Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Gone Girl

A Novel

By

Publisher: Crown

3.8
(1181)

Language:English | Number of Pages: 432 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Italian , Spanish , Greek , Portuguese , Catalan , Chi traditional , German , French , Chi simplified

Isbn-10: 030758836X | Isbn-13: 9780307588364 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: eBook , Paperback , Audio CD , Softcover and Stapled , Others , Mass Market Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like Gone Girl ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Marriage can be a real killer.
One of the most critically acclaimed suspense writers of our time, New York Times bestseller Gillian Flynn takes that statement to its darkest place in this unputdownable masterpiece about a marriage gone terribly, terribly wrong. The Chicago Tribune proclaimed that her work “draws you in and keeps you reading with the force of a pure but nasty addiction.” Gone Girl’s toxic mix of sharp-edged wit and deliciously chilling prose creates a nerve-fraying thriller that confounds you at every turn.
On a warm summer morning in North Carthage, Missouri, it is Nick and Amy Dunne’s fifth wedding anniversary. Presents are being wrapped and reservations are being made when Nick’s clever and beautiful wife disappears from their rented McMansion on the Mississippi River. Husband-of-the-Year Nick isn’t doing himself any favors with cringe-worthy daydreams about the slope and shape of his wife’s head, but passages from Amy's diary reveal the alpha-girl perfectionist could have put anyone dangerously on edge. Under mounting pressure from the police and the media—as well as Amy’s fiercely doting parents—the town golden boy parades an endless series of lies, deceits, and inappropriate behavior. Nick is oddly evasive, and he’s definitely bitter—but is he really a killer?
As the cops close in, every couple in town is soon wondering how well they know the one that they love. With his twin sister, Margo, at his side, Nick stands by his innocence. Trouble is, if Nick didn’t do it, where is that beautiful wife? And what was in that silvery gift box hidden in the back of her bedroom closet?
With her razor-sharp writing and trademark psychological insight, Gillian Flynn delivers a fast-paced, devilishly dark, and ingeniously plotted thriller that confirms her status as one of the hottest writers around.
Sorting by
  • 4

    如果不是因為電影,我不會想看這種「言情」小說
    拜讀之後,我個人還是比較喜歡電影版本

    電影版或許是因為作者也加入編劇行列
    所以細節交代上不輸給小說...

    尤其Pike演的女主角愛咪真的很成功
    讓她完全擺脫花瓶角色...

    (不知誰說電影版和小說版結局不一樣,結果差不多啊)

    said on 

  • 4

    Scene di matrimonio da un inferno

    Grande libro, chapeau di fronte alla maestria dell'autrice che sa calarsi perfettamente nella psicologia del protagonista maschile e femminile, alternando i capitoli e restando sempre assolutamente credibile. Meglio come scavo psicologico su come una relazione amorosa può deteriorarsi fino a div ...continue

    Grande libro, chapeau di fronte alla maestria dell'autrice che sa calarsi perfettamente nella psicologia del protagonista maschile e femminile, alternando i capitoli e restando sempre assolutamente credibile. Meglio come scavo psicologico su come una relazione amorosa può deteriorarsi fino a diventare un inferno, che come thriller. Meglio la prima metà che la seconda. L'ingranaggio narrativo funziona alla perfezione e non si inceppa mai ma il finale dà l'impressione di trascinarsi un po' alla ricerca di una conclusione ad effetto che arriva solo in parte. E le ultime pagine sono anche la parte meno credibile di tutta la storia.

    said on 

  • 5

    assolutamente pazzesco

    Assolutamente pazzesco.
    In tutte le sfumature che la parola “pazzesco” può avere.
    Dalla scrittura, alla situazione, ai personaggi, agli avvenimenti.
    Un thriller psicologico che sfiora i limiti della sanità mentale, che costeggia il diabolico e tocca il perverso.
    Scritto se ...continue

    Assolutamente pazzesco.
    In tutte le sfumature che la parola “pazzesco” può avere.
    Dalla scrittura, alla situazione, ai personaggi, agli avvenimenti.
    Un thriller psicologico che sfiora i limiti della sanità mentale, che costeggia il diabolico e tocca il perverso.
    Scritto secondo la regola del POV in maniera magistrale, perché ogni capitolo è un punto di vista dei due personaggi protagonisti sapientemente alternati. Finisci il capitolo di Nick e ogni volta e sei tentato di saltare il capitolo di Amy… e poi succede la stessa cosa con Amy. Senza un attimo di tregua, veloce e in crescendo, con la tensione con non fa altro che aumentare fino ai botti finali.
    Un viaggio nella mente perversa, a tratti sicuramente malata, di una coppia all’apparenza normale nel mondo di oggi, depresso dalla recessione e manipolato dai media.
    Un libro che ti mette i dubbi, ti assilla, ti insinua un idea in testa per poi ribaltarla e non una volta sola, agghiacciante e allo stesso tempo romantico e sensuale.
    i Personaggi (Nick ed Amy) delineati in maniera eccezionale, come pochi altri avevo fin qui letto, sembrano scritti davvero da due persone diverse come se l’autore del libro non fosse solo uno
    un libro da leggere.

