Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Guns Germs and Steel

The Fates of Human Societies

By

Publisher: WW Norton & Co

4.4
(3334)

Language:English | Number of Pages: 512 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Chi traditional , Chi simplified , Spanish , Italian , Korean , Finnish , Danish , Polish

Isbn-10: 0393061310 | Isbn-13: 9780393061314 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Audio CD , Audio Cassette , School & Library Binding , Others , eBook

Category: History , Science & Nature , Social Science

Do you like Guns Germs and Steel ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
With a new chapter. The phenomenal bestseller—over 1.5 million copies sold—is now a major PBS special.

Winner of the Pulitzer Prize, Guns, Germs, and Steel is a brilliant work answering the question of why the peoples of certain continents succeeded in invading other continents and conquering or displacing their peoples. This edition includes a new chapter on Japan and all-new illustrations drawn from the television series.

Until around 11,000 BC, all peoples were still Stone Age hunter/gatherers. At that point, a great divide occurred in the rates that human societies evolved. In Eurasia, parts of the Americas, and Africa, farming became the prevailing mode of existence when indigenous wild plants and animals were domesticated by prehistoric planters and herders. As Jared Diamond vividly reveals, the very people who gained a head start in producing food would collide with preliterate cultures, shaping the modern world through conquest, displacement, and genocide.

The paths that lead from scattered centers of food to broad bands of settlement had a great deal to do with climate and geography. But how did differences in societies arise? Why weren't native Australians, Americans, or Africans the ones to colonize Europe? Diamond dismantles pernicious racial theories tracing societal differences to biological differences.

He assembles convincing evidence linking germs to domestication of animals, germs that Eurasians then spread in epidemic proportions in their voyages of discovery. In its sweep, Guns, Germs and Steel encompasses the rise of agriculture, technology, writing, government, and religion, providing a unifying theory of human history as intriguing as the histories of dinosaurs and glaciers. 32 illustrations.
Sorting by
  • 4

    una storia diversa

    un saggio molto corposo che spiega il perchè delle diverse evoluzioni dei popoli in modo inaspettato. sarebbero l'ecologia e l'ambiente a detemrinare la maggior parte delle differenze. da leggere per ...continue

    un saggio molto corposo che spiega il perchè delle diverse evoluzioni dei popoli in modo inaspettato. sarebbero l'ecologia e l'ambiente a detemrinare la maggior parte delle differenze. da leggere per capire meglio anche le differenze di oggi.

    said on 

  • 5

    科普書的好選擇

    第一次看科普的書

    作者的學識淵博,此書深入淺出,非常值得一看
    雖然中後段讓我吃足苦頭
    還是閱讀完

    said on 

  • 4

    Libro e teorie di cui avevo sentito parlare molto, dopo averlo letto posso dire che la fama è meritata, anche se ogni tanto il libro sembra un po' ripetitivo.

    said on 

  • 4

    Un ottimo paio di occhiali

    Il libro rappresenta un tentativo in una direzione coraggiosa e necessaria, quello della multidisciplinarità nell'era delle specializzazioni. E il tema è più attuale che mai: inserire la storia umana, ...continue

    Il libro rappresenta un tentativo in una direzione coraggiosa e necessaria, quello della multidisciplinarità nell'era delle specializzazioni. E il tema è più attuale che mai: inserire la storia umana, con le sue glorie e miserie, nell'onda lunga del tempo geologico, nel contesto dell'evoluzione del nostro pianeta a partire dall'ultima glaciazione, e strapparla così alle ristrettezze della storia comunemente intesa. Nell'interpretazione di Diamond la geografia e le condizoni ambientali si fondono con storia e antropologia per spiegare il divario tra paesi ricchi e paesi poveri, tra paesi aggressori e aggrediti. Gli argomenti sono così ragionevoli, convincenti e talvolta ovvi che molto spesso il lettore esclamerà "come mai non ci avevo pensato?" Com'era inevitabile per un tema così vasto,il libro presenta vari punti critici. Il primo è che, nonostante gli sforzi in senso contrario, il libro pecca di un certo riduzionismo della cultura a fattori deterministici. Inoltre, l'autore sta attento a ribadire che i fattori da lui individuati dell'attuale supremazia occidentale non sono indici di superiorità culturale o morale, ma dà troppo spesso per scontato che per avere una società prospera bisogni per forza percorrere proprio i passi intrapresi dagli europei. La scrittura è particolare: da un lato piacevole, scorrevole e brillante, dall'altro con una certa tendenza a ripetizioni non necessarie (ma comunque utili a un profano per fissare temi cui non è avvezzo).
    Ad ogni modo, se si tiene conto del il bias di partenza, quello del punto di vista di un esponente della società americana e della scienza, le idee di Diamond sono assolutamente necessarie per allargare gli orizzonti in un tempo in cui un occidente narcisista e miope crede di essere un'entità superiore e staccata dal resto dell'umanità e del pianeta. Un paio di occhiali eccezionale.

    said on 

  • 3

    Interessante saggio che tenta di spiegare perché alcuni popoli hanno sviluppato le loro competenze a scapito di altri, imputando le ragioni del progresso all'uso di armi, alla scoperta dell'acciaio e ...continue

    Interessante saggio che tenta di spiegare perché alcuni popoli hanno sviluppato le loro competenze a scapito di altri, imputando le ragioni del progresso all'uso di armi, alla scoperta dell'acciaio e alle devastanti malattie che hanno sterminato migliaia di persone.
    A mio avviso un po' troppo lungo e a tratti assai ripetitivo.

    said on 

  • 3

    Saggio interessante per chi, come me, non è esperto della materia. Una veloce panoramica delle principali cause per cui siamo arrivati alla situazione attuale che mette bene in risalto la fortuna di n ...continue

    Saggio interessante per chi, come me, non è esperto della materia. Una veloce panoramica delle principali cause per cui siamo arrivati alla situazione attuale che mette bene in risalto la fortuna di nascere da una parte del pianeta invece che in un'altra. Non ho molto apprezzato il continuo ripetere certi argomenti, vabbè che non sono esperta ma non sono di coccio! Se mi dici due volte che una zona è favorita perchè ha più piante, più animali e una posizione migliore lo capisco, non c'è bisogno che me lo ripeti ogni tre pagine.
    Ho trovato invece molto interessante la parte dedicata alla nascita della scrittura, una cosa su cui non avevo mai riflettuto a fondo e mi piacerebbe approfondire l'argomento.

    said on 

  • 1

    ohibò

    ottimo progetto, pessima realizzazione: scritto male, tradotto peggio, inevitabilmente. Tesi affastellate disordinatamente, sviluppate senza logica e spesso smentite da ricerche più recenti.
    veramente ...continue

    ottimo progetto, pessima realizzazione: scritto male, tradotto peggio, inevitabilmente. Tesi affastellate disordinatamente, sviluppate senza logica e spesso smentite da ricerche più recenti.
    veramente un peccato.

    said on 

Sorting by