Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Guida agli uccelli dell'Africa orientale

Di

Editore: Piemme

3.8
(143)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 250 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese

Isbn-10: 8838499667 | Isbn-13: 9788838499661 | Data di pubblicazione: 

Traduttore: Velia Februari

Genere: Fiction & Literature , Humor , Pets

Ti piace Guida agli uccelli dell'Africa orientale?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Timido, non molto alto, decisamente sovrappeso: difficile notare Mr Malik per le strade di Nairobi, se non, forse, per il buffo riporto accuratamente scolpito. Eppure, sotto quell'aspetto non proprio attraente, si celano un cuore appassionato e un amore segreto. Nemmeno i suoi amici dell'Asadi Club lo sanno, ma Malik è follemente innamorato da ben tre anni. Lei si chiama Rose Mbikwa, è la vedova scozzese di un politico keniota e lavora alla Società ornitologica dell'Africa orientale, per la quale ogni martedì mattina organizza le escursioni di birdwatching. Quelle che Malik ha preso a frequentare su consiglio del cardiologo come antidoto - ironia della sorte allo stress da emozioni forti.
Proprio adesso che si è finalmente deciso a invitare Rose al ballo che costituisce il principale evento mondano di Nairobi, si ripresenta in città Harry Khan: ricco playboy, ottimo ballerino e bestia nera di Malik sin dai tempi della scuola. Quel che è peggio, Khan fa capire che Rose è anche nelle sue mire. E così, quando Malik rivela i suoi sentimenti, viene lanciata una scommessa: chi dei due avvisterà più specie di uccelli in una settimana potrà fare da cavaliere a Rose.
Spaccone e chiassoso come il catenone d'oro che porta al collo, Khan ricorrerà a safari costosi ed espedienti non troppo corretti per raggiungere il suo obiettivo. Ma anche Malik, seppure perseguitato da sfortune di ogni tipo, ha in serbo molte sorprese e rivelerà, a suo modo, doti da eroe.
Una storia romantica, spassosa, imprevedibile: variegata come i colori della natura africana.
Ordina per
  • 3

    Pensavo altro

    Pensavo fosse più bello, più appassionante, più avvolgente, in realtà è anche ricco di considerazioni sul Kenya, sulla situazione politica sul passato colonialismo, ma sono informazioni buttate un po' lì a caso.
    Anche le descrizioni dei bellissimi uccelli della natura kenyota sono affascina ...continua

    Pensavo fosse più bello, più appassionante, più avvolgente, in realtà è anche ricco di considerazioni sul Kenya, sulla situazione politica sul passato colonialismo, ma sono informazioni buttate un po' lì a caso.
    Anche le descrizioni dei bellissimi uccelli della natura kenyota sono affascinanti ma decisamente troppe, speriamo il secondo sia migliore (ce l'ho già!)

    6/10

    ha scritto il 

  • 4

    A Guide to the Birds of East Africa è un romanzo breve ambientato nel Kenya moderno. Anche se la descrizione lo accomuna ai libri di Alexander McCall Smith, credo che condividano solo il gusto per i titoli bizzarri e la profonda dignità e moralità dei loro protagonisti, una caratteristica ...continua

    A Guide to the Birds of East Africa è un romanzo breve ambientato nel Kenya moderno. Anche se la descrizione lo accomuna ai libri di Alexander McCall Smith, credo che condividano solo il gusto per i titoli bizzarri e la profonda dignità e moralità dei loro protagonisti, una caratteristica che non smette di affascinarmi. Spero esistano davvero queste persone semplici che ogni giorno affrontano le piccole scelte della vita con attenzione e rispetto per la realtà che li circonda.

    http://robertabookshelf.blogspot.it/2013/07/a-guide-to-birds-of-east-africa-di.html

    ha scritto il 

  • 4

    Una commedia ben riuscita

    L’africa occidentale (Kenya, Uganda, Tanzania..), famosa per le savane ricche di grandi mammiferi, è un paradiso per i birdwatcher, poiché piena di uccelli di molti generi di cui tante specie endemiche. Il titolo di questo libro parafrasa quello dell’omonima famosa guida ornitologica della Helm.< ...continua

    L’africa occidentale (Kenya, Uganda, Tanzania..), famosa per le savane ricche di grandi mammiferi, è un paradiso per i birdwatcher, poiché piena di uccelli di molti generi di cui tante specie endemiche. Il titolo di questo libro parafrasa quello dell’omonima famosa guida ornitologica della Helm.
    Appassionata d’Africa, l’ho comprato solo per il titolo, a scatola chiusa, e iniziato e quasi finito durante un viaggio in treno. E’ un romanzo leggero, ma scorrevole e piacevole. La storia narra di una romantica scommessa che prevede che il vincitore sia chi veda in una settimana il maggior numero di specie diverse di uccelli, e ogni capitolo ha come titolo il nome di un uccello con relativo schizzo. Insomma la storia è carina, i personaggi delineati, lo humor dosato come il sale, sullo sfondo c’è la natura africana.
    Forse 4 stelle sono troppe ma non vi capita mai di vedere in tv una commedia ben congegnata, dai meccanismi che funzionano, in cui ci sono buoni e cattivi, di leggere The end e sentirvi rilassati e pensare che non tutto deve essere drammatico, d’autore e passare alla storia per essere riuscito?

    ha scritto il 

  • 4

    Questo libro è stato scritto per me.

    Mi è piaciuto parecchio, sarà che contiene all'interno tutti i temi a me cari dall'ornitologia in poi. Sarà che li affronta con humour, leggerezza e romanticismo. Sarà che i personaggi non sono né Pirandelliani né Manzoniani, una via di mezzo ma hanno le loro sorprese che lo scrittore gestisce a ...continua

    Mi è piaciuto parecchio, sarà che contiene all'interno tutti i temi a me cari dall'ornitologia in poi. Sarà che li affronta con humour, leggerezza e romanticismo. Sarà che i personaggi non sono né Pirandelliani né Manzoniani, una via di mezzo ma hanno le loro sorprese che lo scrittore gestisce a poco a poco durante il libro mantenendo alta la curiosità. Sarà la nazionalità di nascita di Rose, con cui vogliono ballare i due gentiluomini che si sfidano a singolar tenzone cercando di riconoscere il maggior numero di specie durante una settimana. Sarà che cita Linneus e la sua storia. Insomma un libro delicato, con qualche sorpresa e nessuna pretesa.

    ha scritto il 

Ordina per