    aggiornamento 26/01/2015 - visto ieri sera il film. davvero bene fatto, fedelissimo alla storia ma sopratutto grandissima recitazione di Rosamund Pike (Amy) a tratti piu' spaventosa della amy di carta. complimenti a regista e attori che hanno saputo trasportare alla perfezione il libro su grande schermo

    said on 

  • 4

    Bel libro, scritto bene, che gioca continuamente tra i due punti di vista dei protagonisti, costruendo una struttura solida e interessante. Molto bella la descrizione della personalità dei personaggi, ben delineati e assolutamente tridimensionali.
    L'unica pecca del libro è il finale, forse ...continue

    Bel libro, scritto bene, che gioca continuamente tra i due punti di vista dei protagonisti, costruendo una struttura solida e interessante. Molto bella la descrizione della personalità dei personaggi, ben delineati e assolutamente tridimensionali.
    L'unica pecca del libro è il finale, forse un po' fragile rispetto al resto. Mi sembra un finale "di testa", nel senso che sembra che l'autrice abbia ragionato per trovare il finale più logico, mentre il lettore (almeno io) ne vorrebbe uno più soddisfacente da un punto di vista emozionale. In ogni caso assolutamente consigliato.

    said on 

  • 5

    Intrigante. Intelligente. Splendidamente scritto.

    Gillian Flynn sa scrivere, questa è la prima cosa che colpisce del libro: mettersi nelle mani di qualcuno che sa architettare perfettamente una trama, delineare personaggi con una personalità complessa, creare suspense, irretire il lettore e sviarlo, per poi sorprenderlo.
    E' il giorno del q ...continue

    Gillian Flynn sa scrivere, questa è la prima cosa che colpisce del libro: mettersi nelle mani di qualcuno che sa architettare perfettamente una trama, delineare personaggi con una personalità complessa, creare suspense, irretire il lettore e sviarlo, per poi sorprenderlo.
    E' il giorno del quinto anniversario di matrimonio di Amy e Nick, fanno colazione insieme, si separano... e poi lei scompare. Tutto ciò che rimane sono una porta spalancata, un elettrodomestico lasciato acceso e segni di colluttazione in salotto.
    Cos'è successo ad Amy?
    Un thriller, una storia d'amore e d'odio, di menzogne e manipolazione, fornita attraverso due punti di vista e due orizzonti temporali: Nick invischiato nel presente, Amy che racconta l'inizio ed il procedere della loro relazione.
    E' affascinante ed insieme inquietante l'introspezione psicologica dei due protagonisti, come tutto possa apparire doppio, confondendo più volte i ruoli: chi è la vittima e chi l'aguzzino?

    said on 

  • 4

    Una mia docente di psicologia all'universitá un giorno scherzando disse "i figli degli psicologi sono i piú disturbati". Mai battuta fu piú vera!
    È un thriller parecchio avvincente, si perde nel finale (speravo in un finale col botto che non c'è stato). Sono curiosa di vedere anche il film. ...continue

    Una mia docente di psicologia all'universitá un giorno scherzando disse "i figli degli psicologi sono i piú disturbati". Mai battuta fu piú vera!
    È un thriller parecchio avvincente, si perde nel finale (speravo in un finale col botto che non c'è stato). Sono curiosa di vedere anche il film.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Cosa penso di Amy

    Proverbio cinese:
    "Quando torni a casa, picchia tua moglie: tu non sai perchè, lei sì"

    Non mi ricordo dove ho sentito questa prossima battuta, in un film di Verdone forse, e direi che calza a pennello:
    "A certe donne occorre dare solo due cose: cazzo e cazzotti".

    Dio, s ...continue

    Proverbio cinese:
    "Quando torni a casa, picchia tua moglie: tu non sai perchè, lei sì"

    Non mi ricordo dove ho sentito questa prossima battuta, in un film di Verdone forse, e direi che calza a pennello:
    "A certe donne occorre dare solo due cose: cazzo e cazzotti".

    Dio, se l'ammazzavo!

    said on 

  • 3

    Tre stelline e mezzo perché il libro mi ha tenuta incollata fino all'ultima pagina. Ho iniziato a leggerlo incuriosita dalle numerose recensioni anche sul film e dal fatto che ci fosse un "finale che non ti aspetti" e il libro in effetti intriga molto, ma il finale.....deludente o meglio inverosi ...continue

    Tre stelline e mezzo perché il libro mi ha tenuta incollata fino all'ultima pagina. Ho iniziato a leggerlo incuriosita dalle numerose recensioni anche sul film e dal fatto che ci fosse un "finale che non ti aspetti" e il libro in effetti intriga molto, ma il finale.....deludente o meglio inverosimile.
    Amy Elliott Dunne? Il personaggio più detestabile di cui abbia mai letto in un libro...proprio una "brutta stronza sociopatica"

    said on 

  • 1

    Ho faticato molto a leggerlo. Per più di 100 pagine ho pensato di abbandonarlo poi la storia ha cominciato a essere più intrigante per poi però risolversi in un finale deludente.

    said on 

Sorting by