Create your own shelf sign up

Together we find better books

[−]
  • Search Conteggio caratteri ISBN valido ISBN non valido Codice a barre valido Codice a barre non valido loading search

Gut Symmetries

By

Publisher: Granta Books

3.6
(172)

Language:English | Number of Pages: 240 | Format: Hardcover | In other languages: (other languages) Italian , Spanish , Swedish

Isbn-10: 1862070008 | Isbn-13: 9781862070004 | Publish date: 

Also available as: Paperback , Others

Category: Fiction & Literature , Gay & Lesbian

Do you like Gut Symmetries ?
Join aNobii to see if your friends read it, and discover similar books!

Sign up for free
Book Description
ailed in the Washington Post as "one of our most important writers in English, " Jeanette Winterson has firmly established her reputation as an extraordinarily daring and original novelist. In Gut Symmetries, lives and universes run parallel in a complex contemporary love story set in New York and Liverpool, and aboard the QE2.
Sorting by
  • 3

    dopo un po' di letture frivole mi ci voleva proprio un mappazzone come questo. alla fine non posso neggare ceh sia bello, ma è anche faticoso da leggere. non è un libro accolgiente, è spinoso. ma contiene notevoli perle.

    said on 

  • 4

    Paradigma della fragilità umana

    In Simmetrie amorose, Jeanette Winterson si imbarca su un transatlan- tico in rotta per New York, in compagnia di tre strani personaggi: Alice, una giovane studiosa di fisica; Jove, suo eminente collega; Stella, poetessa. Le loro voci si alternano e si intersecano, dipanando il filo di quello ...continue

    In Simmetrie amorose, Jeanette Winterson si imbarca su un transatlan- tico in rotta per New York, in compagnia di tre strani personaggi: Alice, una giovane studiosa di fisica; Jove, suo eminente collega; Stella, poetessa. Le loro voci si alternano e si intersecano, dipanando il filo di quello che a poco a poco si configura come un enigmatico intreccio amoroso. Ma nel flusso dei loro racconti a rivelarsi è soprattutto un inquieto presente, diviso tra ragione e sentimento, bisogno di coerenza e abbandono all'impulso della vita. «lo ti tocco e tu scompari, più mi avvicino a te più mi sembri lontana» dice a un certo punto uno dei personaggi: in questa distanza si inserisce il fascinoso evolversi della storia creata da Jeanette Winterson, nutrita di un'ansia di unità tra eros e spirito profondamente rivelatoria della fragilità estrema dell'amore.

    "L'universo è appeso qui, in questo angusto stretto, infinito e compressione catturati dall'ora. Spazio e tempo non sono separabili. Storia e avvenire lo sono ora. Quello che ricordi. Quello che inventi. L'universo si curva nelle tue viscere. Stendi la mano. Baciami. La città è una scintilla, luce su luce, e quarzo e il neon del ponte di Brooklyn e l'incandescenza delle stelle."

    Lanciavano fuochi d'artificio giù al fronte del porto, il cielo un'esplosione di granate multicolori. Qualsiasi cosa sia a tirare la linguetta, ti scaglia oltre le frontiere della tua stessa vita in una bellezza fuggevole e assoluta, un momento soltanto, e ti basta. (Jeanette Winterson) Voto: 8

    said on 

  • 2

    Libro molto intenso ma decisamente troppo viscerale, tanto che non sono riuscita sempre a seguirlo... per non parlare di tutte quelle digressioni sulla fisica, dato che la fisica non mi è mai piaciuta difficilmente la associo naturalmente all'amore e alla vita. Non è il mio genere anche se è sicu ...continue

    Libro molto intenso ma decisamente troppo viscerale, tanto che non sono riuscita sempre a seguirlo... per non parlare di tutte quelle digressioni sulla fisica, dato che la fisica non mi è mai piaciuta difficilmente la associo naturalmente all'amore e alla vita. Non è il mio genere anche se è sicuramente interessante e della Winterson ho letteralmente adorato "Scritto sul corpo".

    said on 

  • 3

    "L'estensione ignota dei miei bisogni mi spaventa.
    Non so quanto grandi siano o quanto alti, so solo che non vengono soddisfatti. Se vuoi misurare la circonferenza di una goccia d'olio puoi usare la polvere di licopodio. Ecco cosa cercherò.
    Un barattolo di polvere di licopodio da spargere sui m ...continue

    "L'estensione ignota dei miei bisogni mi spaventa. Non so quanto grandi siano o quanto alti, so solo che non vengono soddisfatti. Se vuoi misurare la circonferenza di una goccia d'olio puoi usare la polvere di licopodio. Ecco cosa cercherò. Un barattolo di polvere di licopodio da spargere sui miei bisogni per scoprire quanto sono grandi."

