Gridare amore dal centro del mondo

Di

Editore: Salani

3.6
(2490)

Lingua: Italiano | Numero di pagine: 183 | Formato: Altri | In altre lingue: (altre lingue) Chi tradizionale , Inglese , Giapponese , Spagnolo , Francese , Tedesco , Coreano , Portoghese

Isbn-10: 8884518474 | Isbn-13: 9788884518477 | Data di pubblicazione:  | Edizione 2

Traduttore: M. Mariotti

Disponibile anche come: Tascabile economico , Paperback

Genere: Narrativa & Letteratura , Rosa , Adolescenti

Ti piace Gridare amore dal centro del mondo?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Sakutaro sta andando in Australia, ma la sua non è una gita qualunque: portacon sé le ceneri di Aki, morta a soli diciassette anni di leucemia.L'Australia è la terra che Aki ha sempre sognato ed è là che lui disperderà lesue ceneri. Comincia così il racconto di Sakutaro, che rievoca il loro primoincontro, gli appuntamenti dopo la scuola, il lento e dolce avvicinamento trai due ragazzi. E infine la malattia, il ricovero, la disperata fugadall'ospedale... Da questo romanzo, grande successo in Giappone, Taiwan eCorea, sono stati tratti un film, una serie televisiva e dei manga.
Ordina per
  • 3

    Un libro che si legge velocemente sia per il numero di pagine che per la scrittura scorrevole. Una scrittura tipica giapponese molto delicata e ricca di riflessioni. Carino... non certo pero quel capo ...continua

    Un libro che si legge velocemente sia per il numero di pagine che per la scrittura scorrevole. Una scrittura tipica giapponese molto delicata e ricca di riflessioni. Carino... non certo pero quel capolavoro di cui avevo sentito parlare...

    ha scritto il 

  • 2

    Siempre que leo literatura japonesa me quedo helada. Y con esto no digo que sea mala. Pero me resulta demasiado fría como para gustarme realmente.

    Kyoichi Katayama escribe de forma similar a otros esc ...continua

    Siempre que leo literatura japonesa me quedo helada. Y con esto no digo que sea mala. Pero me resulta demasiado fría como para gustarme realmente.

    Kyoichi Katayama escribe de forma similar a otros escritores japoneses. Concede a los paisajes mucha importancia, ya que suelen estar relacionados con el estado de ánimo del protagonista. Debido a ello las descripciones han sido hechas con gran cuidado. Pero, en ocasiones, resultan superfluas y demasiado extensas y logran arrastrar al lector al tedio y al aburrimiento.

    No me gusta nada la estructura del libro. Compuesto por fragmentos dispersos y a veces inconexos que saltan a través del espacio y el tiempo, la manera de contar la historia resulta caótica y confusa.

    De los personajes solo puedo contar la gran decepción que ha supuesto la poco profundidad psicológica y emocional que muestran. De Aki solo conocemos unos cuantos rasgos que la definen más bien poco, haciéndola indistinguible de cualquier otra chica con la misma edad. Por contra, Sakutaro, al que conocemos algo más, parece un pesado y un "agonías". Aparte de tener un comportamiento emocional más cercano a veces a la bipolaridad que a la adolescencia normal.

    El argumento es todo un clásico de la literatura universal: un historia de amor. Y sin embargo la relación entre Aki y Sakutaro te resulta tan aséptica y tan poco espontánea que no logra despertar ningún tipo de emoción. No dudas de su amor, pero el autor no ha sido capaz de transmitir al lector ese sentimiento. Y dudo de si es debido a su falta de pericia o por el contexto tan rígido de la sociedad japonesa. Este falta de emoción nos acompaña hasta el trágico final, alargado de forma innecesaria, donde hay un pequeño atisbo de sentimiento. Está más que claro que a Katayama se le da mejor retratar la tristeza que el amor.

    En resumen, Un grito de amor desde el centro del mundo es una novela emocionalmente nula, narrada de forma nefasta, pero que permite asomarte al complejo mundo de la sociedad japonesa, sus convencionalismos y costumbres. Y esto es lo único novedoso, por que los sentimientos, aún mal descritos, son universales.

    ha scritto il 

  • 5

    Gridare amore dal centro del mondo

    Sakutaro sta andando in Australia, ma la sua non e' una gita qualunque: porta con se' le ceneri di Aki, morta a soli diciassette anni di leucemia. L'Australia e' la terra che Aki ha sempre sognato ed ...continua

    Sakutaro sta andando in Australia, ma la sua non e' una gita qualunque: porta con se' le ceneri di Aki, morta a soli diciassette anni di leucemia. L'Australia e' la terra che Aki ha sempre sognato ed e' la' che lui disperdera' le sue ceneri. Comincia cosi' il racconto di Sakutaro, che rievoca il loro primo incontro, gli appuntamenti dopo la scuola, il lento e dolce avvicinamento tra i due ragazzi. E infine la malattia, il ricovero, la disperata fuga dall'ospedale... Da questo romanzo, grande successo in Giappone, Taiwan e Corea, sono stati tratti un film, una serie televisiva e dei manga.

    ha scritto il 

  • 5

    Una storia che arriva al centro del cuore

    Struggente, emozionante, a tratti devastante. Non ci sono altre parole per descrivere questo libro. Mi sto mangiando le mani (in senso figurato ovvio) perchè non solo non ricordo quando l'ho letto ma ...continua

    Struggente, emozionante, a tratti devastante. Non ci sono altre parole per descrivere questo libro. Mi sto mangiando le mani (in senso figurato ovvio) perchè non solo non ricordo quando l'ho letto ma non so nemmeno più dove l'ho cacciato. Ho sullo scaffale un libro simile (Quando cadrà la pioggia tornerò) ma questo non lo trovo. Mannaggia a me. Urge rimediare.

    ha scritto il 

  • 3

    Io mi domando perché mi faccia del male da sola, leggendo libri che so perfettamente come finiranno; probabilmente, sarà per la delicatezza, tutta giapponese, di raccontare il dolore e la tristezza - ...continua

    Io mi domando perché mi faccia del male da sola, leggendo libri che so perfettamente come finiranno; probabilmente, sarà per la delicatezza, tutta giapponese, di raccontare il dolore e la tristezza - mai patetica, mai pesante.
    Il macigno arriva e rimane sul cuore, ma ne vale comunque la pena.

    ha scritto il 

  • 4

    Voglia di Amore

    Sakutaro ci porta lontano, in Giappone, per raccontarci la sua storia con Aki, l'amore della sua vita.
    Due ragazzi di diciassette anni che non conoscono altro che l'amore delicato e puro l'uno per l'a ...continua

    Sakutaro ci porta lontano, in Giappone, per raccontarci la sua storia con Aki, l'amore della sua vita.
    Due ragazzi di diciassette anni che non conoscono altro che l'amore delicato e puro l'uno per l'altra.. finché un'incurabile malattaia non stronca la vita di Aki, lasciando Sakutaro solo con il suo dolore.
    Ed è proprio attraverso gli occhi di Sakutaro, diretto in Australia per spargere le ceneri di Aki, che conosciamo, in una serie di flashback, tutta la loro storia.

    Delicato, tenero, doloroso e malinconico, Gridare amore dal centro del mondo è un breve inno all'amore, quello vero, che dura per sempre.
    E a raccontarcelo non è solo Sakutaro, ma anche suo nonno, a cui la storia d'amore di questi due giovani si intreccia inevitabilmente all'interno delle pagine.

    ha scritto il 

Ordina per