Crea la tua biblioteca Iscriviti

Insieme troveremo i libri migliori

[−]
  • Cerca Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Guida galattica per gli autostoppisti

Urania Collezione 022

Di

Editore: Mondadori (Urania Collezione)

4.1
(13789)

Lingua:Italiano | Numero di pagine: 170 | Formato: Paperback | In altre lingue: (altre lingue) Inglese , Chi tradizionale , Spagnolo , Portoghese , Tedesco , Francese , Catalano , Giapponese , Greco

Isbn-10: A000006511 | Data di pubblicazione: 

Disponibile anche come: Copertina rigida , eBook

Genere: Fiction & Literature , Humor , Science Fiction & Fantasy

Ti piace Guida galattica per gli autostoppisti?
Iscriviti ad aNobii per vedere chi dei tuoi amici lo ha letto, e scopri libri simili!

Registrati gratis
Descrizione del libro
Nei dimenticati spazi all'estremo limite della galassia c'è un piccolo e insignificante sole giallo. Intorno a esso gira un piccolo, trascurabilissimo pianeta verdeazzurro le cui forme di vita, discendenti dalle scimmie, stanno per essere sacrificate. Ad Arthur Dent e al suo amico alieno Ford Prefect spetta l'ingrato compito di scoprire perchè la nuova autostrada spaziale debba passare proprio per la Terra... demolendola.

IL GIUDIZIO: " La Guida Galattica dice molto sulla vita, la mente critica e il coraggio laico dello scrittore. E, in un contesto in cui 'tutti fanno i comici', ristabilisce le gerarchie, giacché diverte con grazia e suscita il riso 'per lo shock della battuta illuminante che induce stupore e comprensione'." (Laura Serra).

Ordina per
  • 2

    Libro scostante che alterna parti piacevoli ed esilaranti e chiaroveggenti a parti decisamente noiose che credo Douglas avrebbe potuto eliminare sviluppando meglio le altre che non sono prive di spun ...continua

    Libro scostante che alterna parti piacevoli ed esilaranti e chiaroveggenti a parti decisamente noiose che credo Douglas avrebbe potuto eliminare sviluppando meglio le altre che non sono prive di spunti interessanti.
    Sottogenere del genere fantascienza per la sua esplicita deriva umoristica che permette al suo autore una totale libertà nel creare un universo, senza nemmeno il rispetto delle leggi della fisica, atteggiamento che l’ortodossia fantascientifica Asimoviana non avrebbe mai concepito, credo.
    Dicono che Benni con il suo Terra abbia attinto a piene mani,credo che lo leggerò sicuramente.

    ha scritto il 

  • 3

    guida galattica per gli autostoppisti

    Mi sono avvicinata a questo primo libro della saga per curiosità, anche se non è molto il mio genere. L'ho trovato assurdo, divertente, anarchico, in alcune parti un pochino noiosetto. nel complesso è ...continua

    Mi sono avvicinata a questo primo libro della saga per curiosità, anche se non è molto il mio genere. L'ho trovato assurdo, divertente, anarchico, in alcune parti un pochino noiosetto. nel complesso è carino e da leggere, sicuramente leggeró gli altri libri della saga. voto: 3 stelle

    ha scritto il 

  • 4

    Spassoso

    Assurdo, buffo, divertente.
    Irriverente.

    Un libro molto piacevole, con buona pace della mia nota idiosincrasia per il genere fantascientifico.

    ha scritto il 

  • 5

    Non so come mai non ho mai considerato questo romanzo prima d'ora. Forse perchè pensavo fosse solo fantascienza, e la fantascienza non è proprio un genere che amo.
    Poi quasi per caso ho iniziato a leg ...continua

    Non so come mai non ho mai considerato questo romanzo prima d'ora. Forse perchè pensavo fosse solo fantascienza, e la fantascienza non è proprio un genere che amo.
    Poi quasi per caso ho iniziato a leggerlo... e l'ho finito in un soffio. E l'ho adorato!
    Solo una parola per descriverlo: GENIALE.
    Non vedo l'ora di proseguire con gli altri della serie!

    ha scritto il 

  • 4

    Don't panic!

    Nato da una trasmissione radio di successo trasmessa dalla BBC, questo romanzo è una delle opere più intelligentemente spassose che abbia mai letto, imbevuto di genuino humor inglese e traboccante di ...continua

    Nato da una trasmissione radio di successo trasmessa dalla BBC, questo romanzo è una delle opere più intelligentemente spassose che abbia mai letto, imbevuto di genuino humor inglese e traboccante di trovate insolite e divertenti che non sconfinano mai nel demenziale. Lo stile brillante di Adams riesce inoltre a mantenere viva l'attenzione e la curiosità del lettore anche quando la storia si dipana attraverso eventi paradossali e al limite del nonsense.

    Il personaggio più notevole è senza dubbio Marvin, un robot pessimista e nichilista, talmente depresso da riuscire a spingere al suicidio persino il computer di bordo di un'astronave. Per non parlare del Presidente della Galassia Zaphod Beeblebrox, eletto dal consiglio con l'unico scopo di creare scandali e distogliere così l'attenzione dei sui sudditi da problemi ben più gravi. L'invenzione più felice però è senza dubbio la Propulsione ad Improbabilità Infinita che consente all'astronave Cuore d'Oro di spostarsi istantaneamente da un punto all'altro dell'Universo al prezzo non indifferente di trasformarsi temporaneamente nelle entità più assurde ed improbabili.

    Al di là di tutte queste trovate e di un certo appiattimento nella caratterizzazione dei personaggi, emerge da tutta la storia una visione disincantata dell'uomo, analizzato nelle sue debolezze e vanità e presentato come un essere insignificante, capace di darsi una qualche importanza solo perché profondamente incosciente della propria piccolezza all'interno dello spazio sconfinato dell'Universo.

    ha scritto il 

  • 4

    Deliziosamente folle

    Geniale nella sua assoluta follia, è un'autentica chicca per appassionati del genere e non. Oltre ad essere simpaticamente ironico, offre spunti di riflessione non da poco: sapevate che le creature pi ...continua

    Geniale nella sua assoluta follia, è un'autentica chicca per appassionati del genere e non. Oltre ad essere simpaticamente ironico, offre spunti di riflessione non da poco: sapevate che le creature più intelligenti della Terra sono i topi, seguiti dai delfini? Noi, miseri idioti, non abbiamo mai capito nulla delle leggi che governano l'universo...sappiamo solo distruggere e sporcare la bellezza.
    "In effetti, c’era una sola specie, sul pianeta, più intelligente della specie dei delfini: era una specie che passava la maggior parte del tempo nei laboratori di ricerca sul comportamento, a correre in tondo dentro delle ruote e a condurre esperimenti estremamente fini e complessi sull’uomo. Il fatto che ancora una volta l’uomo dimostrasse di fraintendere completamente il rapporto con un’altra specie era pienamente in conformità coi piani degli esseri più intelligenti della Terra."

    ha scritto il 

Ordina per