Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Rechercher Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Glu

By

Editeur: Au Diable Vauvert

4.0
(1517)

Language:Français | Number of pages: 654 | Format: Hardcover | En langues différentes: (langues différentes) English , Italian , Japanese , German , Spanish , Portuguese

Isbn-10: 2846261814 | Isbn-13: 9782846261814 | Publish date: 

Translator: Laura Derajinski

Category: Crime , Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature

Aimez-vous Glu ?
Devenez membre de aNobii, voyez si vos amis l'ont lu et découvrez des livres du mème genre!

Inscrivez-vous gratuitement
Description du livre
Dans les banlieues miteuses d'Edimbourg chères à Welsh, quatre enfants de la bagarre et des pubs enfumés, avec la glu de l'amitié contre vents et marées Trente ans de culture musicale et politique, du punk à la techno, de l'héroïne à l'ecstasy, d'explosion sociale et littéraire. Trente ans de fermetures d'usines, de thatchérisme sauvage, de mutations de petites et de grandes tragédies ordinaires. Et pour eux, nés laissés-pour-compte, trente ans à chercher avec leur langue et dans leurs mots, ceux de la rue, leur place d'hommes.
Sorting by
  • 5

    Un'opera d'arte realizzata con materiali di scarto, se non addirittura rivoltanti e disgustosi. 'Colla' è un romanzo dove violenza, droga, trivialità e immoralità costituiscono gli ingredienti d'un ra ...continuer

    Un'opera d'arte realizzata con materiali di scarto, se non addirittura rivoltanti e disgustosi. 'Colla' è un romanzo dove violenza, droga, trivialità e immoralità costituiscono gli ingredienti d'un racconto dall'incredibile e inaspettata sensibilità umana. Valori sani "da oratorio", quali amicizia e sacrificio nel rispetto delle regole, fanno il surf su un mare laido di birra, sangue e "sbroda", fra dialoghi divertenti e surreali e una capacità descrittiva delle emozioni e dei pensieri quanto mai coinvolgente. Il contrasto fra gli alti e i bassi di questo romanzo spiazzano, suscitano ribrezzo e partecipazione, disapprovazione e profonda simpatia, sconcerto e commozione. Bellissimo.

    dit le 

  • 3

    CRUDO

    La vita di quattro ragazzi nella Edimburgo degli anni 70 fino quasi ai giorni nostri. La vita insieme, nella periferia degradata della capitale scozzese, tra risse, sbornie infinite, sesso e droga a v ...continuer

    La vita di quattro ragazzi nella Edimburgo degli anni 70 fino quasi ai giorni nostri. La vita insieme, nella periferia degradata della capitale scozzese, tra risse, sbornie infinite, sesso e droga a volontà. Poi, come succede a tutti i ragazzi in tutte le città del mondo, crescendo ci si perde, si prendono strade diverse ed ognuno si fa la propria vita. Qualcuno rimane il bullo sparacazzate di sempre, qualcuno riesce a fare fortuna, altri rimangono a metà del guado, tra ciò che sono e ciò che avrebbero potuto essere. Altri muoiono. Comunque tra l'egoismo insito in ognuno dei personaggi(e chi non lo è) che cercano di raggiungere il proprio posto ed un proprio equilibrio nella vita, rimane un legame, una sorta di filo, che anche a distanza di chilometri sembra unire i ragazzi del romanzo. Il filo conduttore e Gally, il piccoletto, che probabilmente con la sua morte ha contribuito a sfasciare quell'unione, ma tuttavia ha permesso a distanza di anni di riannodare i fili di quell'amicizia ultradecennale. Sesso facile, droga, alcool e pugni come medicina per dare un senso al vuoto della vita? Non so, forse Welsh vuole dirci che soprattutto in certi ambienti e in certe condizioni sociali queste sono tappe obbligate. Ma il messaggio peggiore è che nonostante l'abuso di certi "artifizi" il vuoto che l'uomo ha dentro sé è difficile da riempire. Alla fine tutta questa sregolatezza è inutile, fine a sé stessa come capisce probabilmente alla fine Carl. Solo l'esperienza, la maturità e i primi capelli grigi sono in grado di far raggiungere un compromesso con l'esistenza. Il tempo non si può dominare, bisogna solo accettare questo e munirsi di serenità,cercando di farsi trasportare senza farsi vincere dal suo finto blando trascorrere.

    dit le 

  • 5

    Non adatto ai deboli di stomaco

    Crudo realismo contemporaneo borderline. Farcito di Scozia e di dura ironia.
    Al rientro da un viaggio di lavoro in Scozia e con la previsione di effettuarne un altro a breve, mi sono cimentata nella l ...continuer

