Grandi ustionati

Letto da Paolo Nori

Voto medio di 290
| 67 contributi totali di cui 57 recensioni , 10 citazioni , 0 immagini , 0 note , 0 video
Non si ricorda, Learco, che a un certo punto si è alzato in piedi nella macchina in fiamme Ochèi, ochèi, si è messo a gridare. E quando l'egiziano che l'ha tirato fuori gli racconta l'incidente per filo e per segno gli vengono, a Learco, delle reazio ...Continua
fra'
Ha scritto il 09/05/17
” perché il cervello, non è che te puoi indirizzarlo dove vuoi te, il cervello, che te gli dici pensa delle cose belle, al cervello, e lui il cervello comincia a pensare a delle cose che ti fanno stare bene, no, non funziona cosa. era bello, se funzi...Continua
odradek SM
Ha scritto il 19/10/16
È il mio secondo libro di Nori (ne leggo un altro paio e poi smetto, giuro). È presto per dirlo, ma ho la sensazione che una recensione unica possa valere per tutte le sue opere. Certo, questo libro a differenza de "Gli scarti" ha un argomento princi...Continua
Bomba
Ha scritto il 03/04/16
Marco Svevo
Ha scritto il 26/05/14
sono venuti per le votazioni
dopo mi hanno portato due schede e ciò scritto, su quella dell'unione europea Vaffanculo, su quella del consiglio provinciale Andate a cagare. forse era comunale, il consiglio, non mi ricordo, a ogni buon conto ho cerchiato le a di Vaffanculo e di An...Continua
Biblioteca San...
Ha scritto il 13/11/13

Scritto con un linguaggio originale, è un libro che alterna momenti ironici ad altri più riflessivi.


Serena
Ha scritto il Feb 10, 2013, 10:34
Hai un altro gruppo? gli chiedo a Tanzi. Un altro gruppo? mi chiede, Un grande gruppo, mi dice, la risposta italiana ai Police. [...] Mi chiama Mario, mi chiede se vado a un concerto di uno dei gruppi che ci suona Tanzi, che non è il gruppo dell'altr...Continua
Pag. 188
Alegreco
Ha scritto il Jan 05, 2013, 10:20
Perchè il cervello, non è che te puoi indirizzarlo dove vuoi te il cervello,, che te gli dici Pensa alle cose belle, al cervello, e lui il cervello comincia a pensare a delle cose che ti fanno star bene no, non funziona così. Era bello, se funzionava...Continua
Pag. 10
Hoppípolla...
Ha scritto il Oct 01, 2012, 17:17
Io prima di leggere Proust i ricordi d'infanzia già mi piacevano poco, dopo poi ho letto Proust non ne parliamo.
Pag. 171
Hoppípolla...
Ha scritto il Oct 01, 2012, 17:16
Io non sono più quello di una volta. Che una volta avevo uno stomaco, leggevo di tutto.
Pag. 162
Hoppípolla...
Ha scritto il Oct 01, 2012, 17:15
Ma lei, mi hanno chiesto, quando scrive scrive in un modo, ma quando parla li usa, i congiuntivi. Ogni tanto mi scappano, gli ho detto io.
Pag. 141

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una immagine!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo una nota!

- TIPS -
Nessun elemento trovato
Aggiungi per primo un video!

Lorem Ipsum Color sit Amet
di Nome Autore
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur Suspendisse varius consequat feugiat.
Scheda libro
Aggiungi