Guerra y paz

By

Publisher: El Aleph Editores

4.5
(4356)

Language: Español | Number of Pages: 1904 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) English , German , Chi traditional , French , Italian , Russian , Dutch

Isbn-10: 8476699670 | Isbn-13: 9788476699676 | Publish date:  | Edition 1

Also available as: Paperback , Others

Category: Fiction & Literature , History , Political

Do you like Guerra y paz ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
Guerra y paz se publicó entre los años 1865 y 1869. A lo largo de sus centenares de páginas, Tolstói nos cuenta el relato épico de cinco familias rusas durante la invasión napoleónica. Obra monumental, que incluye a más de quinientos personajes históricos y de ficción, Guerra y paz alterna en su magnífica trama historias familiares con las vicisitudes del ejército napoleónico, la vida en la corte de Alejandro y las batallas de Austerlitz y Borodinó. Como ya advirtió Isaiah Berlin, «nadie ha superado nunca a Tolstói en la expresión del sabor específico, la calidad precisa de un sentimiento, la amplitud de su “oscilación”. Nadie ha superado su manera de describir la estructura de una situación determinada en todo un período, pasajes ininterrumpidos de la vida de individuos, familias, comunidades, naciones enteras».

Guerra y paz, un clásico de la literatura universal, se ha traducido varias veces al español pero la edición que presentamos aquí está basada en la única versión completa y autorizada por Tolstói, en una traducción magistral y totalmente fiable al español por Lydia Kúper. Esta edición de Mario Muchnik contiene unos anexos con un índice de todos los personajes que aparecen en la novela, mapas de las campañas napoleónicas en Rusia, un índice que desglosa el contenido de cada capítulo y otro apéndice con la traducción de todos los fragmentos que en el original aparecen en francés.

Sorting by
  • 5

    È stata una bellissima avventura. Credo che Tolstoj e la sua penna riescano a far apprezzare un argomento come la guerra e le sue dinamiche anche a chi, come me, non è amante del genere! 
    Mi sono affe ...continue

    È stata una bellissima avventura. Credo che Tolstoj e la sua penna riescano a far apprezzare un argomento come la guerra e le sue dinamiche anche a chi, come me, non è amante del genere! 
    Mi sono affezionata ad un personaggio in particolare: l’ho amato fin dal principio, chiuso in un matrimonio che non lo rendeva felice, quando cerca la gloria o quando abbatte le barriere del cuore. Mi ha commosso fino alle lacrime e ancora ora, che ho finito la lettura da qualche giorno, queste sensazioni non mi hanno ancora abbandonato. I comportamenti di altri personaggi mi hanno infastidito e mi hanno fatto arrabbiare, altri mi hanno intenerito o mosso a compassione. 
    Questo romanzo è un turbine di emozione, difficilmente si riesce a lasciare. Il mio consiglio è leggetelo assolutamente. Non spaventatevi della mole, perché la pagine scorrono tra le mani, senza nemmeno accorgersene! 

    said on 

  • 5

    Un romanzo immenso, sotto tutti i punti di vista. Tolstoi è un maestro nel mescolare ad arte i fatti storici con quelli immaginari, creando un'epopea magnifica e delineando i personaggi così bene che ...continue

    Un romanzo immenso, sotto tutti i punti di vista. Tolstoi è un maestro nel mescolare ad arte i fatti storici con quelli immaginari, creando un'epopea magnifica e delineando i personaggi così bene che dispiace abbandonare alla fine del libro.

    said on 

  • 5

    L''ispirazione da cui trae spunto inizialmente l'autore era quella di descrivere la Russia nella prima metà del 1850, ma venne fuori una storia che descriveva le vicende di due famiglie, i Bolkonskij ...continue

    L''ispirazione da cui trae spunto inizialmente l'autore era quella di descrivere la Russia nella prima metà del 1850, ma venne fuori una storia che descriveva le vicende di due famiglie, i Bolkonskij e i Rostov, durante la campagna napoleonica in Russia (1812). Molto si è scritto e si scriverà ancora, ma Tolstoj, nella sua opera, muove con abilità unica la sua lente di ingrandimento allargando e rimpicciolendo la sua prospettiva per includere di volta in volta il singolo personaggio o l'umanità intera, senza però permettere che lo sguardo del lettore risulti sfocato. Più si va avanti, più Tolstoj confuta le scelte ai suoi personaggi: è il fato, o se si vuole il destino, una sorta di immanenza che vuole dimostrare delle verità fondamentali della sua religione rivelata muovendo dai bisogni della coscienza umana, e che provoca le tragedie e le felicità. In questo classico l'A. esprime, in definitiva, la convinzione dell'esistenza di una «legge naturale» che determina la vita degli uomini, ma che essi – incapaci di comprenderla – rappresentino la storia come una successione di libere scelte di cui attribuiscono le responsabilità a «grandi uomini» dotati di eroiche virtù o terribili vizi. Questa è tra le tante interpretazioni che si è dato al suo pensiero. Guerra e Pace è ciò che l’autore volle e poté esprimere, con serenità d'animo e trasparenza. Il racconto, quindi, ci accompagna con impressioni gradevoli all'animo, privo di rilievi conferiti a un elemento delle frasi stesse mediante anticipazione o posticipazione rispetto alla posizione normale, senza trasporti o accaloramenti e senza essere eccessivamente illustrativo. Nulla quaestio le tematiche e la scrittura: semplicemente favolosamente rivoluzionario il suo pensiero!

