Le parole, nella poesia dell’autore di lingua inglese Stephen Watts, si raggruppano come le rondini, su fili elettrici, poi migrano insieme a noi. I versi disposti in fila indiana o a V – in taluni casi letteralmente – eseguono un canto in formazione ...Continua
l'unza
Ha scritto il 04/11/14
Elegiaco

Bravo Watt e brava la sua traduttrice!!!


- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una citazione!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi