Gli ultimi tre giorni di Fernando Pessoa

Un delirio

Voto medio di 253
| 33 contributi totali di cui 27 recensioni , 6 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Novembre 1935. Fernando Pessoa si trova nel suo letto di morte all'ospedale diSao Luis dos Franceses. Tre giorni di agonia durante i quali, come in un delirio, il poeta portoghese riceve i personaggi sotto il cui nome ha pubblicato isuoi scritti, par ...Continua
Mian88
Ha scritto il 02/08/17
Arrivederci Pessoa
«E poi ho cominciato a voler decifrare la realtà, come se la realtà fosse decrifrabile, ed è venuto lo sconforto. E con lo sconforto, il nichilismo, poi non ho più creduto a niente, neppure a me stesso. E oggi sono qui al tuo capezzale, come uno stra...Continua
Mario Inisi
Ha scritto il 19/06/17
Quanta gente
Una idea geniale per un breve racconto: al capezzale del grande Pessoa accorrono i suoi eteronimi per dargli l'ultimo saluto come vecchi amici. Un racconto alla Tabucchi, poetico, irreale, bellissimo. Ogni frase dice più di quello che dice, è piena d...Continua
Sbachechi
Ha scritto il 25/06/16
un baule pieno di gente
L’adorato Pessoa del mai troppo compianto Antonio Tabucchi, viene qui ri-visitato dai suoi eteronimi nei momenti cruciali dell’ addio a questo mondo. Giochi di specchi, fantasmi, illusione letteraria sotto forma dei suoi tre eteronimi letterari e di...Continua
la tempesta di Agata
Ha scritto il 19/10/15
Se ami Pessoa non puoi non amare Tabucchi anche se Tabucchi io lo amo a prescindere dal grande amore per Pessoa e Saramago. Questo libro è sicuramente un amorevole tributo dello scrittore italiano al grande portoghese ma senza togliere assolutamente...Continua
Zaitochi - ロニン
Ha scritto il 08/10/15
Gli ultimi tre giorni di Fernando Pessoa
Questo libro è un piccolo gioiello, soprattutto per coloro che amano Pessoa. Nella sua brevità, racconta tutto il suo mondo o meglio i suoi mondi, in cui Pessoa ha vissuto! In quei tre giorni Fernando riceve i suoi principali eteronimi: Alvaro Del ca...Continua

Sarawendy
Ha scritto il Jun 22, 2012, 14:57
Pessoa appoggiò una guancia sul cuscino e fece un sorriso stanco. Caro Antonio Mora, disse, Proserpina mi vuole nel suo regno, è ora di partire, è ora di lasciare questo teatro d'immagini che chiamiamo la nostra vita, sapesse le cose che ho visto con...Continua
Pag. 54
Sarawendy
Ha scritto il Jun 02, 2012, 08:00
Hai veramente amato qualcuno?, sussurrò Pessoa. Ho veramente amato qualcuno, rispose a bassa voce Campos. Allora ti assolvo, disse Pessoa, ti assolvo, credevo che nella tua vita tu avessi amato solo la teoria. No, disse Campos avvicinandosi al letto,...Continua
Pag. 19
Pitichi...
Ha scritto il May 31, 2011, 08:04
Caro António Mora, disse, Proserpina mi vuole nel suo regno, è ora di partire, è ora di lasciare questo teatro d'immagini che chiamiamo la nostra vita, sapesse le cose che ho visto con gli occhiali dell'anima, ho visto i contrafforti di Orione, lassù...Continua
Pag. 54
Pitichi...
Ha scritto il May 31, 2011, 07:57
La vita è indecifrabile, rispose Pessoa, mai chiedere e mai credere, tutto è occulto.
Pag. 25
Pitichi...
Ha scritto il May 31, 2011, 06:43
Prima devo radermi, disse lui, non voglio andare all'ospedale con la barba lunga, la prego, vada a chiamare il barbiere, abita all'angolo, è il signor Manacés. Ma non c'è tempo, signor Pessoa, replicò la portiera, il taxi è già alla porta, i suoi ami...Continua
Pag. 11

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi