Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Gli scarafaggi non hanno re

Di

Editore: Feltrinelli

3.6
(600)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 248 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8807816075 | Isbn-13: 9788807816079 | Data di pubblicazione:  | Edizione 3

Traduttore: Bruno Amato

Genere: Fiction & Literature , Humor , Pets

Ti piace Gli scarafaggi non hanno re?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Quando Ruth Grubstein, la sua ragazza, si trasferisce da lui, Ira Fishblatt fa ristrutturare la cucina per farla sentire a casa sua. Lei ne è felicissima.Non così centinaia di altri ospiti dell'appartamento: una banda di scarafaggi filosofi che se la passavano benissimo prima di venire stanati, affamati e perseguitati da Ruth. La carestia li uccide a poco a poco finché uno di loro,Numeri, escogita un piano: con l'involontaria collaborazione di uno spacciatore locale, le blatte incoraggiano un idillio tra Ira ed Elizabeth, la graziosa vicina di casa e si tolgono dai piedi Ruth e la sua fissazione per il pulito. Intanto c'è sempre l'ex ragazza di Ira, la cui passione è quella di gettare scompiglio e roba da mangiare in giro per la casa...
Ordina per
  • 3

    Incipit interessante, finale coerente

    Il libro parla della conquista di un appartamento da parte di un gruppo di scarafaggi. Lo fa parlando dal punto di vista di questi ultimi, e quindi si è sempre contestualizzati dal basso, sporco e ...continua

    Il libro parla della conquista di un appartamento da parte di un gruppo di scarafaggi. Lo fa parlando dal punto di vista di questi ultimi, e quindi si è sempre contestualizzati dal basso, sporco e minuscolo.

    Non mi è affatto dispiaciuto, nonostante alcune scene disgustose al limite del vomitevole, portate avanti con fredda perizia narrativa, ma è un romanzo intelligente e mi sembra anche coerente nel finale (a discapito del giudizio di molti che non lo hanno apprezzato).

    Uno dei difetti più evidenti è la presenza di troppi vocaboli tecnico-anatomici (sempre parlando blatte), che smorzano il "calore" della narrazione e rendono quei passaggi un pò troppo distaccati (forse lo scopo era rendere il lettore empatico con lo scarrafone, ma con me l'operazione è fallita).

    L'altra caratteristica che considero difetto (oltre alla già citata tendenza a descrivere scene letteralmente disgustose) è una strana libertà creativa. L'autore si lascia troppo andare con la fantasia (ci sono conversioni religiose di scarafaggi, blatte che attraversano la città nelle fogne, perlustrazioni corporali nel sonno, etc...) ma questo stride con la terminologia didascalica di cui sopra, generando la sensazione che sia un libro poco omogeneo, in bilico tra il fantastico e l'enciclopedico.

    ha scritto il 

  • 4

    “Non sarà il caso di mettere via il cibo da qualche parte?” “Quello lo fanno le formiche. Sono così ossessionate dall’idea di mettersi al sicuro dai giorni brutti che non ne hanno mai uno ...continua

    “Non sarà il caso di mettere via il cibo da qualche parte?” “Quello lo fanno le formiche. Sono così ossessionate dall’idea di mettersi al sicuro dai giorni brutti che non ne hanno mai uno bello”. Bismarck sputò. “Quello non è vivere”.

    ha scritto il 

  • 5

    Daniel Evan Weiss, Gli scarafaggi non hanno re, traduzione di Bruno Amato, Milano, Feltrinelli, 2010, 242 pp., ISBN 978-88-07-81607-9.

    Probabilmente, se non fosse stato per il consiglio di un amico, ...continua

    Daniel Evan Weiss, Gli scarafaggi non hanno re, traduzione di Bruno Amato, Milano, Feltrinelli, 2010, 242 pp., ISBN 978-88-07-81607-9.

    Probabilmente, se non fosse stato per il consiglio di un amico, questo libro non lo avrei mai letto. Sì. E pensare che nel corridoio di casa mia, dove sono posizionati buona parte dei libri di mia madre, ci sarò passato davanti milioni di volte. Mi sarei perso un capolavoro... http://libidolegendi-librido.blogspot.it/2013/10/gli-scarafaggi-non-hanno-re.html

    ha scritto il 

  • 2

    Finalmente sono riuscita a finirlo! Consigliatomi da un'amica che ne era entusiasta e con la quale di solito mi trovo molto in sintonia di gusti per le letture. Ma stavolta proprio no: ho faticato ...continua

    Finalmente sono riuscita a finirlo! Consigliatomi da un'amica che ne era entusiasta e con la quale di solito mi trovo molto in sintonia di gusti per le letture. Ma stavolta proprio no: ho faticato tantissimo ad andare avanti continuando a chiedermi cosa poteva mai esserci di così entusiasmante in una lettura del genere. Verso la fine la curiosità di conoscere la conclusione mi ha dato lo sprint finale per terminarlo, ma che mi sia piaciuto proprio no!!!

    ha scritto il 

  • 4

    spettacolare. riderete, piangerete (si fa per dire), vi immedesimerete, ed imparerete molte cose sugli scarafaggi, meravigliosi, disincantati, ironici (ed umanizzati) protagonisti di questo libro. ...continua

    spettacolare. riderete, piangerete (si fa per dire), vi immedesimerete, ed imparerete molte cose sugli scarafaggi, meravigliosi, disincantati, ironici (ed umanizzati) protagonisti di questo libro. perchè non importa che forma hai, ma chi sei dentro :) grandioso :)

    ha scritto il 

  • 4

    Sembrerebbe un libro per ragazzi, una trama paradossale e grottesca con una banda di scarafaggi che decide di ribellarsi al "nemico" numero uno per la sopravvivenza della specie; in realtà la ...continua

    Sembrerebbe un libro per ragazzi, una trama paradossale e grottesca con una banda di scarafaggi che decide di ribellarsi al "nemico" numero uno per la sopravvivenza della specie; in realtà la lettura non è leggera, anzi le sfumature di significato sono tantissime come gli spunti di riflessione. Non ho apprezzato in alcuni tratti del libro la scrittura un pò troppo scurrile e spinta o la scelta dell'autore di trattare la morte in maniera leggera. Comunque un bel romanzo!

    ha scritto il 

Ordina per