Gran Circo Taddei

e altre storie di Vigàta

Voto medio di 829
| 165 contributi totali di cui 162 recensioni , 2 citazioni , 0 immagini , 1 nota , 0 video
«Una sorta di campionario di uomini e donne di Sicilia. Non c’è che l’imbarazzo della scelta» (Andrea Camilleri). Sono otto i racconti che qui fanno libro e non semplice raccolta. Sono cronache e quasi apologhi, non si sa fino a che punto ... Continua
Ha scritto il 05/12/15
Gran Circo Taddei e altre storie di Vigàta
Davvero divertentissimo. Alcune storie sono davvero dei gioiellini che fanno apprezzare la lettura e l'autore che quando è "staccato" dal commissario Montalbano riesce comunque a dare il meglio di sè confezionando racconti brevi meritevoli di ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 05/12/15
Questo libro mi conferma quel che ho sempre pensato: che Camilleri dà il meglio di sé quando non racconta Montalbano. Le storie d'epoca fascista ( seppur talvolta ripetitive nella struttura narrativa) sono sempre geniali e gustose. Ironia, ritmo ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 11/09/15
La narrazione e l'ambientazione non deludono. Purtroppo i racconti sono un po' monotematici: le avventure amorose (solitamente "illecite") dei paesani e i paradossi del fascismo più rigido e provinciale. Questi due temi, isolati o combinati ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 18/06/15
L'ironia di Camilleri, come il sale presente in tutte le sue "pietanze", raggiunge il culmine nei romanzi (ANTI) fascisti. Una sagacità che invece vale come documento storico e vessillo degli alti ideali del Maestro. Otto spaccati di vita purtroppo ..." Continua...
  • Rispondi
Ha scritto il 17/03/15
Favole pirandelliane.
Otto storie esilaranti e sicilianissime che tra qualche anno verranno lette come oggi si leggono gli scritti di Pirandello.Storie che si stenta a credere si siano realmente verificate così come sono raccontate, ma sono tutte abbastanza verosimili, ..." Continua...
  • Rispondi

Ha scritto il Aug 14, 2011, 15:19
Come fa uno a farisi capace che il tempo passa, e lo cangia, se tutti i jorni e tutte le notti non fa altro che ripetiri squasi meccanicamenti gli stissi gesti e diri le stisse paroli?Se la sveglia sona per anni e anni tutte le matine alle sei e ... Continua...
Pag. 235
  • 1 commento
  • Rispondi
Ha scritto il Jun 02, 2011, 11:51
Come fa uno a farisi capace che il tempo passa, e lo cangia, se tutti i jorni e le notti non fa altro che ripetiri squasi meccanicamente gli stissi gesti e diri le stisse parole? (...)L'omo, va a sapiri pirchì, si fa pirsuaso insintivamenti che ... Continua...
Pag. 235
  • 1 commento
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

Ha scritto il Apr 26, 2016, 08:08
853.914
CAM 16448
Letteratura Italiana
  • Rispondi

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi