggere quando si ha voglia di un lib ...continua

    Carino, non memorabile, ma carino. Varie figure di donna in cui identificarsi di volta in volta che imbastiscono una storia a tratti inverosimile ma piacevole da leggere quando si ha voglia di un libro non impegnativo.

    ha scritto il 

  • 3

    Questo libro mi ha fatto provare emozioni contrastanti, da una parte l'ho trovato molto simpatico, un buono specchio dei nostri tempi, irriverente, nuovo poi però cambiavo idea, trovandolo scontato e ...continua

    Questo libro mi ha fatto provare emozioni contrastanti, da una parte l'ho trovato molto simpatico, un buono specchio dei nostri tempi, irriverente, nuovo poi però cambiavo idea, trovandolo scontato e non coerente con la trama. Credo che l'autrice alcune volte premeva troppo la penna quando poteva fermarsi prima senza troppe ripetizioni e giri di parole.
    Alcuni personaggi poi sono piuttosto controversi, cambiano persino carattere troppo velocemente senza poter quindi capirli a fondo.
    In conclusione è stato comunque una lettura piacevole durante una vacanza.

    ha scritto il 

  • 3

    si legge bene, scorrevole, ma trovo che i personaggi siano, a volte, quasi banali. Il ritratto di una famiglia e di una società moderna raccontate con discrezione e semplicità.

    ha scritto il 

Ordina per