Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Gli uccelli

By Daphne du Maurier

(127)

| Others | 9788838913600

Like Gli uccelli ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

"Qui Londra. Lo stato di emergenza è stato proclamato alle quattro delpomeriggio in tutto il paese... E' assolutamente indispensabile che tuttirimangano in casa, stanotte, e che nessuno esca in strada o rimanga in luoghiaperti. Gli uccell Continue

"Qui Londra. Lo stato di emergenza è stato proclamato alle quattro delpomeriggio in tutto il paese... E' assolutamente indispensabile che tuttirimangano in casa, stanotte, e che nessuno esca in strada o rimanga in luoghiaperti. Gli uccelli, a gruppi molto numerosi, attaccano chiunque sia in vistae hanno già iniziato l'assalto agli edifici..."La storia dell'invasione dell'Inghilterra da parte di orde di uccelli d'ognisorta (da cui un celebre film di Alfred Hitchcock) fu scritta da Daphne DuMaurier, che, rispetto al film, punta più su un'inquietudine sottile che sullapura e semplice paura, narra un'angoscia più psicologica che fisica...

11 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Angoscia allo stato puro...

    Per chi conosce la trasposizione cinematografica fatta da Hitchcock, è facile immaginare quanto possa essere angosciante l'atmosfera di questo romanzo: degli uccelli che improvvisamente, senza un motivo apparente, iniziano ad aggredire le persone... ...(continue)

    Per chi conosce la trasposizione cinematografica fatta da Hitchcock, è facile immaginare quanto possa essere angosciante l'atmosfera di questo romanzo: degli uccelli che improvvisamente, senza un motivo apparente, iniziano ad aggredire le persone... Però il libro si discosta un po' dal film, specie nel finale, che qui appare ancora più cupo e senza speranze per gli uomini ormai barricati nelle loro abitazioni, senza via d'uscita... Brrrrr

    Is this helpful?

    Kiki said on Oct 16, 2011 | Add your feedback

  • 3 people find this helpful

    Meglio il film o il racconto?

    Ray Bradbury, creatore di Montag (e non solo) il più celebre pompiere della letteratura e sceneggiatore del maestoso Moby Dick di John Huston (e non solo), fu chiamato da zio Hitch per la sceneggiatura dell'omonimo film. Il disaccordo che ne seguì fr ...(continue)

    Ray Bradbury, creatore di Montag (e non solo) il più celebre pompiere della letteratura e sceneggiatore del maestoso Moby Dick di John Huston (e non solo), fu chiamato da zio Hitch per la sceneggiatura dell'omonimo film. Il disaccordo che ne seguì fra mostrare o meno gli attacchi degli uccelli fu la causa dell'allontanamento di Bradbury e il suo più grande cruccio (non lavorò mai più con Hitchcock). Il film capolavoro è quello che tutti noi conosciamo. Il racconto della Du Maurier non solo regge bene il confronto con la pellicola ma addirittura per certi aspetti la sopravanza (più angoscia metafisica, sberleffo della sbruffoneria cialtronesca, maggior senso di isolamento condizionato, ardua sopravvivenza). Alla fine de "gli uccelli" la scrittrice, piegata alle regole grammaticali, mette il punto finale per chiudere il racconto. Zio Hitch, che forse per una volta sentiva il peso del confronto con la parola scritta, sceglie magistralmente di non mettere la parola "the end" al termine del film. In questo è stato superiore.

    Is this helpful?

    Sparagli Joe said on Aug 9, 2010 | 2 feedbacks

  • 1 person finds this helpful

    {Le Lenti Azzurre & Gli Uccelli}

    Due racconti splendidi - il senso di inquietudine trasmesso dalle circostanze (irrazionali e inspiegabili) affrontate dai protagonisti, è espresso davvero magistralmente dalla du Maurier.

    Is this helpful?

    (♥) said on Sep 14, 2009 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    "Allora Marda West riprese lo specchio e vi guardò dentro un'altra volta: no, non si era sbagliata. Gli occhi che la fissavano erano quelli di una daina, cauti prima del sacrificio, e la testa del timido animale era sottomessa, già china."

    Is this helpful?

    Signorina Random said on Mar 31, 2009 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    The Birds (1953 )

    1953 Daphne Du Maurier. Sellerio Editore, collana "La Memoria", prima edizione, 1997. Traduzione di Marina Viaggi.

    Is this helpful?

    Lalla said on Nov 22, 2008 | Add your feedback

Book Details

  • Rating:
    (127)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
  • Others 123 Pages
  • ISBN-10: 8838913609
  • ISBN-13: 9788838913600
  • Publisher: Sellerio editore Palermo
  • Publish date: 1997-01-01
  • Also available as: Mass Market Paperback
Improve_data of this book