Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Guai in paradiso

Di

Editore: Polillo

3.4
(56)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 366 | Formato: Copertina rigida

Isbn-10: 8881543648 | Isbn-13: 9788881543649 | Data di pubblicazione:  | Edizione 1

Traduttore: S. Caraffini

Disponibile anche come: Altri

Genere: Fiction & Literature , Romance

Ti piace Guai in paradiso?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nel periodo natalizio Nel, vedova quarantenne che abita in un villaggio della campagna inglese, ha il suo bel daffare fra organizzare il tradizionale mercato dei prodotti agricoli e artigianali nella pittoresca Paradise Fields, una splendida distesa erbosa davanti alla dimora del defunto Sir Gerald, e gestire tre figli adolescenti oltre a svariati animali domestici. Ma quando scopre che gli eredi di Sir Gerald hanno intenzione di sfrattare il mercato e costruire un complesso residenziale a Paradise Fields, decide di fare il possibile per impedire la sua realizzazione. È certa di poter contare sul sostegno delle sue due amiche più care, mentre ha idea che Simon, l'uomo che frequenta da un po' di tempo, sarà come sempre poco incoraggiante. E poi c'è quell'altra piccola seccatura: perché non riesce a smettere di pensare allo sconosciuto che l'ha baciata a tradimento sotto il vischio e sotto gli occhi di tutti?
Ordina per
  • 4

    Una bella scoperta!

    Ho ricevuto questo libro per caso e l'ho letto attirata da buone impressioni di amiche. E davvero sono rimasta soddisfatta! La storia in sè è semplice, adatta a passare ore in leggerezza (senza per ...continua

    Ho ricevuto questo libro per caso e l'ho letto attirata da buone impressioni di amiche. E davvero sono rimasta soddisfatta! La storia in sè è semplice, adatta a passare ore in leggerezza (senza per questo buttarle via!). Ci sono spunti di riflessione che non si tramutano in tragedia, un buon intreccio con un pizzico di mistero e buoni sentimenti che però non fanno cadere la lettrice in coma glicemico. Il lieto fine è assicurato, ma dò un avvertimento: questo libro non si può definire un romance, in quanto, secondo me, la protagonista è la vita di Nel, non solo la sua vita sentimentale che, sinceramente, è davvero una sola componente, direi, quasi secondaria.

    ha scritto il 

  • 3

    Il libro potrebbe anche essere passabile...se fosse veramente natalizio e non facessero la speculazione di farlo passare appunto per natalizio quando invece è tutt'altro. Sono rimasta delusa e ...continua

    Il libro potrebbe anche essere passabile...se fosse veramente natalizio e non facessero la speculazione di farlo passare appunto per natalizio quando invece è tutt'altro. Sono rimasta delusa e quindi non l'ho letto con la giusta dose di pathos appena ho capito che non era un libro adatto a questo periodo ma un semplice romance.

    ha scritto il 

  • 3

    E io che pensavo di andare a colpo sicuro scegliendo un nuovo libro della Fforde.. Ma uffa! No, non ci siamo proprio. Dove sono finite le storie che questa autrice sapeva tirare fuori nei suoi altri ...continua

    E io che pensavo di andare a colpo sicuro scegliendo un nuovo libro della Fforde.. Ma uffa! No, non ci siamo proprio. Dove sono finite le storie che questa autrice sapeva tirare fuori nei suoi altri libri? Dov'è finito il vero romanticismo Ffordiano? Quella sua tipica dolcezza? Se una legge la Fforde, si aspetta questo e mica la storiella della donna che non capisce più da che parte è voltata solo perchè ha visto passare un figo. Cosa c'hai, 15 anni? La protagonista sembra una caricatura delle precedenti eroine, fa dell'umorismo in stile Sex & the City (che orrore nei libri della Fforde) e pensa al sesso ogni 10 secondi visto che si autoimpone una (finta) cintura di castità.

    Voto 3 stelle giusto perchè si parla di campagna (come in tutti i libri precedenti) e perchè finisce bene (anche gli altri).

    ha scritto il 

  • 4

    Katie Fforde come sempre una garanzia! Lettura leggera, piacevole, scorrevole...un'ottima compagnia. Finale "scontato", ma mi piace che sia così in questi casi :o) Piacevoli come sempre anche le ...continua

    Katie Fforde come sempre una garanzia! Lettura leggera, piacevole, scorrevole...un'ottima compagnia. Finale "scontato", ma mi piace che sia così in questi casi :o) Piacevoli come sempre anche le descrizioni del paesaggio rurale inglese...insomma un bel libro!!!

    ha scritto il 

  • *** Attenzione: di seguito anticipazioni sulla trama (SPOILER) ***

    5

    Questo è un altro di quei libri che ero incerta se leggere o no. Nel mi è piaciuta perchè ha dato anima e corpo e per l'hospice e per i figli. Ho trovato un po' irritante il fatto che non mollasse ...continua

    Questo è un altro di quei libri che ero incerta se leggere o no. Nel mi è piaciuta perchè ha dato anima e corpo e per l'hospice e per i figli. Ho trovato un po' irritante il fatto che non mollasse Simon apertamente visto che bastardo insipido era. Jake mi è piaciuto tantissimo, dolce e romantico, da quando l'ha baciata sotto il vischio (perchè è lui lo sconosciuto che l'ha baciata a tradimento all'inizio del libro) a quando fa comprare i lotti ai colleghi e famigliari dei colleghi e in fine quando la rapisce per un romantico week-end in Cornovaglia. Mi è anche piaciuto che voglia rispettare i sentimenti di Nel nei confronti di una relazione e dei figli. Il personaggio che ho trovato antipatico è Simon non solo per il suo atteggiamento ma anche perchè alla fine si è scoperto che mirava alla casa di Nel. Mi sono piaciute molto Vivian e Fleur. In conclusione mi è piaciuto moltissimo soprattutto perchè Jake non si è mai arreso.

    ha scritto il 

  • 4

    Questa storia mi è piaciuta tanto. Forse fino ad ora la migliore che ho letto di questa autrice. Come sempre il protagonista maschile è il top, mentre la protagonista femminile è insicura e ...continua

    Questa storia mi è piaciuta tanto. Forse fino ad ora la migliore che ho letto di questa autrice. Come sempre il protagonista maschile è il top, mentre la protagonista femminile è insicura e complessata e a volte la prederesti a sberle.

    ha scritto il 

  • 3

    Forse non il libro migliore della Fforde ...

    Solitamente i romanzi della Fforde mi piacciono un sacco, eppure stavolta mi ha lasciata leggermente delusa . Ho trovato questa storia seppur molto carina, un pò noiosetta, probabilmente è dovuto ...continua

    Solitamente i romanzi della Fforde mi piacciono un sacco, eppure stavolta mi ha lasciata leggermente delusa . Ho trovato questa storia seppur molto carina, un pò noiosetta, probabilmente è dovuto al fatto che questo romanzo è un tantino monotono e scialbetto . La sua protagonista principale ad esempio, Nel ,è una donna simpatica però ha davvero poca fiducia in se stessa . Forse non era il momento adatto per leggere questo romanzo, oppure semplicemente mi sono un pò stufata di questo genere di storie, anche se la Fforde resta una delle mie scrittrici preferite . Comunque non mi arrendo e leggerò sicuramente il suo prossimo libro

    ha scritto il 

  • 3

    Ogni volta che termino un libro della Fforde subito mi mancano giá i protagonisti. Vorrei continuare a seguirli per vedere come proseguono idealmente le loro storie ....

    ha scritto il