Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Gone Girl

A Novel

By

Publisher: Crown

3.9
(1011)

Language:English | Number of Pages: 432 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Italian , Spanish , Greek , Portuguese , Catalan , Chi traditional , German , French , Chi simplified

Isbn-10: 030758836X | Isbn-13: 9780307588364 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: eBook , Paperback , Audio CD , Softcover and Stapled , Others , Mass Market Paperback

Category: Family, Sex & Relationships , Fiction & Literature , Mystery & Thrillers

Do you like Gone Girl ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Marriage can be a real killer.
One of the most critically acclaimed suspense writers of our time, New York Times bestseller Gillian Flynn takes that statement to its darkest place in this unputdownable masterpiece about a marriage gone terribly, terribly wrong. The Chicago Tribune proclaimed that her work “draws you in and keeps you reading with the force of a pure but nasty addiction.” Gone Girl’s toxic mix of sharp-edged wit and deliciously chilling prose creates a nerve-fraying thriller that confounds you at every turn.
On a warm summer morning in North Carthage, Missouri, it is Nick and Amy Dunne’s fifth wedding anniversary. Presents are being wrapped and reservations are being made when Nick’s clever and beautiful wife disappears from their rented McMansion on the Mississippi River. Husband-of-the-Year Nick isn’t doing himself any favors with cringe-worthy daydreams about the slope and shape of his wife’s head, but passages from Amy's diary reveal the alpha-girl perfectionist could have put anyone dangerously on edge. Under mounting pressure from the police and the media—as well as Amy’s fiercely doting parents—the town golden boy parades an endless series of lies, deceits, and inappropriate behavior. Nick is oddly evasive, and he’s definitely bitter—but is he really a killer?
As the cops close in, every couple in town is soon wondering how well they know the one that they love. With his twin sister, Margo, at his side, Nick stands by his innocence. Trouble is, if Nick didn’t do it, where is that beautiful wife? And what was in that silvery gift box hidden in the back of her bedroom closet?
With her razor-sharp writing and trademark psychological insight, Gillian Flynn delivers a fast-paced, devilishly dark, and ingeniously plotted thriller that confirms her status as one of the hottest writers around.
Sorting by
  • 4

    un viaggio nella mente e nei suoi lati più oscuri

    questo è un libro folle, totalmente folle!
    i cambi di prospettiva continui riescono a rimescolare le carte in gioco più e più volte e il lettore non sa più a cosa credere.
    dinamiche alla hitchcock e colpi di scena notevoli!
    da leggere

    said on 

  • 2

    Bestseller negli Stati Uniti nel 2012, da questo libro David Fincher ha tratto un film nelle sale italiane in questi ultimi giorni del 2014. Film la cui sceneggiatura è stata affidata proprio all'autrice Gillian Flynn.


    Molto apprezzabile il metodo narrativo. A raccontare ciascun capitolo d ...continue

    Bestseller negli Stati Uniti nel 2012, da questo libro David Fincher ha tratto un film nelle sale italiane in questi ultimi giorni del 2014. Film la cui sceneggiatura è stata affidata proprio all'autrice Gillian Flynn.

    Molto apprezzabile il metodo narrativo. A raccontare ciascun capitolo della storia si alternano i due protagonisti, in prima persona. Con un plauso deciso alla Rizzoli, che ha optato per una traduttrice donna per le parti di Amy e un traduttore uomo per le parti di Nick.
    Il colpo di scena è all’ordine del giorno. E non dispiace affatto sentirsi costantemente presi in giro dall’autrice, che ci mena per il naso prima in una direzione e poi in quella diametralmente opposta.

    Diacutibile l’atmosfera globale di “L’amore bugiardo”. Saranno i ritmi frenetici dello svolgimento, saranno i limiti della narrazione in prima persona che richiede particolare abilità nel tratteggiare sfondi complessi, ma la cupezza e la disperazione che immaginerei avvolgere i personaggi le vedo stemperate da un tono fin troppo colloquiale e freddo dei protagonisti. Tutto sembra facile, tutto sembra un gioco. E mi chiedo se questa fosse l’intenzione della Flynn.

    Thriller discreto, che dubito consiglierò mai. Soprattutto perché l’eccessiva complessità dei giochi messi in atto mette a dura prova la sospensione di incredulità del generoso lettore.

