Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Guía del autoestopista galáctico

By

Publisher: Anagrama

4.1
(13778)

Language:Español | Number of Pages: 289 | Format: Mass Market Paperback | In other languages: (other languages) English , Chi traditional , Portuguese , Italian , German , French , Catalan , Japanese , Greek

Isbn-10: 843397310X | Isbn-13: 9788433973108 | Publish date:  | Edition 4

Translator: Benito Gómez Ibáñez , Damián Alou ; Afterword: Robbie Stamp

Also available as: Paperback , Hardcover

Category: Fiction & Literature , Humor , Science Fiction & Fantasy

Do you like Guía del autoestopista galáctico ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Un jueves a la hora de comer, la Tierra es demolida para poder construir una nueva autopista hiperespacial. Arthur Dent, un tipo que esa misma mañana ha visto cómo echaban abajo su propia casa, considera que eso supera lo que una persona puede soportar. Arthur huirá de la Tierra junto a un amigo suyo, Ford Prefect, que resultará ser un extraterrestre emparentado con Zaphod Beeblebrox, un pirata esquizoide de dos cabezas, en cuya nave conocerá al resto de personajes que lo acompañarán: un androide paranoide y una terrícola que, como él, ha logrado escapar. Douglas Adams fue el creador de toda una serie de manifestaciones de la Guía del autoestopista galáctico: primero fue novela radiofónica, luego se convirtió en libro, series televisivas y teatrales, un juego de ordenador, cómics y toallas de baño. La película ascendió hasta las cumbres de la producción cinematográfica. Esta edición cuenta con entrevistas y materiales a partir del rodaje de la misma.
Sorting by
  • 3

    guida galattica per gli autostoppisti

    Mi sono avvicinata a questo primo libro della saga per curiosità, anche se non è molto il mio genere. L'ho trovato assurdo, divertente, anarchico, in alcune parti un pochino noiosetto. nel complesso è ...continue

    Mi sono avvicinata a questo primo libro della saga per curiosità, anche se non è molto il mio genere. L'ho trovato assurdo, divertente, anarchico, in alcune parti un pochino noiosetto. nel complesso è carino e da leggere, sicuramente leggeró gli altri libri della saga. voto: 3 stelle

    said on 

  • 4

    Spassoso

    Assurdo, buffo, divertente.
    Irriverente.

    Un libro molto piacevole, con buona pace della mia nota idiosincrasia per il genere fantascientifico.

    said on 

  • 5

    Non so come mai non ho mai considerato questo romanzo prima d'ora. Forse perchè pensavo fosse solo fantascienza, e la fantascienza non è proprio un genere che amo.
    Poi quasi per caso ho iniziato a leg ...continue

    Non so come mai non ho mai considerato questo romanzo prima d'ora. Forse perchè pensavo fosse solo fantascienza, e la fantascienza non è proprio un genere che amo.
    Poi quasi per caso ho iniziato a leggerlo... e l'ho finito in un soffio. E l'ho adorato!
    Solo una parola per descriverlo: GENIALE.
    Non vedo l'ora di proseguire con gli altri della serie!

    said on 

  • 4

    Don't panic!

    Nato da una trasmissione radio di successo trasmessa dalla BBC, questo romanzo è una delle opere più intelligentemente spassose che abbia mai letto, imbevuto di genuino humor inglese e traboccante di ...continue

    Nato da una trasmissione radio di successo trasmessa dalla BBC, questo romanzo è una delle opere più intelligentemente spassose che abbia mai letto, imbevuto di genuino humor inglese e traboccante di trovate insolite e divertenti che non sconfinano mai nel demenziale. Lo stile brillante di Adams riesce inoltre a mantenere viva l'attenzione e la curiosità del lettore anche quando la storia si dipana attraverso eventi paradossali e al limite del nonsense.

    Il personaggio più notevole è senza dubbio Marvin, un robot pessimista e nichilista, talmente depresso da riuscire a spingere al suicidio persino il computer di bordo di un'astronave. Per non parlare del Presidente della Galassia Zaphod Beeblebrox, eletto dal consiglio con l'unico scopo di creare scandali e distogliere così l'attenzione dei sui sudditi da problemi ben più gravi. L'invenzione più felice però è senza dubbio la Propulsione ad Improbabilità Infinita che consente all'astronave Cuore d'Oro di spostarsi istantaneamente da un punto all'altro dell'Universo al prezzo non indifferente di trasformarsi temporaneamente nelle entità più assurde ed improbabili.

    Al di là di tutte queste trovate e di un certo appiattimento nella caratterizzazione dei personaggi, emerge da tutta la storia una visione disincantata dell'uomo, analizzato nelle sue debolezze e vanità e presentato come un essere insignificante, capace di darsi una qualche importanza solo perché profondamente incosciente della propria piccolezza all'interno dello spazio sconfinato dell'Universo.

    said on 

  • 4

    Deliziosamente folle

    Geniale nella sua assoluta follia, è un'autentica chicca per appassionati del genere e non. Oltre ad essere simpaticamente ironico, offre spunti di riflessione non da poco: sapevate che le creature pi ...continue

    Geniale nella sua assoluta follia, è un'autentica chicca per appassionati del genere e non. Oltre ad essere simpaticamente ironico, offre spunti di riflessione non da poco: sapevate che le creature più intelligenti della Terra sono i topi, seguiti dai delfini? Noi, miseri idioti, non abbiamo mai capito nulla delle leggi che governano l'universo...sappiamo solo distruggere e sporcare la bellezza.
    "In effetti, c’era una sola specie, sul pianeta, più intelligente della specie dei delfini: era una specie che passava la maggior parte del tempo nei laboratori di ricerca sul comportamento, a correre in tondo dentro delle ruote e a condurre esperimenti estremamente fini e complessi sull’uomo. Il fatto che ancora una volta l’uomo dimostrasse di fraintendere completamente il rapporto con un’altra specie era pienamente in conformità coi piani degli esseri più intelligenti della Terra."

    said on 

Sorting by