    Crudo realismo contemporaneo borderline. Farcito di Scozia e di dura ironia.
    Al rientro da un viaggio di lavoro in Scozia e con la previsione di effettuarne un altro a breve, mi sono cimentata nella lettura di questo romanzo con aspettative molto basse. Pagina dopo pagina, smorfia dopo smorfia, questo libro mi ha conquistata e ora che l'ho terminato mi sento "orfana". Sono passata dal "non leggerò mai nessun altro libro di questo autore" al "speriamo che ce ne siano ancora tanti da leggere".Tutto questo nell'arco delle sue 553 pagine.
    Credo che nel mio caso il tempismo azzeccatissimo abbia giocato un ruolo importante.

    dit le 

  • 3

    Frasi dal libro

    “Le domeniche sono una merda e con più vanno avanti con più diventano merdose. Non c’è un cazzo da fare a parte parlare del fine settimana e sentire la scaga e la depressione che ti strisciano addosso ...continuer

    “Le domeniche sono una merda e con più vanno avanti con più diventano merdose. Non c’è un cazzo da fare a parte parlare del fine settimana e sentire la scaga e la depressione che ti strisciano addosso fino a quando non è lunedi mattina.”
    https://frasiarzianti.wordpress.com/2015/03/09/colla-i-welsh/

    dit le 

  • 2

    È un romanzo di molte pagine, quasi cinquecento, se tagliassi e incollassi le parti che mi son piaciute per scrittura ed intensità emotiva non arriverei a sessanta. Peccato, perché il soggetto è inter ...continuer

    È un romanzo di molte pagine, quasi cinquecento, se tagliassi e incollassi le parti che mi son piaciute per scrittura ed intensità emotiva non arriverei a sessanta. Peccato, perché il soggetto è interessante: l'amicizia, il disgregarsi del tessuto sociale, il crescere/invecchiare... curiosa è stata la coincidenza di aver deciso di leggere questo romanzo, di cui conoscevo nulla e che spolvero da due anni una volta a settimana, proprio nei giorni del referendum sull'indipendenza scozzese e del thatcherismo del vacuo Renzi.

    dit le 

  • 5

    Gally. Io ero per Gally, il piccoletto coglione che si è fottuto così, solo perché credeva di essere già spacciato.
    Ma c'è un'altra cosa che mi è rimasta impressa: i comandamenti di Duncan.

    1) Non pic ...continuer

    Gally. Io ero per Gally, il piccoletto coglione che si è fottuto così, solo perché credeva di essere già spacciato.
    Ma c'è un'altra cosa che mi è rimasta impressa: i comandamenti di Duncan.

    1) Non picchiare mai una donna
    2) Non piantare mai in asso i tuoi soci
    3) Non fare mai il crumiro
    4) Non sfondare mai un picchetto
    5) Non fare mai la spia, né a un amico né a un nemico
    6) Non dire mai niente a "loro"
    7) Non fare mai passare la settimana senza investire in un nuovo vinile
    8) Dai quando puoi, prendi solamente quando devi
    9) Se sei su di morale, o sei giù, ricorda che nessuna cosa, bella o brutta, dura per sempre, e che oggi è l’inizio del resto della tua vita
    10) L’amore regalalo, ma in quanto a fiducia, sii avaro

    dit le 

  • 4

    « tendiamo ad essere dei piccoli stagni piuttosto torbibi, con molti strati di sporco e limo sospeso; e le nostre profondità sono agitate dalle correnti più strane. »

    dit le 

  • 5

    STUPENDO!!!

    Condiglio a tutti di leggerlo; 4 vite che ti coinvolgono fino a sentirle vicine a te, scritto alla grande!!
    Di gran lunga il miglior libro di Irvine Welsh

    dit le 

  • 4

    E' il primo approccio con Welsh.
    "Colla" racconta dell'amicizia tra quattro ragazzi dei sobborghi poveri di Edimburgo, dall'infanzia priva di oppurtunità all'età adulta che li vede alla ricerca di ris ...continuer

    E' il primo approccio con Welsh.
    "Colla" racconta dell'amicizia tra quattro ragazzi dei sobborghi poveri di Edimburgo, dall'infanzia priva di oppurtunità all'età adulta che li vede alla ricerca di riscatto da un destino che pare preconfezionato.
    La narrazione ti risucchia e ti scaraventa in un mondo di desolazione, di desideri inespressi, d'onore fra miserabili.
    Il senso di repulsione credo risparmi pochi, ma alla fine quei personaggi scomodi arrivi ad amarli.
    Un libro potente.

    dit le 

Sorting by