Guia galàctica per a autostopistes

Per

Editor: Laertes

4.1
(14095)

Language: Català | Number of Pàgines: 209 | Format: Mass Market Paperback | En altres llengües: (altres llengües) English , Chi traditional , Spanish , Portuguese , Italian , German , French , Japanese , Greek

Isbn-10: 8475842380 | Isbn-13: 9788475842387 | Data publicació:  | Edition 1

Translator: Eduard Castaño

Category: Fiction & Literature , Humor , Science Fiction & Fantasy

Do you like Guia galàctica per a autostopistes ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Registra't gratis
Descripció del llibre
Sorting by
  • 3

    Piacevolmente delirante

    Lettura piacevole, delirante, che strappa immancabilmente qualche sorriso. Talmente delirante che ogni tanto si perde il filo e si fa fatica ad appassionarsi.

    dit a 

  • 3

    La storia di tutte le maggiori civiltà galattiche tende ad attraversare tre fasi distinte e ben riconoscibili, ovvero le fasi della Sopravvivenza, della Riflessione e della Decadenza, altrimenti dette ...continua

    La storia di tutte le maggiori civiltà galattiche tende ad attraversare tre fasi distinte e ben riconoscibili, ovvero le fasi della Sopravvivenza, della Riflessione e della Decadenza, altrimenti dette fasi del Come, del Perché e del Dove.
    La prima fase, per esempio, è caratterizzata dalla domanda 'Come facciamo a procurarci da mangiare?', la seconda dalla domanda 'Perché mangiamo?' e la terza dalla domanda 'In quale ristorante mangiamo oggi?'. [p. 211]

    - Mai più - continuò l'uomo - mai più ci sveglieremo la mattina pensando: "Chi sono io? Qual è lo scopo della mia vita? Dal punto di vista cosmico ha veramente importanza se non mi alzo per andare a lavorare?". Non avremo più questi problemi perché oggi finalmente sapremo una volta per tutte la chiara, semplice Risposta a tutte le seccanti domande sulla Vita, l'Universo e Tutto! [pp. 175-176]

    E il resto, dopo una botta tremenda, fu silenzio. [p. 135]

    dit a 

  • 2

    Credevo meglio

    Non ci siamo, o meglio: non ci sono, visto che l'enorme e duraturo successo di questo bestseller della fantascienza proprio non lo capisco. Le prime cinquanta pagine sono davvero piacevoli e certe inv ...continua

    Non ci siamo, o meglio: non ci sono, visto che l'enorme e duraturo successo di questo bestseller della fantascienza proprio non lo capisco. Le prime cinquanta pagine sono davvero piacevoli e certe invenzioni tragicomiche divertenti, ma - secondo me - come romanzo non funziona granché.

    (ebook)

    dit a 

  • 4

    Lo lessi nell'80 quando usci in Urania e mi piacque moltissimo. A distanza di anni ha perso un po' di smalto, risente un po' dell'età (non so se la sua o la mia) però rimane un classico della fantasci ...continua

    Lo lessi nell'80 quando usci in Urania e mi piacque moltissimo. A distanza di anni ha perso un po' di smalto, risente un po' dell'età (non so se la sua o la mia) però rimane un classico della fantascienza, ancora godibile.

    dit a 

  • 3

    Ammetto che non riesco ancora a capire se questo libro mi è piaciuto oppure no,in effetti la Guida galattica o si ama,o si odia,io sto ancora nel mezzo.
    Adams è comunque geniale a mettere insieme,con ...continua

    Ammetto che non riesco ancora a capire se questo libro mi è piaciuto oppure no,in effetti la Guida galattica o si ama,o si odia,io sto ancora nel mezzo.
    Adams è comunque geniale a mettere insieme,con umorismo tipicamente british, parole e frasi che sembrano non avere senso,ma se si scava a fondo e si pensa, è satira allo stato puro,con frecciatine velate,ma che fanno centro. Si legge velocemente,si ridacchia e l'avventura scorre via in un baleno.
    Il personaggio che amo di più è Marvin,il robot depresso, da quello che dice è riuscito a "deprimere" anche me ed è stupefacente che l'autore abbia immaginato la Guida galattica in digitale,visto che il libro è del 1979.
    Continuerò a leggere le avventure dell'astronave Cuore d'oro e dei suoi passeggeri,ma personalmente,preferisco il fantasy di Terry Pratchett.

    dit a 

Sorting by