    Su un transatlantico diretto a New York i nostri occhi incroceranno quelli di tre personaggi: Alice, una studiosa di fisica, Jove, suo eminente collega, e Stella, una poetessa. Le loro voci si intersecheranno mostrando, a poco a poco, un enigmatico intreccio amoroso che diviene paradigma della fragilità dell'amore.

    said on 

  • 4

    troppo intenso!
    qui sono evaporate le pause, le descrizioni delle circostanze e sono restate solamente alte concentrazioni di intermittenze del cuore, intercalate da frotte di pensieri.
    non ce l'ho fatta

    said on 

  • 3

    ''Nei miei incubi il Tempo raccoglieva il mare nel suo cappuccio e se lo portava via. Si fermava sul limitre del mondo e versava il mare nello spazio.<br />I pesci luccicanti erano le stelle.''

    said on 

  • 4

    Purtroppo di fronte ai romanzi della Winterson la mia obiettività, se ne ho mai avuta, sparisce. Questa autrice a me piace moltissimo, e mi piace anche se a volte si ripete un po' troppo nelle tematiche e nei concetti che esprime. Quindi vi avverto: non sarò obiettiva per nulla. Mi farò trascinar ...continue

    Purtroppo di fronte ai romanzi della Winterson la mia obiettività, se ne ho mai avuta, sparisce. Questa autrice a me piace moltissimo, e mi piace anche se a volte si ripete un po' troppo nelle tematiche e nei concetti che esprime. Quindi vi avverto: non sarò obiettiva per nulla. Mi farò trascinare. Sappiatelo.
    Devo dire che Simmetrie amorose non è uno dei libri migliori della Winterson. Ho preferito altre cose sue, sia per l'intensità con cui riusciva a raccontare l'amore, il desiderio e la passione, sia per il modo naturale in cui riusciva a fondere la realtà a una parte di magia, di eventi inspiegabili, che invece in questo romanzo non ho trovato. Ci sono cose affascinanti e incredibili, come pure passaggi intensi e bellissimi, ma tutto sommato è un romanzo che mi ha parlato meno degli altri.
    Al centro della trama un triangolo amoroso, che ha per protagonisti due donne e un uomo. A tratti ho trovato difficile seguire la storia, anche perchè c'è una mescolanza di voci che non sempre è chiarissima, e che racconta la storia dai vari punti di vista: l'amore, il desiderio, il tradimento, maschile e femminile. Devo dire che non ho trovato che certi tocchi di "magia" nella trama scorressero naturali, anzi; a volte mi è sembrato che fossero aggiunte forzate a una storia che avrebbe funzionato bene comunque. Inoltre, mi è sembrato quasi che l'autrice avesse perso parte del suo smalto: anche se ho apprezzato certe sorte di parallelismi tra scienza e amore, non ho sentito la stessa intensità che invece è quasi palpabile negli altri suoi romanzi. Tutto sommato, comunque, la storia attira, è interessante e, a parte qualche intoppo, scorrevole. Però credo che l'autrice abbia fatto di meglio e sappia fare di meglio. Nonostante Simmetrie amorose sia comunque un buon romanzo, la Winterson ha saputo sfornare capolavori in confronto a cui questo svanisce.
    Non so dire se questa impressione mi è arrivata per motivi esterni al libro - se dipenda da qualcosa che mi aspettavo di leggere e che invece non ho trovato, o se non ero pronta a leggerlo e capirlo, o se, semplicemente, ci sia stato un insieme di cose narrate che non mi tornavano e che mi ha fatto perdere la passione per il libro. Rimane il fatto che questo libro mi ha insoddisfatta, come se gli mancasse qualcosa... e se devo consigliarvi di leggere la Winterson per la prima volta, vi direi di non iniziare da questo, ma di arrivarci dopo: se anche voi rimarrete delusi, almeno non vi sarete persi opere che sanno far vibrare.

    said on 

Sorting by