Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Guida alla storia romana

Eventi, strutture sociali, metodi di ricerca

Di

Editore: Mondadori

3.7
(105)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 446 | Formato: Altri

Isbn-10: 8804338717 | Isbn-13: 9788804338710 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Paperback , Tascabile economico

Genere: History , Textbook

Ti piace Guida alla storia romana?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
La Guida alla storia romana affronta da varie angolature l'evoluzione della società romana, iniziando dalla questione della documentazione disponibile. La Guida tiene conto dei più recenti indirizzi della ricerca, dando spazio agli elementi non "classici" che hanno contribuito alla formazione della società romana, dalla componente italica arcaica, a quella orientale, a quella dell'enorme e variegato mondo provinciale, evitando la precostituzione di tesi e offrendo invece il materiale per una più aggiornata discussione. La società romana, è un mondo composito, multiforme, non più monolitico, che offre ancora molte suggestioni per la riflessione politica e per la formazione culturale, senza farci per questo cadere nel mito della "perennità" del mondo e dei valori classici.
Ordina per
  • 3

    Ottimo libro per chiunque cerchi una trattazione generale di storia romana: la parte sulla Repubblica è ben curata, mentre nella parte sull'Impero più si avanza nei secoli più la trattazione si fa ...continua

    Ottimo libro per chiunque cerchi una trattazione generale di storia romana: la parte sulla Repubblica è ben curata, mentre nella parte sull'Impero più si avanza nei secoli più la trattazione si fa rapida e incompleta, anche per un'opera introduttiva.

    ha scritto il 

  • 2

    Brutto, brutto, brutto. La scrittura è macchinosa, quasi con sfoggio di parole per gusto di parole. Le prime pagine scorrono veloci, lo studente di storia greca-romana (io) s'illude di aver ...continua

    Brutto, brutto, brutto. La scrittura è macchinosa, quasi con sfoggio di parole per gusto di parole. Le prime pagine scorrono veloci, lo studente di storia greca-romana (io) s'illude di aver incontrato un manuale scorrevole, di facile assimilazione. Pietosa illusione di una mezzora di studio. Si comincia a sottolineare, emergono le prime difficoltà: distinguere fra informazioni accessorie e fondamentali è un impresa frustante, in una messe d'informazioni tanto sovrabbondante quanto dispersiva. Scarsi i riferimenti a cultura e società, ben più numerosi a politica e amministrazione. Buono lo svolgimento di campagne e guerre, ma fin troppo vago in molti punti, con particolare riguardo alla trattazione di tattiche e strategie dell'esercito. Possono sembrare sottigliezze, ma sono particolari che all'esame contano non poco.

    Stretti i denti e sfrondati i capitoli repubblicani, la parte dedicata all' Impero ed età tardoantica appare invece scarna e affrettata. Guido doveva avere il pranzo sul fuoco mentre scriveva, o forse qualche impellente appuntamento, poiché la parte dagli Antonini in poi presenta lacune imbarazzanti, forse frutto di una minore preparazione dell'autore. le informazioni sono mescolate alla rinfusa, senza nè capo nè coda, a volte seguendo l'ordine cronologico, a volte compiendo estenuanti girotondi spazio-temporali >.< (esemplare in questo senso il capitolo dedicato a Costantino!)

    Pregi:- Costa poco, pochissimo - Lettura scorrevole ma...

    Difetti:- Confusa! - Non è un vero manuale, piuttosto un saggio introduttivo - Guido sarà pure uno storico straordinario, ma un paio di manuali sulla scrittura potrebbe anche leggerli

    ha scritto il 

  • 5

    La grande pecca del testo - ma forse la sua forza - è l'impostazione non manualistica, quasi romanzesca. Non bisogna peró lasciarsi scoraggiare dal numero di pagine o dalla non apparente ...continua

    La grande pecca del testo - ma forse la sua forza - è l'impostazione non manualistica, quasi romanzesca. Non bisogna peró lasciarsi scoraggiare dal numero di pagine o dalla non apparente assimilabilità dei contenuti e utilizzarlo come fosse un manuale vero e proprio.

    La parte repubblicana è trattata benissimo, un po' meno quella imperiale (da dopo gli antonini).

    Le 200 pagine di troppo - e lo so che pesano per un esame - rispetto a un manuale diverso valgono la lettura perché donano una consapevolezza situazionale che altri manuali - che ho letto, eh! - non mi hanno dato.

    ha scritto il 

  • 3

    Un manuale complessivamente ben scritto, scorrevole e abbastanza chiaro. Tuttavia alcuni argomenti potevano anche essere trattati con più accuratezza. Se siete interessati all'argomento ci sono ...continua

    Un manuale complessivamente ben scritto, scorrevole e abbastanza chiaro. Tuttavia alcuni argomenti potevano anche essere trattati con più accuratezza. Se siete interessati all'argomento ci sono libri migliori in giro.

    ha scritto il 

  • 3

    Ridondante nell'esposizione ma comunque mi è parso abbastanza completo a livello informativo. Certo, bisognerebbe andarsi a leggere gli approfondimenti sulla società e politica della terza parte ...continua

    Ridondante nell'esposizione ma comunque mi è parso abbastanza completo a livello informativo. Certo, bisognerebbe andarsi a leggere gli approfondimenti sulla società e politica della terza parte ogni qual volta l'autore lo indichi mentre espone i fatti.
    Nota bene: posseggo l'edizione precedente a quella mostrata su anobii (l'ultima ad essere uscita) e quindi è diversa nell'impostazione (nell'edizione nuova vi è qualche aggiunta per le nuove scoperte) e nella grandezza del carattere di scrittura.

    ha scritto il 

  • 4

    E' un libro che consente una sufficiente introduzione alla storia romana, sebbene abbia alcuni difetti:
    lo svolgimento e' disomogeneo, nella parte repubblicana sono dettagliati (anche troppo) gli ...continua

    E' un libro che consente una sufficiente introduzione alla storia romana, sebbene abbia alcuni difetti:
    lo svolgimento e' disomogeneo, nella parte repubblicana sono dettagliati (anche troppo) gli aspetti istituzionali perché rappresentano il campo di studio principale dell'autore, nell'impero questi aspetti tralasciati

    talvolta gli avvenimenti veri e propri sono accennati come se l'autore li desse per scontati per cui si e' reso necessario ricorrere ad altri fonti per averne un minimo di descrizione

    si parla pochissimo degli aspetti militari ed e' veramente strano considerando che tutta la storia romana e' stata costellata di guerre e battaglie, addirittura non c'e' un riferimento bibliografico riguardo l'esercito che come risulta anche dalla lettura del libro ha un ruolo fondamentale specialmente durante l'impero

    ha scritto il 

  • 4

    Lettura abbastanza difficile, richiede molta concentrazione, però chiarisme, misteri che la storia ufficiale non chiarisce, vengono resi comprensibili.
    Ancora una volta si capisce che, il potere ...continua

    Lettura abbastanza difficile, richiede molta concentrazione, però chiarisme, misteri che la storia ufficiale non chiarisce, vengono resi comprensibili.
    Ancora una volta si capisce che, il potere religioso negli anni, ha modificato la realtà delle cose.
    Aggiornerò il commento a libro letto.

    ha scritto il