Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Guida al consumo critico

Tutto quello che serve sapere per una spesa giusta e responsabile

Di

Editore: Ponte alle Grazie

4.3
(24)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 590 | Formato: Paperback

Isbn-10: 8862204183 | Isbn-13: 9788862204187 | Data di pubblicazione: 

Autore istituzionale: %author$

Genere: Health, Mind & Body , Social Science , Textbook

Ti piace Guida al consumo critico?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Ordina per
  • 1

    Scrivere un libro sul consumo critico e non essere per primi dei "critici" è un po' una contraddizione. Il libro appartiene a quelle cose "che ci si vuole sentir dire", anche se poi non hanno aderenza con la realtà.

    ha scritto il 

  • 4

    Il consumatore come attore politico che influenza le aziende: la cassetta degli attrezzi per azioni di buycott/boycott

    Il Centro Nuovo Modello Di Sviluppo (CNMS, www.cnms.it/ ) è un centro di documentazione nato in provincia di Pisa a Vecchiano nel 1985 per iniziativa di alcuni grippi familiari sul consumo critico che indagano sulla responsabilità delle imprese nei processi di impoverimento globale e la storia so ...continua

    Il Centro Nuovo Modello Di Sviluppo (CNMS, www.cnms.it/ ) è un centro di documentazione nato in provincia di Pisa a Vecchiano nel 1985 per iniziativa di alcuni grippi familiari sul consumo critico che indagano sulla responsabilità delle imprese nei processi di impoverimento globale e la storia sociale e ambientale dei prodotti di consumo. In passato il Centro ha pubblicato guide al consumo come ‘CONSUMATTORI – Per un nuovo stile di vita’, Guida al Telefono Critico, Guida al Vestire Critico.

    Questa guida diventa soprattutto un manuale da consultazione da tenere a portata di mano in cucina grazie alle sue ricche schede sulle imprese e i loro criteri di equità descritti nella terza parte del volume.
    Prima però è bene sapere che la guida si compone in quattro sezioni:

    PRIMA PARTE: Per un consumo responsabile
    Si tratta di un’ introduzione al consumo sobrio che privilegia il kilometro zero, l’equo e solidale, il cruelty free e il ruolo sovrano e democratico del consumatore.
    Qui vengono approcciate anche cifre sulla raccolta differenziata e l’efficienza degli inceneritori.
    Questa parte serve ad acclimatarvi in questo libro che è critico ma non estremo in termini di etica dei consumi, quindi sostenibile da un consumatore medio incline alle buone prassi.

    SECONDA PARTE: Settori Sotto la Lente
    In questa sezione comincia il pagelliere della guida: qui i vari prodotti alimentari e dell’igiene comunemente nei nostri carrelli della spesa vengono analizzati per il loro grado di utilità e dannosità all’ambiente con delle schede standard su:
    - Grado di Utilità
    - Impatto ambientale
    - Retroscena Sociale
    - Consigli

    A questo si aggiunge una griglia valutativa per ogni marca di prodotti (scelte tra quelle più diffuse in Italia segnalando i criteri aziendali di:
    - Trasparenza
    - Abuso di Potere
    - Sicurezza dei diritti dei lavoratori
    - Ambiente
    - Armi ed Esercito
    - Regimi oppressivi
    - Paradisi fiscali
    - Consumatori e legalità
    - Animali
    - Boicottaggio
    - Impresa di appartenenza

    PARTE TERZA: Le Imprese
    Gli ultimi criteri citati in precedenza vengono ripresi per analizzare le imprese produttrici presenti sul mercato italiano con schede di presentazione e griglia valutativa. Questa parte con quasi 300 pagine rappresenta il nucleo centrale del libro e con un po’ di pazienza vi aiuta a correggere le vostre scelte di consumo.
    PARTE QUARTA: Approfondimenti
    Per quanto sia una sorta di appendice svela nozioni interessanti: aiuta a conoscere il significato dei simboli sulle confezioni e aiuta a scegliere i prodotti con gli imballaggi più eco sostenibili attraverso una guida sui materiali dove si segnala l’inquinamento prodotto per la loro produzione, l’energia impiegata per la loro consumazione e il prezzo ambientale del riciclo. In chiusura ci sono anche interessanti segnalazioni di link sul web di associazioni, iniziative e movimenti nel mondo del consumo critico.

    IN CONCLUSIONE
    Dal consumo critico al consumo responsabile la strada è intensa. Questa guida vi offre un risvolto pratico ed immediato alle cifre e alle valutazioni di ogni scelta. Si impara piano piano, all’inizio potete essere scoraggiati dal fatto che quasi tutte le aziende e tutti i prodotti siano in qualche modo bollati da criteri negativi, ma a poco a poco si impara a discernere e a costruire la propria via sostenibile.
    E’ una guida che offre consigli preziosi per gli acquisti e anche per la dieta alimentare.

    Vi aiuterà con le piccole buone prassi quotidiane a costruire un consumerismo più giusto e a trasformare in forma aggregata il consumismo in una scelta politica di promozione e disincentivo per imprese virtuose e non.
    FONDAMENTALE!

    ha scritto il