Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Gründrisse

Lineamenti fondamentali della critica dell'economia politica

Di

Editore: Pgreco

5.0
(1)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 1364 | Formato: Cofanetto

Isbn-10: 8895563581 | Isbn-13: 9788895563589 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Curatore: Jürgen G. Backhaus

Genere: Philosophy

Ti piace Gründrisse?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Marx elaborò copiosi manoscritti nel 1857-59, 1861-63 e 1864-65: tra questi i Gründrisse occupano senz'altro il posto principale, in quanto è in essi che per la prima volta si elabora a grandi linee la teoria del plusvalore, nonché il punto d'avvio dell'analisi del modo di produzione capitalistico: il concetto di merce. I "Lineamenti fondamentali della critica dell'economia politica" vengono pertanto considerati l'anello di congiunzione tra il giovane Marx dei "Manoscritti economico-filosofici del 1844" e il Marx maturo de "Il Capitale". La specificità dei Gründrisse risiede nel fatto che in essi è evidente la necessità di passare dalla scoperta della legge del plusvalore alla costruzione d'un sistema categoriale del modo di produzione capitalistico. Questi quaderni raccolgono una parte costitutiva importante del fondamento materiale su cui poi Marx andrà a costruire la sua teoria economica. Sua tesi fondamentale è che la storia dell'economia politica borghese è lo specchio della storia del capitalismo, e perciò essa rappresenta per il filosofo di Treviri una delle parti principali per l'indagine complessiva del modo di produzione capitalistico. Vi si trovano dunque ricchissime analisi delle opere degli economisti classici e la loro più feroce e corrosiva critica.
Non è un interesse filologico nei confronti di questo ricchissimo laborioso abbozzo critico ad aver riscosso l'attenzione degli interpreti più originali e vivaci del marxismo. Ci troviamo infatti di fronte a un'opera che, offrendo tutti gli elementi del "laboratorio creativo" di Marx, consente di tracciare alcune linee di riflessione assolutamente originali e che non si trovano nelle opere marxiane della maturità.