    (recensione completa qui: http://www.amityexaminer.com/lamore-bugiardo-gillian-flynn-roba-da-americani/)

    said on 

  • 2

    L'idea alla base è buona e qua e là sviluppata bene ma nel complesso non mi piace lo stile narrativo e trovo tremendamente banali alcune considerazioni che si vorrebbero profonde. I personaggi mi sono sembrati delle caricature, delle macchiette, per nulla realistici. Si legge in fretta data la le ...continue

    L'idea alla base è buona e qua e là sviluppata bene ma nel complesso non mi piace lo stile narrativo e trovo tremendamente banali alcune considerazioni che si vorrebbero profonde. I personaggi mi sono sembrati delle caricature, delle macchiette, per nulla realistici. Si legge in fretta data la leggerezza dell'argomento ma col senno di poi l'avrei evitato: non mi ha dato nulla, solo qualche ora di intrattenimento nemmeno molto simpatico. Spero il film sia migliore ma ho i miei dubbi.

    said on 

  • 4

    Finito per Natale, come mi ero ripromessa.
    Un buon romanzo, che per più della metà delle pagine regge particolarmente bene, salvo poi, in qualche modo, lentamente accartocciarsi su se stesso. Non so come altro definire ciò che avviene.
    Tutto considerato, lo consiglio.
    Ora sono v ...continue

    Finito per Natale, come mi ero ripromessa.
    Un buon romanzo, che per più della metà delle pagine regge particolarmente bene, salvo poi, in qualche modo, lentamente accartocciarsi su se stesso. Non so come altro definire ciò che avviene.
    Tutto considerato, lo consiglio.
    Ora sono veramente curiosa di vedere la trasposizione cinematografica.

    said on 

  • *** This comment contains spoilers! ***

    4

    Una personale interpretazione

    Un libro che senza dubbio è ben oltre quello che sembra. Parte come un thriller incalzante cambiando totalmente genere poco dopo la metà, con un finale che tocca l'assurdo. Una validissima analisi sociale sia sul "personaggio" che ognuno di noi si costruisce per affrontare la società e per piacer ...continue

    Un libro che senza dubbio è ben oltre quello che sembra. Parte come un thriller incalzante cambiando totalmente genere poco dopo la metà, con un finale che tocca l'assurdo. Una validissima analisi sociale sia sul "personaggio" che ognuno di noi si costruisce per affrontare la società e per piacere agli altri; sia sui problemi della vita matrimoniale portata all'assurdo, agli estremi, dove ognuno compie i suoi sbagli ( come per esempio ammazzare qualcuno) ma alla fine si trova un compromesso. Consigliatissimo il film appena uscito nelle sale, Fincher alla regia sempre superbo.

    said on 

  • 4

    La Flynn dopo aver indotto lo spettatore a perdersi nella pericolosa ragnatela tessuta dalla mente di Amy, fa sorgere una riflessione di più ampio spettro: quanto siamo capaci, attraverso l’immagine che diamo, di plasmare, controllare e manipolare gli altri? Ma soprattutto, quanto conosciamo la ...continue

    La Flynn dopo aver indotto lo spettatore a perdersi nella pericolosa ragnatela tessuta dalla mente di Amy, fa sorgere una riflessione di più ampio spettro: quanto siamo capaci, attraverso l’immagine che diamo, di plasmare, controllare e manipolare gli altri? Ma soprattutto, quanto conosciamo la persona che ci dorme accanto?
    http://www.temperamente.it/rubriche/cinema-paradiso/libri-al-cinema/lamore-bugiardo-gone-girl/

    said on 

  • 0

    il matrimonio è la principale causa del divorzio. fate, fate...
    giallo sapientemente costruito. non mi va come scrive (forse a causa della traduzione). cambia troppe volte la scena

    said on 

  • 4

    Se non fossi io stessa un'esponente del sesso femminile, direi che dopo aver letto questo libro non mi fiderei mai più di una donna. E forse non lo farò comunque. Lo stile narrativo è superbo, capace di tenere il lettore incollato a ogni pagina con intricati meccanismi mentali che vengono esposti ...continue

    Se non fossi io stessa un'esponente del sesso femminile, direi che dopo aver letto questo libro non mi fiderei mai più di una donna. E forse non lo farò comunque. Lo stile narrativo è superbo, capace di tenere il lettore incollato a ogni pagina con intricati meccanismi mentali che vengono esposti con la più chiara e razionale delle dinamiche narrative. È un labirinto di inganni nel quale ci si perde fin dall'inizio e, anche dopo aver completato la lettura dell'ultima pagina, si fa fatica a comprendere dove si stabilisca il limite tra realtà e finzione, normalità e pazzia.

    said on 

  • 4

    Pazzesco. L'autrice ti fa continuamente cambiare prospettiva, prima pensi una cosa, poi un'altra...
    Non sarà un capolavoro della letteratura ma ti tiene incollato alle pagine!!!

    said on 

Sorting by