    said on 

  • 4

    Non fatevi spaventare dalla mole perchè questo libro è un capolavoro della letteratura. Un libro da leggere almeno una volta nella vita ed è anche scorrevole. I personaggi rimangono nel cuore: Natasja ...continue

    Non fatevi spaventare dalla mole perchè questo libro è un capolavoro della letteratura. Un libro da leggere almeno una volta nella vita ed è anche scorrevole. I personaggi rimangono nel cuore: Natasja, Pierre, il principe Andrej, la principessa Marja. Il finale lascia un pò l'amaro in bocca ma dovete leggerlo di persona.

    said on 

  • 5

    Monumentale opera di Tolstoj, Guerra e Pace è uno dei migliori romanzi storici che io abbia mai letto. La partecipazione ed il conivolgimento nelle vicende dei Rostov e dei Bolkonskij mi sono apparse ...continue

    Monumentale opera di Tolstoj, Guerra e Pace è uno dei migliori romanzi storici che io abbia mai letto. La partecipazione ed il conivolgimento nelle vicende dei Rostov e dei Bolkonskij mi sono apparse talmente reali da farmi dimenticare la realtà stessa. In più di un passo ho vissuto esperienze già vissute con gioia e con dolore. A volte ho letto della morte e ne ho pianto, a volte della gioia e ne ho riso. Impossibile rimanere passivamente assenti. Lettura assolutamente imperdibile.

    said on 

  • 5

    La Storia

    Con Guerra e pace credo di aver raggiunto il punto più alto di ciò che amo trovare in un libro, però non me la sento di recensire un pilastro della letteratura mondiale, voglio limitarmi a scrivere la ...continue

    Con Guerra e pace credo di aver raggiunto il punto più alto di ciò che amo trovare in un libro, però non me la sento di recensire un pilastro della letteratura mondiale, voglio limitarmi a scrivere la mia personale esperienza di lettura.
    Per molto tempo l'ho lasciato a prendere polvere sullo scaffale della libreria. Troppe aspettative forse, un leggero timore di rimanerne delusa, e una grande paura di doverlo rimettere a posto una volta girata l'ultima pagina dell'epilogo. Con Guerra e pace, ho amato un libro, un genere, un autore, una storia... la Storia. Per una laureata in Storia moderno-contemporanea è singolare, ma non si smette mai di crescere e di capire. Tolstoj ha confezionato uno sprazzo di libertà in una vita di necessità. E poi diciamocelo è proprio bravo Lev, ha una padronanza del linguaggio e delle immagini tali da farti stampare sulla faccia un sorriso ebete a ogni passo. Se leggendo aspirate a immedesimarvi nei personaggi e nelle loro vicende, forse non è questo il libro giusto del momento. In Guerra e pace si respira umanità, lo scorrere lento e continuo del lavorio degli uomini, di tutti gli uomini, dal contadino al capo di stato, ognuno fa il suo e solo in minima parte ne è veramente attore protagonista. E per carità, non intendo acclamare alcuna verità rivelata, tutto quanto si trova in queste 1500 pagine di alta letteratura era già stato oggetto di indagine e riflessione, a migliaia ne saranno stati scritti di libri sulla Storia, ma come lo fa lui signori, NESSUNO.

    said on 

  • 5

    Romanzo non facile da leggere, sia per la corposità che per alcuni aspetti del contenuto. Personaggi affascinanti con cui è impossibile non entrare in sintonia, o provare profonda antipatia. Come non ...continue

    Romanzo non facile da leggere, sia per la corposità che per alcuni aspetti del contenuto. Personaggi affascinanti con cui è impossibile non entrare in sintonia, o provare profonda antipatia. Come non amare Natasha? E come non odiare Napoleone?Un'ambientazione stupenda.
    Una lettura indimenticabile, che cattura.

    said on 

  • 5

    "Se si ammette che la vita umana possa essere guidata dalla ragione, si distrugge la possibilità stessa della vita"
    Ecco, bisogna leggere un tomo da 1500 pagine scritto in piccolo su fogli da messale ...continue

    "Se si ammette che la vita umana possa essere guidata dalla ragione, si distrugge la possibilità stessa della vita"
    Ecco, bisogna leggere un tomo da 1500 pagine scritto in piccolo su fogli da messale per dare un senso a questa frase? Si!
    Si, e ne vale la pena.

    said on 

  • 5

    "Un romanzo che parla della vita. A 360°. C'è tutto."

    Recensione completa su http://bookshelf54.blogspot.it/2016/02/lev-tolstoj-guerra-e-pace.html (spoiler alert)

    said on 

Sorting by
Sorting by
Sorting by