Hooray! You have added the first book to your bookshelf. Check it out now!
Create your own shelf sign up
[−]
  • Search Digit-count Valid ISBN Invalid ISBN Valid Barcode Invalid Barcode

Gli ultimi sette giorni di Peter Crumb

By Jonny Glynn

(90)

| Paperback | 9788854108882

Like Gli ultimi sette giorni di Peter Crumb ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free

Book Description

Peter Crumb è un uomo timido, insicuro, la cui storia è segnata da un unico e devastante episodio di violenza che ha sconvolto per sempre la sua vita e la sua mente. Fra una settimana Peter si ucciderà, ed è con questa consapevolezza che si appresta Continue

Peter Crumb è un uomo timido, insicuro, la cui storia è segnata da un unico e devastante episodio di violenza che ha sconvolto per sempre la sua vita e la sua mente. Fra una settimana Peter si ucciderà, ed è con questa consapevolezza che si appresta a liberare, finalmente, la sua metà oscura: in questi sette giorni Crumb è deciso a lasciare il proprio marchio sul genere umano, un marchio di sangue, di dolore e di morte, senza criterio, senza giustizia... Come un novello Dottor Jekyll, nei suoi ultimi giorni di vita Peter Crumb è destinato a dibattersi tra le anime opposte che abitano in lui: da un lato l'essere mite, pavido e riflessivo, dall'altra il diabolico e sanguinario vendicatore che sembra prendere il sopravvento in una lenta e terribile discesa all'inferno, al termine della quale Crumb sarà finalmente solo e pronto a scomparire per sempre dalla faccia della terra.

9 Reviews

Login or Sign Up to write a review
  • 1 person finds this helpful

    Prosa mediocre, mediocri sviluppi. Romanzetto decisamente kitsch e pretenzioso. Non male alcune frasi qui e lì, né alcune trovate. Nel complesso sa abbastanza di rancido.

    Is this helpful?

    Pygmalion said on Oct 11, 2013 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Mah...L'idea non è male, leggendolo però è una storia che non emoziona e non coinvolge nessuno. Peter Crumb è un povero pazzo demente che uccide solo perchè in quel momento gli gira così. Ho letto libri in cui il protagonista nella sua follia era un ...(continue)

    Mah...L'idea non è male, leggendolo però è una storia che non emoziona e non coinvolge nessuno. Peter Crumb è un povero pazzo demente che uccide solo perchè in quel momento gli gira così. Ho letto libri in cui il protagonista nella sua follia era un genio, questo invece è soltanto scurrile e triviale e spesso anche in modo del tutto gratuito.

    Is this helpful?

    Daniela Blo said on Feb 16, 2011 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Questo inteso e crudo racconto è il frutto della mente di un attore...e si vede! Infatti il continuo dialogo tra il protagonista e l'altra parte di sé si presenta e si presterebbe benissimo per un monologo teatrale. E forse è proprio questo il punto ...(continue)

    Questo inteso e crudo racconto è il frutto della mente di un attore...e si vede! Infatti il continuo dialogo tra il protagonista e l'altra parte di sé si presenta e si presterebbe benissimo per un monologo teatrale. E forse è proprio questo il punto di forza di un'opera che altrimenti sarebbe l'ennesimo epigono di Ellis: la capacità di narrare l'esperienza non "come se" si fosse il protagonista, bensì vivendola "in qualità" di protagonista e quindi permettendo di inoltrarsi nell'abisso della mente folle, ma anche estremamente ironica di Peter Crumb.

    Is this helpful?

    Gabbo said on Jan 30, 2009 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    *** This comment contains spoilers! ***

    Anti-americana e pre-estiva - 29 giugno 08

    Direi che fondamentalmente non mi è piaciuto. Non che non abbia qualche spunto. La crisi di un uomo presunto normale che di fronte ad un dolore reagisce con la depressione più nera, precipitando in abissi di droga, alcool, sesso ed altro. Peter Crumb ...(continue)

    Direi che fondamentalmente non mi è piaciuto. Non che non abbia qualche spunto. La crisi di un uomo presunto normale che di fronte ad un dolore reagisce con la depressione più nera, precipitando in abissi di droga, alcool, sesso ed altro. Peter Crumb è, infatti, un uomo timido, insicuro, la cui storia è segnata da un unico e devastante episodio di violenza che ha sconvolto per sempre la sua vita e la sua mente. Fra una settimana Peter si ucciderà, ed è con questa consapevolezza che si appresta a liberare, finalmente, la sua metà oscura: in questi sette giorni Crumb è deciso a lasciare il proprio marchio sul genere umano, un marchio di sangue, di dolore e di morte, senza criterio, senza giustizia... Ma tutto è narrato sul filo del “guarda come sono bravo a raccontare”. Ma cosa racconti? Senza sugo, senza mordente, con dei paragoni da quarta di copertina (un Dostoevskij in minore?) da far rabbrividire. Ritengo che molto sia dovuto alla spinta che qualcuno vuole dare alla Newton Compton. Che non lo merita. Ricordiamo tutti le cattive traduzioni, gli smozzicati presi qua e la tra i fuori copyright. E via narrando. Spiace per il Glynn che forse sarà anche un bravo attore. Ma lasci scrivere a qualcun altro

    Is this helpful?

    Giogio53 said on Nov 19, 2008 | Add your feedback

  • 1 person finds this helpful

    Quando ho letto la trama devo dire che la prima cosa che ho pensato è stata "devo leggerlo". Tal pensiero è stato buon profeta.
    Dopo le prime 25-30 onestamente stavo quasi per chiuderlo per non riaprirlo... mi son detto " O mio Dio siamo davanti ...(continue)

    Quando ho letto la trama devo dire che la prima cosa che ho pensato è stata "devo leggerlo". Tal pensiero è stato buon profeta.
    Dopo le prime 25-30 onestamente stavo quasi per chiuderlo per non riaprirlo... mi son detto " O mio Dio siamo davanti ad un clone di Irvine Welsh"... il modo di scrivere sembrava quello, ma è stata solo un'impressione iniziale...
    Gli ultimi sette giorni di Peter Crumb è un libro tormentato e crudele.
    Peter Crumb, pur tra mutilazioni ed episodi al limite della necrofilia, ha un'intelligenza, un sarcasmo ed un fascino che conquistano chi lo legge...
    Ho apprezzato molto la "sconclusionatezza intelligente" di Crumb, il modo in cui viene descritta da Glynn è veramente ottimo... il modo di scrivere in prima persona i pensieri di una mente così malata riesce quasi a far comprendere chi lo legge cosa può passare per la testa di certe persone...
    Sicuramente è un libro non adatto a chi ha lo stomaco debole e a cui lo sconsiglio vivamente... per gli altri i dettagli macabri di Glynn meritano di essere letti... Ha un modo di scrivere energico e pieno di brio e secondo me, se non si perde per strada fossilizzandosi, sarà uno scrittore di cui sentiremo parlare ancora...

    Voto: 7,5/10

    Is this helpful?

    Universo3000 said on Mar 8, 2008 | 1 feedback

Book Details

  • Rating:
    (90)
    • 5 stars
    • 4 stars
    • 3 stars
    • 2 stars
    • 1 star
  • Paperback 253 Pages
  • ISBN-10: 885410888X
  • ISBN-13: 9788854108882
  • Publisher: Newton & Compton
  • Publish date: 2007-xx-xx
Improve_data of this book